Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
nibanny

Monete periziate – USA vs Italy

Risposte migliori

nibanny

Prendo spunto da un post di Petronius nella discussione relativa alla Doubel Eagle di Longacre per affrontare un argomento che mi piacerebbe approfondire con voi, visto che non ho il polso del mercato italiano.

Di recente la PCGS (Professional Coin Grading Service), che è la più grande e rinomata azienda privata specializzata nella perizia di monete, ha aperto una sede a Parigi, dovo quella a Hong Kong.

In un messaggio nel loro forum (chi conosce l’inglese dovrebbe seguirlo), il presidente Don Willis si è dichiarato entusiasta e soddisfatto di come è iniziata l’avventura europea dell PCGS.

Vengo al dunque.

Negli Stati Uniti, dove vivo, sempre più spesso viene acquistata la plastica (il contenitore con il grado ottenuto dalla moneta) piuttosto che la moneta stessa.

Da una parte sono d’accordo con il fatto che una perizia tolga tutti i dubbi sul fatto che una moneta possa essere contraffatta o alterata, ma dall’altra mi sembra che si perda l’aspetto piacevole dello studiare e conoscere la serie che si sta collezionando affidandosi solamente ad una sigla su di un pezzo di plastica.

Vorrei capire qual è la situazione in Italia ma soprattutto avere la vostra opinione.

Sono comuni le monete periziate dalle grandi case americane (PCGS, NGC, ANAC, ecc...)?

Pensate che con la crescita delle monete contraffatte, la tendenza sarà la stessa anche in Europa/Italia?

Ci sono grandi aziende in Italia che fanno perizie? Ho visto dei flip di plastica sigillati/timbrati, è questo l’unico modo che garantisce la autenticità della perizia?

Grazie,

MM

PS: i cinesi hanno già iniziato a falsificare i contenitori! :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

Di scatolette americane si è discusso a lungo .

Mi pare di poter dire che qui siamo contrari . La moneta piace tenerla in mano,sentirla come se fosse viva,è un piacere del tatto.

Personalmente odio le scatolette.Ho già raccontato la fatica fatta,quando ho comprato un tallero ,per tirarlo fuori dalla plastica in cui era rinchiuso.

Anche col rischio di graffiarlo.Dopo mezz'ora di pinze,seghetto per metalli e tenaglie sono riuscito ad avere in mano la mia moneta.

Addirittura i francesi della CGB si offrono di togliere la moneta dalla plastica se la compri da loro e la vuoi "nuda".

Ma con che cosa è fatta la scatoletta ,sembra acciaio temperato ?

Abbiamo l'Istituto per la Salvaguardia della Numismatica Italiana. www.isni.it, c'è una casa d'Aste ,mi pare Nomisma ,che mette a volte all'asta monete chiuse e periziate da loro. Evito di comprarle.

Attendi però altri interventi prima di farti un'idea.

Io forse non faccio testo.Sono un vecchio collezionista.

Ciao.

Roberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Ciao,

in Italia, la moda delle perizie, ha avuto già un buon sviluppo, non certo ai livelli raggiunti negli USA, a tal proposito ho acquistato l'anno scorso una piastra papale, che mi venne consegnata chiusa in una scatoletta di plastica, che io regolarmente aprii, con non poca difficoltà. ;)

La moda delle perizie imperversa, se leggi qui sul forum, potrai notare che sono state portate alla perizia, ( con relativa chiusura e sigillatura) monete di scarso valore commerciale, dove il costo stesso della perizia era, in alcuni casi, il 50% del valore della moneta stessa!

La perizia potrà andar bene per certe monete, di buon valore economico, di un settore dove il problema del falso è molto attuale, però richiedere una perizia, come spesso si vede, per il solo fatto di "certificare" la conservazione della moneta, mi pare un assurdo.

La moneta periziata, di conseguneza chiusa in una bustina di plastica, o peggio con il sistema della scatoletta di plastica, preclude il piacere del contatto fisico con la medesima, la stessa osservazione, studio e riproduzione fotografica, sono in parte inibiti.

Se poi i "cinesi" si sono già prodigati nella falsificazione, oltre che delle monete, anche delle stesse "scatolette" si salvi chi può!

Anche qui ogni tanto si assiste a monete chiuse in perizie o falsificate o manomesse.....

Allora unico rimedio, nel limite delle possibilità e/o capacità che ognuno di noi ha, è di studiare, osservare, leggere, informarsi ecc... ecc... e non ultimo il frequentare questo forum, in modo che la conservazione di una moneta non sia il cartellino della perizia a diemela, ma sia io in grado di stabilirla, per arrivare, e qui stà il difficile, a capire se le moneta che ho in mano è autentica o meno.

saluti

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

orlando10

Da quanto ho letto sul forum e discutendo, le scatolette di plastica, sembra che qui in Italia non siano apprezzate.

Per quanto mi riguarda, in generale, non mi interessa il contatto fisico con la moneta, anzi ve ne sono alcune che andrebbero maneggiate il meno possibile per varie ragioni. Le "scatole" hanno di positivo che consentono un trasporto sicuro dell'esemplare , lo proteggono e preservano il lustro quando questo è presente. In qualche modo possono essere considerate come delle piccole teche da esposizione e possono anche costituire un valore aggiunto, se si decidesse di vendere, essendo esse garanzia di autenticità riconosciuta a livello internazionale. Peraltro c'è da sottolineare che "scatola" non significa automaticamente "affidabilità", naturalmente non si dovrà mai trascurare la ditta che ha provveduto al servizio di grading.

Purtroppo però costituiscono un ostacolo allo studio e questo è un serio problema, perché naturalmente gli esemplari in altissima conservazione andrebbero comunque, pure con le dovute attenzioni, esaminati. Inoltre, poiché sono oggetto di molti passaggi di mano, spesso si presentano con molti graffi che ostacolano addirittura un normale rapporto visivo con l'esemplare.

Non mi reputo un integralista... valuto caso per caso se lasciare la moneta nella teca o liberarla. :P

Però, a onor del vero, non vado a cercarla la scatoletta. Non ho mai chiesto che la moneta da me acquistata fosse sigillata in questo modo e, al momento, penso di continuare in questa direzione e cioè di non usufruire di questo servizio nel caso venisse offerto.

Non sono neppure un amante delle perizie “nostrane” in bustina sigillata.

Apprezzo invece e molto il certificato di garanzia con foto della moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Enraz

...a me piacerebbe avere una pinza per mettere quelle borchiette (tipo carta d'identità) con cui si sigillano le monete periziate e su cui è scritto "GARANZIA" (le vorrei per chiudere pacchetti, sono un fissato di sigilli, timbri etc.)...

Ecco, tipo questa (qui gli occhielli sono personalizzati con -credo- il nome del perito ma non oserei tanto anche se sarebbe uno scialo)

Modificato da Enraz

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

...a me piacerebbe avere una pinza per mettere quelle borchiette (tipo carta d'identità) con cui si sigillano le monete periziate e su cui è scritto "GARANZIA" (le vorrei per chiudere pacchetti, sono un fissato di sigilli, timbri etc.)...

Ecco, tipo questa (qui gli occhielli sono personalizzati con -credo- il nome del perito ma non oserei tanto anche se sarebbe uno scialo)

Non so se te ne sei accorto ma la moneta sigillata che hai postato comincia ad avere un colore che non mi piace, altro che rame rosso. Fra qualche anno si disintegra o diventa tutta nera .Potenza delle perizie !!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nibanny

...a me piacerebbe avere una pinza per mettere quelle borchiette (tipo carta d'identità) con cui si sigillano le monete periziate e su cui è scritto "GARANZIA" (le vorrei per chiudere pacchetti, sono un fissato di sigilli, timbri etc.)...

Ecco, tipo questa (qui gli occhielli sono personalizzati con -credo- il nome del perito ma non oserei tanto anche se sarebbe uno scialo)

Non so se te ne sei accorto ma la moneta sigillata che hai postato comincia ad avere un colore che non mi piace, altro che rame rosso. Fra qualche anno si disintegra o diventa tutta nera .Potenza delle perizie !!!!!!!!

Potenza del PVC!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

krison

Di monete negli Usa ne ho comperate molte, tutte chiuse nella bara blindata. Per tipologia di collezione ho dovuto optare per questa scelta in quanto è piu' facile trovarle negli USA piuttosto che in Italia o Europa. Mi ha fatto piacee acquistare in sicurezza avendo a disposizione una valutazione obbiettiva della moneta con una perizia molto seria e professionale, ma appena arrivata ha sempre vinto il desiderio di studiare e toccare dal vivo la moneta , quindi ....... pinze seghetto e molta molta pazienza per aprire il sarcofago :angry:

Condivido pienamente...... ma di cosa sono fatte queste scatolette??? Sono indistruttibili :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

Ciao.

Direi che qui in Italia il fenomeno delle monete sigillate nelle "bare" è ancora marginale.

Che io sappia, finora c'è solo l'azienda italiana che Ti è stata segnalata (isni) ad essere attrezzata per proporre questo tipo di sigillatura.

Per il resto è invece molto diffuso il fenomeno delle monete sigillate dai Periti o commercianti numismatici nelle "autarchiche" bustine di plastica e ciò è dovuto anche o principalmente all'incremento esponenziale delle vendite di monete a distanza.

La sigillatura ha quindi, innanzitutto, la funzione di garantire l'acquirente "remoto" che la moneta che gli arriverà è quella che ha visto nell'inserzione e che ha acquistato.

Inoltre, quando la sigillatura riporta anche il grado di conservazione (non sempre le nostre monete sigillate lo riportano) il compratore a distanza viene rassicurato anche su tale aspetto dell'acquisto, che non è di certo secondario.

Dopodichè esiste una "classifica" anche fra chi sigilla, così come ci sono periti con i quali si è più in sintonia rispetto al grading......perciò taluno preferirà le monete chiuse da X piuttosto che da Y ecc. e capiterà di sentire che lo SPL di X equivale al qFDC di Y e via discorrendo.

Ma questo credo che accada anche negli U.S.A,. fra le diverse ditte di grading,

Per quanto mi riguarda, quando ancora non conoscevo "l'ambiente", acquistare su internet monete sigillate mi dava la ragionevole sicurezza che la moneta fosse almeno autentica. Certo, concordo sul fatto già segnalato da Altri, che non mi sembra molto sensato sigillare monete del valore di poche decine di euro; la pratica dovrebbe riguardare sole le monete di un certo valore.

Poi, una volta che la moneta è arrivata a casa, ciascuno si regola come meglio crede; la si può lasciare nella bustina come le si può dare "la libertà".

Dipende dai punti di vista......................... ;)

Saluti.

Michele

Modificato da bizerba62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×