Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
giano3

moneta ,traiano,cappadocia cesarea

Risposte migliori

giano3

Ciao a tutti,volevo farvi vedere questa moneta provinciale,a quanto ne so della cappadocia-cesarea di traiano,è molto piccola e penso sia in bronzo,pesa 2.05 g,presa ad un asta dopo averla vista sul catalogo precedentemente.cosa ne pensate?pare autentica?(domanda ormai d'obbligo per me)...mi piaceva come monetina provinciale ed è il miglior traiano che ho :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Se è originale non lo so, ma è interessante sicuramente.

Per il BMC è stata coniata a Caesarea in Cappadocia (BMC 110 e 111), mentre per Butcher è probabile che sia stata coniata a Roma per circolare prevalentemente in Siria (Butcher 17).

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Dimenticavo... la moneta è datata al secondo consolato di Traiano, ossia tra il 98 ed il 99 d.C.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giano3

grazie luigi,sai ultimamente sto sclerando un pò con la storia dell'autentico o no visto che ho trovato un falso che avevo preso da una persona di fiducia!

si è una monetina interessante grazie per le precisazioni non sapevo potesse essere coniata a roma,io ho riportato le informazioni che dava il catalogo asta,secondo te quanto può valere?ricordo che non era propriamente a buon mercato.......

Modificato da giano3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Questo esemplare ex CNG è stato venduto a 367 dollari (a fronte di una stima di 100): http://www.acsearch.info/record.html?id=282623

Tra l'altro la casa d'aste la attribuiva alla zecca di Antiochia ad Orontem.

Dico un'ovvietà, ma il prezzo lo fa l'interesse dell'acquirente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AlfaOmega

E presente anche nel libro del Mc Alee,che tratta a zecca di antiochia ad orontem, devo dire che da come riferimento il bmc 110 di caserea, la classifica come 503, moneta coniata a roma per circolare in syria. ( questa è la sua opnione).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giano3

Grazie per gli interventi e le informazioni,fortunatamente quando l'ho presa io non interessava a nessuno dato che non ci sono stati ulteriori rilanci in fase d'asta io l'ho pagata sui 60 euro se ricordo bene ma dovrei controllare bene le ricevute...ricordo che per altre monete che mi interessavano durante l'asta dovetti rinunciare...a volte ci sono persone che non hanno problemi di alcun genre economicamente parlando ed arrivano a cifre assurde per portarsi a casa quello che desiderano.....

chiedo una ovvietà se posso:

il fatto che spesso nelle stesse monete il profilo od il rovescio presenti particolari un pò differenti è normale nelle monete antiche?cioè non ve ne è una uguale all'altra?ed a cosa è dovuta questa differenza,a volte nel naso,a volte negli occhi a volte nei capelli....ecc....piccole differenze....usura dei coni?processo di coniazione estremamente artigianale diciamo?

no vorrei saperlo perchè ho capito che sul modo di rappresentazione della raffigurazione dei volti si baserebbe il segreto del discernimento tra falsi e vere monete....

Modificato da giano3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

La cosa che occorre tenere in mente è che in antichità i conii erano prodotti a mano. Inoltre la loro vita era molto più breve di quella necessaria per produrre la totalità dell'emissione; ogni tot pezzi coniati era necessario sostituire i conii. Questo è ampiamente evidente e dimostrabile sulle emissioni del periodo repubblicano ed imperiale, meno per quelle provinciali uscite da piccole zecche locali, perchè i volumi del materiale prodotto erano più bassi.

La conseguenza è che per trovare emissioni prodotte dallo stesso conio è necessario visionare decine di esemplari e molti di più per esemplari prodotti dalla stessa coppia di conii. Pur mantenendo le stesse caratteristiche, le differenze nei dettagli tra i vari esemplari di una stessa emissione sono nettamente visibili.

Analizzare lo stile di una moneta è importante per avere una prima impressione; è difficile spiegare a parole la sensibilità artistica di un incisore antico rispetto ad uno moderno, ma la capacità di distinguerla si acquista visionando molte monete. A volte questo aspetto da solo può dare la ragionevole certezza del falso, ma solo nei casi di falsi grossolani. I falsi più pericolosi sono proprio quelli che portano a dire: "lo stile è corretto per la tipologia". In questi casi serve andare più a fondo.

Secondo me è un errore invece pretendere di confrontare una moneta sospetta con quelle pubblicate sperando di trovare una fotocopia esatta fin nei minimi dettagli ed usare questo criterio per giudicare l'autenticità. A complicare la situazione va detto anche che molti falsi sono cloni perfetti, ossia anche nella forma del tondello e nei suoi difetti, di monete autentiche. In questo caso è proprio l'esatta riproduzione di forma e difetti a svelare il falso.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giano3

grazie luigi sei stato chiarissimo nella tua esposizione,ti quoto in pieno,sai io non sono un esperto ma amo le monete romane perciò mi fa piacere imparare tante cose....sospettavo che la causa di tutto fosse infatti la sostituzione dei conii usurati e quanto altro mi hai ben spiegato sopra.grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×