Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Paleologo

Pio VII -- Scudo 1802 A.III

Risposte migliori

Paleologo

Mi trovo per le mani uno scudo di Pio VII (1802 A.III) di cui sto valutando l'acquisto. La moneta è migliore di BB con tutti i dettagli visibili, usura regolare, centrata, priva di difetti, ben patinata, prezzo congruo (più che altro adeguato alle mie attuali scarse possibilità :D). L'unica cosa che mi lascia perplesso è il peso di g.26,09, circa quattro decimi al di sotto del peso canonico. Il calo a mio parere non è assolutamente imputabile all'usura che è complessivamente modesta. Purtroppo al momento non ho foto disponibili, ma ho riscontrato alcuni dettagli che hanno attirato la mia attenzione, in particolare la firma G.HAMERANI con i caratteri dall'aspetto schiacciato e la E del DE SANCTO con il tratto orizzontale in basso più lungo di quello in alto (come un colpo di bulino uscito male...)

Devo dire che la moneta è complessivamente convincente dal punto di vista stilistico, tuttavia ho cercato qualche riscontro in aste recenti per avere qualche indicazione oggettiva per il sì o per il no. La cosa interessante è in un'asta NOMISMA piuttosto recente (mi pare la 34 o 35, non sono sicuro a memoria ma posso verificare) ho potuto trovare almeno un altro esemplare con le stesse identiche caratteristiche sia di impronta e legenda (tanto che i due esemplari mi sembrano provenire dallo stesso conio) che ponderali (grammi 26,15 in conservazione SPL). Sul catalogo Lamoneta (http://numismatica-i...ta/W-PIOVIIP1/9) tra i risultati d'asta si trovano altri esempi di pesi esageratamente calanti, purtroppo senza foto. Altri esemplari di cui ho trovato le foto vengono chiaramente da un conio differente (caratteri della firma sottili e ben delineati, E priva del difetto sopra descritto, impronta della figura della Chiesa spostata leggermente verso destra) e sono di peso regolare compatibilmente con le condizioni di conservazione.

A questo punto mi viene una curiosità: ammesso e non concesso che la moneta sia autentica, è possibile che di questi scudi sia stata emessa una partita di peso sistematicamente calante, identificabile da certe caratteristiche del conio? (probabilmente, vista la schiacciatura dei caratteri della firma, dovremmo collocarla temporalmente verso la fine dell'emissione di questo millesimo/anno di pontificato, che è stata molto abbondante con oltre 300.000 pezzi coniati) Una ipotesi del genere non mi sembra impossibile, vista la situazione decisamente caotica del tempo (siamo nella fase immediatamente successiva all'invasione francese e precedente all'annessione di Roma all'impero napoleonico, quando lo stato pontificio esisteva in pratica solo per gentile concessione del Bonaparte). Che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Ciao, dello scudo 1802 A.III abbiamo due tipi principali per AVXILIVM o AUXILIUM (più raro) al rovescio.

Le caratteristiche che hai elencato mi paiono "tipiche" del tipo AVXILIVM (di cui tra l'altro ci sono più coni con alcune varianti stilistiche). Le rivedo anche sul mio esemplare, che pesa 26,26 grammi:

post-35-057955500 1290192030_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

ho pesato anche l'esemplare AUXILIUM che ho in collezione ed è risultato anche più leggero, 26,20 grammi:

post-35-037743900 1290192371_thumb.jpg

Quindi, direi che il peso dell'esemplare che hai visionato non sia preoccupante o decisivo per l'originalità o meno della moneta, lo scarto di alcuni decimi ci può stare, e non penso che un conio particolare fosse da legare a "partite sottopeso", non mi risultano coniazioni per il Levante :rolleyes:

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Visto che c'e' un po' di collezione reale online usiamola :D

Questo pesa 26.1 (certo è meno di BB):

358t4kz.jpg152zztd.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

attila650

Per onore di cronaca posto la mia

Peso : 26,11 grammi

post-3782-050013400 1290377383_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

La moneta in questione è AVXILIVM. Comunque la porto a Verona e ci leviamo tutti i dubbi ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×