Jump to content
IGNORED

TALLERO CONVENZIONALE 1780


mester
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti in questi giorni mi è capitata tra le mani questa moneta.

Dopo alcune ricerche credo di averla individuata come un tallero di Maria Teresa

coniato per convenzione dalla zecca di Roma tra 1935 e il 1950.

Credo che la conservazione sia in BB.

Visto che la moneta è di un' amico e vorrei comprargliela quale prezzo potrebbe avere?

post-23981-0-62459900-1303500628_thumb.j

Edited by mester
Link to comment
Share on other sites


Avevo già dato un'occhiata al catalogo per questo credo che sia

stata coniata a Roma, ma volevo anche un'altro parere sia sullo stato di conservazione che sul reale valore.

Allego anche l'altra faccia della moneta

post-23981-0-50703800-1303528597_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


Ciao Mester,

ti consiglio di leggere bene la risposta #12 data in questa discussione. Quanto alla figura qui sotto, che ti aveva consigliato anche l'amico Darman, studiala bene nei minimi dettagli (purtroppo, non basta dargli un'occhiata...) in rapporto al contenuto delle legende numerate di quell'immagine del catalogo, che appaiono sotto quel R/ quando lo ingrandisci (cliccandoci sopra). Se puoi, mostraci un'immagine più a fuoco del R/ della tua moneta. Ma, da quel che vedo, i particolari 2, 3, 5, 5a e 6 non mi sembrerebbero in linea con l'ipotesi di riconio Romano.

Un salutone,

Tallero1780diconvenzione_1935-1950_29719.jpg

Link to comment
Share on other sites


In effetti penso di essere stato un po troppo frettoloso .

dopo averla osservata con più attenzione ho notato che :

1 la croce di Sant'Andrea presenta si il punto prima e non dopo ma e leggermente diversa nella forma

2 Ai lati non esiste la doppia piuma nascente della coda dell'aquila bicipite.

3 Anche su quella in mio possesso manca il bordo

4 Anche in quella in mio possesso la coda a la forma 1 3 1

5 Quella in mio possesso esistono due puntini nella fascia centrale dello stemma, (conii tipici di Vienna)

6 In quella in mio possesso esistono differenze sia nel becco che nella disposizione dei puntini sopra e dentro,

Visto queste differenze che sia una moneta Austriaca ?

In che periodo può essere stata coniata?

Quale potrebbe essere il suo valore?

post-23981-0-35121300-1303553677_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


Ciao mester,

secondo me è un ri-conio della zecca di Vienna. Temo che qui in Italia ti verrà valutato non molto di più dell'argento che contiene. Ma è solo un'ipotesi.

Un salutone,

Antonio

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.