Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
filonide

Banconote militari simili...

Risposte migliori

filonide

Non so se la domanda sia stata gia' posta (ho cercato col motore di ricerca ma non ho trovato nulla...)...

Ci sono molte banconote simili alle AM - LIRE, sia nella grafica che nel formato, esattamente le banconote militari in Franchi, Marchi e YEN.

Lo stesso vale per i military certificates...

Come mai? Furono stampate tutte dallo stesso stampatore?

Anche per quelle banconote esistono delle "varianti" e particolarita'? (BEP, FLC, bilingue, ecc?)

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra18

bella domanda, anche se non colleziono questa tipologia, piacerebbe sapere anche a me qualcosa in più, soprattutto sui "military payment certificate", di cui ne ho però uno (anche se bruttarello). :rolleyes:

post-19168-0-23644600-1300296221_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

Su QUEI military payment certificates trovi un articolo mooooooooolto interessante ed esaustivo del nostro Apulian, qui:

:rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra18

grazie! :good:

letto tutto di un fiato, me l'ero perso!

ora considererò di più quel mio biglietto. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Ci sono molte banconote simili alle AM - LIRE, sia nella grafica che nel formato, esattamente le banconote militari in Franchi, Marchi e YEN.

Lo stesso vale per i military certificates...

Come mai? Furono stampate tutte dallo stesso stampatore?

Anche per quelle banconote esistono delle "varianti" e particolarita'? (BEP, FLC, bilingue, ecc?)

Se intendi le banconote d'occupazione americana per la Germania, la Francia, il Giappone, qualcosa si è detto, anche se il discorso andrebbe approfondito.

Le banconote per la Francia sono state stampate dalla FLC, le emissioni sono due, se ne parla qui

Le banconote d'occupazione per la Germania, sono state stampate dalla FLC e dai russi, qui il dettaglio

Infine, sugli am-yen giapponesi non ho trovato nulla nel forum, ma qualcuno :rolleyes: ne aveva scritto tempo fa in un altro sito.

http://www.cartamonetaitaliana.it/2010/07/21/il-pilota-di-hiroshima/

Sono stati stampati in gran parte dalla Stecher-Traung Litograph di San Francisco, in piccola parte dalla BEP, e alcune emissioni degli anni '50 addirittura dal Printing Bureau del Ministero delle Finanze giapponese.

petronius oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

Ci sono molte banconote simili alle AM - LIRE, sia nella grafica che nel formato, esattamente le banconote militari in Franchi, Marchi e YEN.

Lo stesso vale per i military certificates...

Come mai? Furono stampate tutte dallo stesso stampatore?

Anche per quelle banconote esistono delle "varianti" e particolarita'? (BEP, FLC, bilingue, ecc?)

Ciao!

Le banconote emesse dalle forze di occupazione alleate sono state:

AM-Lire (Italia)

AM-Franchi (Francia)

Am-Marchi (Germania)

Am-Yen (Giappone)

Am-Scellini (Austria)

Non vennero stampate dallo stesso stampatore: la maggior parte vennero realizzate negli USA, dal Bureau of Engraving & Printing (dove vengono stampati anche i dollari) e dalla Forbes Lithograph Manufacturing Company di Boston.

Inoltre, così a memoria, ricordo che una parte degli Am-Scellini venne stampata in Inghilterra: infatti i n° di serie di queste banconote hanno lo stesso font delle sterline dell'epoca.

Il formato, per quel che riguarda Am-Lire e Am-Franchi (non so per i marchi, sicuramente NO per gli Am-scellini) è simile perchè, per sbrigarsi prima, gli USA utilizzarono lo stesso formato delle banconote in dollari per i tagli alti, e un formato "dimezzato" per quelli più piccoli.

Se fate caso, ad es. due banconote da 1 Am-lira affiancate in orizzontale sono grandi quanto un biglietto da 1 dollaro :rolleyes:

In Giappone usarono anche un formato "due terzi": i tagli intermedi erano larghi due terzi di un biglietto da 1 dollaro

nv4cjm.jpg

Riguardo l'esistenza di varietà/rarità, che sicuramente esistono, occorrerebbe restringere un po' il campo di indagine :unsure:

Su QUEI military payment certificates trovi un articolo mooooooooolto interessante ed esaustivo del nostro Apulian, qui:

:rolleyes:

Ho acquistato un bel lotto di MPC... mi sta arrivando dalla California, a breve aggiornerò quella pagina :D

Modificato da apulian
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

Per i marchi posso dirti che il formato e' lo stesso delle banconote japponesi (compreso quello intermedio)... ma il font del numero di serie e' totalmente differente, cosi' come la cornice che non ho visto in altre banconote...

Le AM Lire e Franchi hanno la stessa "cornice" (compresa la fogliolina nella quale, a noi, a volte compare la F della FLC) ma i numeri di serie hanno font diversi (nelle nostre banconote il numero di serie e' del tipo stampato sui dollari americani, compresi i numeri star per le serie sostitutive).

A parte queste, sono molto affascinanti tutte le banconote japponesi di occupazione, che seppur differenti, ricordano un po' le decorazioni delle AMC...

Mi linkeresti una AMC austriaca? non mi e' mai sembrato di vederle :blink:

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

Mi linkeresti una AMC austriaca? non mi e' mai sembrato di vederle :blink:

http://aes.iupui.edu/rwise/countries/austria3.html

dalla P-102 (50 groschen) alla P-110 (100 scellini) c'è quasi tutta la serie... le prime della pagina

mancano P-108 (25 scellini) http://www.austriannotes.com/banknotes/1944-25-allied.shtml e P-111 (1000 scellini) http://www.austriannotes.com/banknotes/1944-1000-allied.shtml

http://www.austriannotes.com/allied-occupation.shtml

Modificato da apulian

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

aaaaaH ecco, ma non sono "esteticamente" simili alle AM-LIRE.... ricordano a volte, vagamente, i banana dollars japponesi...

belle comunque! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Se intendi le banconote d'occupazione americana per la Germania, la Francia, il Giappone, qualcosa si è detto, anche se il discorso andrebbe approfondito.

Le banconote per la Francia sono state stampate dalla FLC, le emissioni sono due, se ne parla qui

http://www.lamoneta.it/topic/65965-50-franchi-serie-1944-americani/page__p__693024__hl__am-franc__fromsearch__1#entry693024

Le banconote d'occupazione per la Germania, sono state stampate dalla FLC e dai russi, qui il dettaglio

http://www.lamoneta.it/topic/15928-war-memories/page__st__15

Infine, sugli am-yen giapponesi non ho trovato nulla nel forum, ma qualcuno :rolleyes: ne aveva scritto tempo fa in un altro sito.

http://www.cartamonetaitaliana.it/2010/07/21/il-pilota-di-hiroshima/

Sono stati stampati in gran parte dalla Stecher-Traung Litograph di San Francisco, in piccola parte dalla BEP, e alcune emissioni degli anni '50 addirittura dal Printing Bureau del Ministero delle Finanze giapponese.

petronius cool.gif

Ciao Maurizio, recentemente ho reperito l'intera serie degli am-giapponesi ma non so minimamente come classificarli. Praticamente sulle banconote leggo "series 100".

Riprendo questa vecchia discussione con lo scopo di approfondire proprio su questi biglietti. Quante serie furono stampate? Come riconoscere le varie stamperie? Leggo nel tuo articolo che furono stampati dalla Stecher-Traung Litograph di San Francisco, dalla BEP e addirittura dal Printing Bureau giapponese, come si fa per riconoscerle?

Tiro in ballo anche @@apulian; saputo altro dal tuo ultimo messaggio? Era il 2011.

Naturalmente chiunque sappia qualcosa in più intervenga. Sono sicuro che l'argomento interesserebbe a molti perchè non trovo niente da nessuna parte.

Un grazie a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Se intendi le banconote d'occupazione americana per la Germania, la Francia, il Giappone, qualcosa si è detto, anche se il discorso andrebbe approfondito.

Le banconote per la Francia sono state stampate dalla FLC, le emissioni sono due, se ne parla qui

http://www.lamoneta.it/topic/65965-50-franchi-serie-1944-americani/page__p__693024__hl__am-franc__fromsearch__1#entry693024

Le banconote d'occupazione per la Germania, sono state stampate dalla FLC e dai russi, qui il dettaglio

http://www.lamoneta.it/topic/15928-war-memories/page__st__15

Infine, sugli am-yen giapponesi non ho trovato nulla nel forum, ma qualcuno :rolleyes: ne aveva scritto tempo fa in un altro sito.

http://www.cartamonetaitaliana.it/2010/07/21/il-pilota-di-hiroshima/

Sono stati stampati in gran parte dalla Stecher-Traung Litograph di San Francisco, in piccola parte dalla BEP, e alcune emissioni degli anni '50 addirittura dal Printing Bureau del Ministero delle Finanze giapponese.

petronius cool.gif

Grazie Maurizio per il tuo aiuto sugli Allierte Militarbehorde. :good: Sempre preciso e chiaro.

Invece sugli am-giapponesi cosa mi sai dire?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Grazie Maurizio per il tuo aiuto sugli Allierte Militarbehorde. :good: Sempre preciso e chiaro.

Invece sugli am-giapponesi cosa mi sai dire?

Eccomi :)

Degli am-yen furono stampate due serie, A e B, si riconoscono facilmente per le due grandi lettere sullo sfondo.

La serie A inizialmente prevista per l'occupazione della Corea, dove effettivamente circolò dal 7 settembre 1945 al 10 luglio 1946, fu poi utilizzata anche in Giappone, dal 19 luglio al 30 settembre 1946.

La serie B fu utilizzata nelle isole Ryu-Kyu dal 15 luglio 1945 al 15 settembre 1958 e nell'intero Giappone dal 6 settembre 1945 al 15 luglio 1958: il che fa di questa serie l'emissione di occupazione rimasta più a lungo in circolazione.

Tutti i biglietti riportano la generica indicazione "series 100" al posto dell'anno di emissione (presente invece nei biglietti per i paesi europei) poiché la data dell'invasione non era certa.

La maggior parte dei biglietti (tutti quelli della serie A e buona parte della serie B) è stata stampata dalla Stecher-Traung Litograph Corporation di San Francisco, e ha una piccola "S" quale segno di identificazione (come la "F" per i biglietti stampati da Forbes per l'Europa).

Qui, sul biglietto da 5 yen

post-206-0-99609200-1401879632_thumb.jpg

La BEP (Bureau of Engraving and Printing) ha stampato soltanto biglietti da 1 yen serie B, senza contrassegni (come già per i biglietti stampati per l'Europa).

Infine, il Printing Bureau del Ministero delle Finanze giapponese, entrò in gioco negli anni '50, e fu l'unico a stampare il biglietto da 1000 yen, introdotto solo nel 1951. Sebbene stampati tutti in Giappone, i biglietti da 1000 yen hanno la "S" della Stecher-Traung, perché gli stampatori giapponesi presero a modello un biglietto da 100 yen con la "S" :rolleyes:

Gli altri tagli stampati in Giappone non hanno contrassegni particolari ma, per quanto riguarda i biglietti da 1 yen, si distinguono da quelli della BEP per i numeri di serie: B...B per gli americani, C...C e D...D per i giapponesi.

Serie sostitutive sono state prodotte dalla Stecher-Traung (numeri di serie H...A) e dalla BEP (solo biglietto da 1 yen della Serie B, numeri di serie B...senza lettera finale).

Non risulta che i giapponesi abbiano stampato serie sostitutive.

petronius oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Grande Petronius :hi: .

Gli altri tagli stampati in Giappone non hanno contrassegni particolari ma, per quanto riguarda i biglietti da 1 yen, si distinguono da quelli della BEP per i numeri di serie: B...B per gli americani, C...C e D...D per i giapponesi.

I miei biglietti sono tutti serie B con seriale A...A, compreso il 1 yen, senza la "S", quindi anche questo dagli americani e BEP, giusto?

La BEP (Bureau of Engraving and Printing) ha stampato soltanto biglietti da 1 yen serie B, senza contrassegni (come già per i biglietti stampati per l'Europa).

Però tutti gli altri biglietti in mio possesso, tranne che per il 5 yen, non ha la "S" nel ricciolo, compresi i biglietti da 10 e 50 sen, l'1 yen e il 20 yen, tutti seriale A...A, quindi da chi sono stati stampati?

Sopra hai detto che: La maggior parte dei biglietti (tutti quelli della serie A e buona parte della serie B) furono stampati dalla Stecher-Traung Litograph Corporation di San Francisco, quindi significa che c'è una parte di biglietti stampati dal BEP che non ha la "S". Mi sa che si è fatta un pò di confusione perchè non ha stampato solo i biglietti da 1 yen.

Non so, forse stò facendo io un pò di confusione, fatto stà però che i miei sono tutti senza la "S".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Però tutti gli altri biglietti in mio possesso, tranne che per il 5 yen, non ha la "S" nel ricciolo, compresi i biglietti da 10 e 50 sen, l'1 yen e il 20 yen, tutti seriale A...A, quindi da chi sono stati stampati?

Hai guardato bene? Nel 10 yen la S è nella stessa posizione che nel 5, mentre nei 10 sen, 50 sen e 1 yen è sulla sinistra

post-206-0-65526800-1401987525_thumb.jpg

e in quelli da 20 e 100 yen sulla destra, sopra il numero di serie

post-206-0-00016600-1401988284_thumb.jpg

La S deve esserci per forza, perché TUTTI i biglietti serie A...A (anche i miei sono così) da 10 sen a 100 yen, sono stati stampati dalla Stecher-Traung e quindi devono avere il loro contrassegno, e la Stecher-Traung è inoltre l'unica ad aver stampato tutti i tagli tranne il 1.000 yen.

La BEP ha stampato solo biglietti da 1 yen serie B...B, mentre i giapponesi hanno stampato biglietti da 1 yen serie C...C e D...D, biglietti da 5 yen serie B...B, e tutti i biglietti da 1.000 yen, che in questo caso comprendono anche la serie A...A.

petronius oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

@@petronius arbiter.

Adesso si che è tutto più chiaro.

Infatti la "S" è presente.

Io guardavo nella stessa posizione del 5 yen per tutti i tagli e quindi giustamente non la trovavo. Con i tuoi splendidi ingrandimenti sono andato a colpo sicuro e sono riuscito a vederla anche ad occhio nudo. Certo che nel 20 yen non sarei mai riuscito a trovarla in quella posizione è proprio diversa come posizione usuale, io per lo più guardavo i 4 angoli.

Quindi tutti stampati dalla Forbes.

Grazie Maurizio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×