Jump to content
IGNORED

Comprereste dei falsi??? Io si, ecco perchè


15x60
 Share

Recommended Posts

La domanda è volutamente provocatoria, ma la riformulo:
comprereste dei falsi?
Io si, ecco il motivo. Quando ci accingiamo ad acquistare una moneta classica, romana o greca che sia, la nostra preoccupazione primaria, al di là del prezzo e dello stato di conservazione, è capire se trattasi di originale o di patacca e non sempre è facile capirlo perchè quando realizzati per ingannare, i falsi possono essere davvero ben fatti e solo un occhio esperto ed allenato e capace di cogliere i dettagli e le differenze è in grado di capire se trattasi di falso o di autentico. Ed ecco che qui interviene, secondo me, l'utilità dei falsi: averne vuol dire studiarli, sviscerarne le caratteristiche estetiche, coglierne le particolarità e capire tutti quegli elementi che li differenziano dagli originali. Sono cioè, una vera e propria palesta, una scuola nella quale si esercita il nostro occhio che, in questo modo, si allena e si abitua a carpire i dettagli del falso, occhio che così allenato sarà poi in grado di discernere e di capire quando si è in presenza o meno di una moneta autentica. Certo, l'errore è sempre in agguato, ed anche un occhio ben allenato può fallire :(
Ecco perchè, quando posso, compero qualche falso (dichiarato tale dal venditore); il fatto è che costano anche loro!

fabio
Link to comment
Share on other sites


Ciao fabio
Io contesto la utilità di comprare i falsi.. e spiego il perchè.
Sono convinto che il possesso delle monete originali ci ripara dall'aquistare i falsi e non viceversa...
agrì
Link to comment
Share on other sites


io non sono contrario ad acquistare riproduzioni . Ho ad esempio una riproduzione del sesterzio di Tito con il colosseo, alcuni denari di Augusto, una TD di Siracusa...
In mancanza delgi originali, hanno anch'essi un aspetto educativo. Devono però essere rigorosamente distinguibili dagli originali (ad esempio la scritta R)
E poi, in mano ti rendi conto che certi falsi sono completamente diversi dagli originali !!
Link to comment
Share on other sites


Anche secondo me è utile e doveroso comprare i falsi. E secondo me è una cosa che abbiamo fatto tutti o quasi.
Soprattutto agli inizi... :-D
E sapete perchè è utile e doveroso? Perchè così volta successiva è più difficile che ci freghino di nuovo. :-D
Link to comment
Share on other sites


Io ho comprato un solo falso, inconsapevolmente,
agli inizi della mia passione.

Appena mi sono accorto di questo ho cercato di documentarmi il più
possibile e non penso di aver preso altre cantonate.

Per questo penso sia più educativo il falso "inconsapevole" piuttosto che quello "consapevole".

"50 Euro per una moneta falsa li spendo una volta, ma non di più"
Link to comment
Share on other sites


COMPRARE FALSI NON PENSO CHE ABBIA UN GRAN CHE' DI INTERESSANTE SOPRATUTTO SE I FALSI SONO COME QUELLI CHE SI VEDONO SU E-BAY O DEL TIPO MISTER DAY.
RITENGO PIù UTILE COMPRARE LIBRI SUI FALSI,LEGGERE I VARI ARTICOLI SCRITTI SULLE RIVISTE NUMISMATICHE ITALIANE ED ESTERE, CONFRONTARSI ALL'INTERNO DEI VARI FORUM NUMISMATICI CON I COLLEZIONISTI PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI, VISITARE I VARI SITI NUMISMATICI DEDICATI AI FALSI
NON HA NESSUN SENSO COMPRARE UN SESTERZIO FALSO DI QUELLI CHE SI VEDONO IN GIRO QUANDO ULTIMAMENTE GIRANO SESTERZI "RIFATTI" UTILIZZANDO CIOE' TONDELLI ANTICHI, HAI VOGLIA DI FARE CONFRONTI... B)
Link to comment
Share on other sites


finora ho avuto solo 2 falsi per le mani e devo dire che sono stati un ottima scuola per gli acquisti fatti dopo ma oggi non comprerei nessun falso volentieri a meno che non si tratta di falsi dell'epoca o comunque non contemporanei :D
Link to comment
Share on other sites


Il problema è che i falsi non dovrebbero esistere.
Adesso ci siamo adattati al fatto che se ci capita una truffa, ne facciamo tesoro e la studiamo per il futuro; questo non è sbagliato, ma è una conseguenza.
In questo modo non si combattono i truffatori.
Chi è più esperto e ha già provato sulla propria pelle, cerca di non caderci più, ma gli inesperti o i collezionisti alle prime armi, continueranno per sempre a caderci anche con "grosse spese"!!
Per mè i falsi, (almeno quelli non segnati) sarebbero da vietare infliggendo anche sanzioni a chi li commercia!!!
Perchè vedete, possono anche essere venduti come falsi, ma in questo mondo, ci sarà sempre un furbone che un bel giorno trovandosi un bel falso, avrà l'idea di spacciarlo come una bellissimo pezzo autentico.... :director: :aug: :m249:
Link to comment
Share on other sites


Sono completamente d'accordo con Agrippa e Miglio81! I falsi non devono essere posti in commercio e comprati in nessun caso e per qualunque finalità, fosse anche solo per studio...
Dio ci salvi dai venditori di patacche!!!
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.