Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
maxdefinition

Monete magnetiche di Vitt. Em. III

Risposte migliori

maxdefinition
Buon giorno a tutti,
il quesito che mi pongo ruguarda il grado di magneticità delle monete di Vitt. Em III della serie impero. In particolare quanto deve essere magnetica una moneta per considerarla tale?
Logicamente si deve sollevare ed attaccare da sola all'avvicinarsi di un generoso magnete, ma alcune monete, scuotendo leggermente la calamita, si staccano.

Altre, all'avvicinarsi della calamita, si sollevano leggermente, senza attaccarsi.

Cioe' la magneticità della moneta non e' netta, ma accennata.

Queste monete si possono considerare magnetiche?

Aspetto una vostra risposta.

Un saluto a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ianva
La presenza di nichelio all'interno di queste monete fu ridotta progressivamente fino ad abolirlo totalmente. La magneticità dipende dalla presenza/assenza di questo metallo e il "grado di magneticità" dalla percentuale di nichelio che è presente. Meno nichelio è presente, più risulta calamitabile.
e' bene usare un magnete molto potente x poter apprezzare effettivamente quali monete contengano nichelio e quali no... :)

Bye! :D Modificato da panso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro
ciao max, colgo l'occasione per fare alcune precisazioni sul magnetismo. :)
C'è il magnetismo attivo e quello passivo. Le monete "magnetiche" sono in grado di attrarre parti ferrose come spilli o altre monete e quindi possiedono un magnetismo attivo. Il magnetismo passivo riguarda le monete che, sollecitate da un magnete, un corpo che possiede energia magnetica, tendono ad avvicinarsi alla sorgente di energia. Ti risparmio la spiegazione scientifica. ;) Volevo solo fare un distinguo.
Questo secondo tipo di monete è più corretto chiamarle "magnetizzabili" o come trovi sul Montenegro, "calamitabili".
Invece su certi cataloghi o al mercatino trovi scritto indistintamente "magnetiche". :unsure:
Dopo questa precisazione, attendiamo ulteriori contributi in proposito ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
La puntualizzazione di Bavastro è del tutto corretta. Cmq non esiste una convenzione certa per distinguere i due tipi di monete, anche perchè poi dipende tutto dal tipo di magnete che si usa. Un magnete molto potente attira una moneta che un magnete debole non attirerebbe. In effetti nessuna moneta Impero è del tutto priva di magneticità, se volessimo andare a studiare approfonditamente la questione... ergo, ognuno si regola come crede ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sesino974
Daccordissimo con Paolino67
io per sicurezza uso un magnete poco potente
SERGIO ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×