Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
incuso

1 Penny model

Risposte migliori

incuso
Supporter

Ne avevamo già parlato sul forum:

ma recentemente ne ho preso un esemplare attirato dalla storia e dal fatto che una bimetallica dell'800 non è poi comune e quindi tanto di cappello a chi ha avuto l'idea:

pennyD.jpg

pennyR.jpg

tecnicamente non lo definirei gettone bensì una vera e propria prova privata. Sino dalle guerre napoleoniche il penny era diventato di rame abbandonando l'argento. Il risultato era una moneta dalle dimensioni generose. Dal punto di vista numismatico questo è in genere apprezzato (vero luke?) ma per chi la doveva usare risultava un po' scomoda e gli affibbiarono prontamente il nome di cartwheel (ruota di carro). Tanto per intenderci era 1 oncia di rame per 36 mm di diametro e 3 mm di spessore (le dimensioni di uno scudo d'argento del 1800!). E anzi esisteva pure il 2 penny ;)

Ecco perché la zecca inglese, complice anche l'aumentato costo del rame, progettava di sostituire queste monete.

Joseph Moore, valente incisore di Birmingham, propose questi modelli bimetallici. L'idea di base è che la parte centrale dovesse essere di argento per raggiungere il valore e che la corona di rame rendesse possibile produrre monete di dimensioni apprezzabili ma non troppo grosse (21 mm di diametro per poco meno di 4 grammi). Anche in Italia in effetti qualche anno dopo si fecero esperimenti in tal senso:

20centesimibimetallicascudo_1860_10065.jpg20centesimibimetallicascudo_1860_10066.jpg

in realtà nella maggioranza di questi penny model la parte centrale è composta di una lega di zinco nickel o anche ottone. La cosa curiosa è che questi modelli ebbero in realtà un discreto successo entrando anche di fatto in circolazione così che la stessa Royal Mint dovette chiarire con una nota che non erano coniazioni ufficiali. Ed ecco perché tutto sommato ho deciso di postare nella sezione Exonumia.

Nessuno riporta una data ma si sa che furono prodotti in un arco di tempo che va dal 1844 al 1848. Per il penny esistono numerose varianti, che vanno dalla posizione della legenda rispetto la testa della Regina al numero di righine orizzontali dell'uno. Indici di una copiosa produzione.

Questo gettone, fatto salvo che non si ricerchino varianti specifiche, è piuttosto comune e lo si può recuperare su ebay a pochi euri. La cosa cambia del tutto per i suoi fratelli maggiori e minori:

1/2 penny:

mhp3a.jpgmhp3b.jpg

Crown:

R209%20OBV.jpg

che da quello che vedo sono venduti a prezzi di tutto rispetto.

P.S. dato che ho ampiamente divagato dai settori in cui mi muovo di solito spero di non aver detto troppe castronerie!

Riferimenti sul web

[1] http://www.bbc.co.uk/ahistoryoftheworld/objects/IhJjiHjHQLu-hHC8_7SvnA

[2] http://www.worldwidetreasure.com/prodinfo.asp?number=00145

[3] http://www.ukdfd.co.uk/ukdfddata/showrecords.php?product=12454&cat=207

[4] http://wbcc-online.com/new-releases/gbmodels.html

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Complimenti per l'articolo, l'ho trovato interessantissimo ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

tecnicamente non lo definirei gettone bensì una vera e propria prova privata.

Concordo, appieno. Di gettone non ha nulla ed andrebbe considerato un progetto di iniziativa privata, almeno in mancanza di ulteriori dati

Sino dalle guerre napoleoniche il penny era diventato di rame abbandonando l'argento. Il risultato era una moneta dalle dimensioni generose.

Dal punto di vista numismatico questo è in genere apprezzato (vero luke?)

chi io? :rolleyes:

ma per chi la doveva usare risultava un po' scomoda e gli affibbiarono prontamente il nome di cartwheel (ruota di carro). Tanto per intenderci era 1 oncia di rame per 36 mm di diametro e 3 mm di spessore (le dimensioni di uno scudo d'argento del 1800!). E anzi esisteva pure il 2 penny ;)

Il mio avatar :rolleyes:

Ecco perché la zecca inglese, complice anche l'aumentato costo del rame, progettava di sostituire queste monete.

Il primo è stato il frozen date 1797, coniato fino al '99. Poi, ci fu una nuova emissione, nel 1806, con nuove dimensioni, complice l'aumento del prezzo del rame. Nel 1817, 1818, 1820 ripresero le coniazioni, in argento, per tornare al rame nel '25. Già nel 1799, comunque, il 1/2 penny pesava già meno di mezza oncia.

Joseph Moore, valente incisore di Birmingham, propose questi modelli bimetallici.

Diciamo che rimasero a casa :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Complimenti. Pezzi interessanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

Ho questi interni con differenti ritratti

post-8209-0-31071600-1295211193_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

Rovescio...

post-8209-0-64934200-1295211386_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Non riesco bene a vedere, cosa c'è scritto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

Meglio di così non riesco a fare

post-8209-0-59620300-1295213220_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter
post-8209-0-75280300-1295213276_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Ecco l'ultimo arrivo, un half penny rame-ottone:

halpennyD.jpg

halpennyR.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×