Jump to content
IGNORED

Dupondii emessi da Nerone


Legio
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti,

Ricollegandomi a questa precedente discussione ()

ho notato che certi dupondii emessi da Nerone sono estremamente pesanti

Ne ho visti molti con un peso variabile da 16 a 18 grammi:

http://www.deamoneta.com/auctions/view/38/807

http://www.vcoins.com/ancient/zuzimjudaea/store/viewItem.asp?idProduct=3070

http://www.vcoins.com/ancient/incitatuscoins/store/viewItem.asp?idProduct=12196

http://www.vcoins.com/ancient/romanumismatics/store/viewItem.asp?idProduct=10773

Questo poi pesa quasi come un sesterzio:

http://www.vcoins.com/ancient/dieterle/store/viewItem.asp?idProduct=1244

Volevo chiedervi il motivo di tali emissioni così eccezionali

Ringrazio in anticipo per ogni risposta

Un caro saluto da Legio

Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Effettivamente, il peso medio dei dupondi di Nerone è fra 12,5 e 13 g., ma evidentemente ci sono anche dei big. D'altra parte, i sesterzi a volte sono davvero pesanti, poco meno di 30 g., quindi un dupondio di 15 g. ci può stare.

Link to comment
Share on other sites


ciao a tutti,come dice gianfranco un dupondio di 15 grammi ci può stare essendo mezzo sesterzio,però l'ultimo postato da legio di circa 22 grammi mi sembra esagerato,potrebbe essere stato battuto su un tondello originariamente da sesterzio?

Link to comment
Share on other sites


Il Mac Dowall che ha fatto delle tavole metrologiche sui pesi degli Aes di Nerone segnala un peso massimo di 18 gr. per i dupondi della zecca di Roma mentre quelli di Lugdunum si ferma a 17 gr.

Segnala anche un dupondio di Lugdunum della prima serie di aes di 19,45 gr presente al London Guildhall Museum.

Esistono anche dei dupondi o assi battuti su tondelli di sesterzi (come esistono dei semissi e dei quadranti battuti su tondelli di assi) ma sono molto rari (presenti in collezione al British e all'Ashmolean Museum) e generalmente uniface. Sono considerati delle coniazioni di prova per testare i conii in attesa della disponibilità dei tondelli appropriati e c'è normalmente molto spazio vuoto tra la perlinatura e il bordo. Credo quindi che il dupondio nell'ultimo link da 22 gr non sia accumunabile a queste tipologie ma è semplicemente un dupondio molto pesante.

Link to comment
Share on other sites


Il Mac Dowall che ha fatto delle tavole metrologiche sui pesi degli Aes di Nerone segnala un peso massimo di 18 gr. per i dupondi della zecca di Roma mentre quelli di Lugdunum si ferma a 17 gr.

Segnala anche un dupondio di Lugdunum della prima serie di aes di 19,45 gr presente al London Guildhall Museum.

Esistono anche dei dupondi o assi battuti su tondelli di sesterzi (come esistono dei semissi e dei quadranti battuti su tondelli di assi) ma sono molto rari (presenti in collezione al British e all'Ashmolean Museum) e generalmente uniface. Sono considerati delle coniazioni di prova per testare i conii in attesa della disponibilità dei tondelli appropriati e c'è normalmente molto spazio vuoto tra la perlinatura e il bordo. Credo quindi che il dupondio nell'ultimo link da 22 gr non sia accumunabile a queste tipologie ma è semplicemente un dupondio molto pesante.

grazie per le preziose informazioni...

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.