Jump to content
IGNORED

Bimetallica lettone


pilzo
 Share

Recommended Posts

Cari amici,

penso che oggi 1° Gennaio sia il momento giusto per presentarvi questa moneta bimetallica lettone denominata “Coin of time”

DRITTO : rosa a 5 petali, in onore dello scopritore del niobio, Heinrich Rose
ROVESCIO : orologio astronomico

METALLO : anello esterno: argento 900 ‰
disco interno: niobio
PESO: anello esterno 10,00 g
disco interno: 7,15 g
DIAMETRO : 34 mm
VALORE NONINALE: 1 lats

La Lettonia ha dedicato questa moneta bimetallica in argento e niobio ad Heinrich Rose (1795 – 1864), che iniziò la sua attività come chimico a Jelgava nei primi decenni dell’800. Si trasferì in seguito a Berlino, dove divenne professore alla locale Università e venne ammesso a far parte della prestigiosa Accademia Prussiana delle Scienze.

Nel 1844 Rose approfondì i suoi studi sui minerali del gruppo del tantalio provenienti da vari paesi, e dopo un paio d’anni giunse alla scoperta del niobio, un elemento molto vicino al tantalio. I nomi di entrambi gli elementi derivano dalla mitologia greca: la dea Niobe era la figlia di Tantalo (quello del supplizio, per intenderci :) ), figlio di Zeus. In realtà l’elemento era stato già scoperto da Charles Hatchett nel 1801, che lo aveva chiamato columbio in quanto estratto da minerali di columbite spediti in Inghilterra dal Connecticut. Esso veniva però confuso con il tantalio, finché Rose non lo identificò in modo chiaro.

Il niobio è un elemento chimico che trova applicazioni in sistemi che devono operare ad alte temperature e in ambienti aggressivi. Peraltro la capsula che racchiude la mia moneta non sembra correre questi rischi …

La Zecca austriaca è stata la prima ad emettere monete contenenti niobio, colorato mediante procedimenti elettrochimici, seguita dalla Lettonia e dalla Mongolia. Poiché a contatto con l'aria il niobio assume una colorazione bluastra, non so se il colore della moneta sia naturale o trattato elettrochimicamente.

L’orologio astronomico riporta l’indicazione di mesi, giorni, ore e minuti in cerchi concentrici.

La rosa araldica ricorda il nome dello scopritore ed è un simbolo di amore e devozione. Le lettere H R sono le iniziali dello scienziato tedesco, che lavorò e fece la sua scoperta in Lettonia.

La moneta è questa:

[img]http://img470.imageshack.us/img470/3214/lettonia6gn.jpg[/img]

Ciao
Gianni ;) Edited by pilzo
Link to comment
Share on other sites


Complimenti per la bellissima moneta ed anche per l'interessante descrizione.
Un bell'inizio per il 2006.
Marco
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.