Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
lgmoris

10 centesimi Coperativa d Consumo

Risposte migliori

lgmoris

Ancora un gettone da farvi vedere e di cui non so dirvi nulla il tondello e' in bronzo e di circa 25mm di diametro. Sul fronte ha due utensili incrociati di cui uno sembra essere un martello... sul dietro la leggenda Coperativa di Consumo 10 Centesimi. Massa Marittima. Deve essere stato usato come moneta di scambio durante la guerra o prima della guerra ..chissa'

si conoscono altri esemplari simili?:unsure: :rolleyes: :)

10CentesimiCooperativaDiConsumoObverse.jpg

10CentesimiCooperativaDiConsumoReverse.jpg

Modificato da lgmoris

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

borghobaffo

Interessante gettone o moneta di necessità,credo dallo stile che possa essere più vecchio, fine XIX - inizio XX sec. comunque sentiamo altri pareri?Ciao Borgho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Interessante gettone o moneta di necessità,credo dallo stile che possa essere più vecchio, fine XIX - inizio XX sec. comunque sentiamo altri pareri?Ciao Borgho.

Condivido l'opinione di Borgho sulla datazione. Bel gettone, interessante. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia

Stavo considerando il possibile significato dei due martelli in croce.

Un simbolo di due martelli incrociati si trova su alcune monete della Danimarca e dintorni, ma a parte il fatto che sulle monete i martelli sono uguali, non credo ci sia qualche correlazione con quelli del gettone.

Qui uno è un classico martello per piantare (ed espiantare) chiodi, l’altro ha invece l’aspetto di un martello per geologi.

Mi ricorda quel martelletto usato da Tim Robbins nel film ‘Le ali della libertà’ per scavare il tunnel ed evadere dal carcere di massima sicurezza in cui avrebbe dovuto rimanere per tutta la vita.

E’ verosimile che esso sia un emblema dell’intensa attività mineraria della città. Infatti la storia di Massa Marittima è strettamente legata alle miniere d’argento, rame, pirite delle Colline Metallifere, sfruttate fin dalla prima età dei metalli (III millennio a. C.) e poi soprattutto in epoca etrusca e medievale.

Naturalmente non è questa l'epoca del gettone che potrebbe essere, come già prospettato, tra la fine del 1800 e i primi del 1900, magari in corrispondenza di periodi di intensi lavori in miniera.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

Potrebbe essere che questi gettoni fossero stati dati dalla Societa' della miniera in aiuto economico ai suoi dipendenti da usarsi alla Cooperativa di Consumo? ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia

@ igmoris

La tua ipotesi è più che plausibile.

La compagnia mineraria e del rame di Birmingham in Inghilterra, ad es., alla fine del 1700 aveva emesso per i dipendenti diversi gettoni sui quali era anche specificata la o le località nelle quali potevano essere spesi.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

La Societa' Montecatini Spa. gestiva a quei tempi le miniere. Avra' forse emanato lei i gettoni..... Il rapporto con la compagnia mineraria in Birmingham e' veramente interessante. Ne puo' aver seguito l'esempio....oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia

Il rapporto con la compagnia mineraria in Birmingham e' veramente interessante. Ne puo' aver seguito l'esempio....oo)

Questo è uno dei più interessanti tra i miei gettoni di questa tipologia perchè il contorno è completamente occupato da scritte e simboli.

28a8dfm.jpg

Le scritte indicano le località nelle quali il gettone era spendibile: BIRMINGHAM, REDRUTH (un paese della Cornovaglia) & SWANSEA (sulla costa sud-occidentale del Galles).

I simboli sono quelli dei sette pianeti noti agli antichi (simboli astrologici), ciascuno corrispondente a un metallo. Precisamente, da sinistra a destra: l’oro, dominato dal Sole (in effetti una stella); il mercurio (argento vivo), dominato da Mercurio; il piombo, dominato da Saturno; l’argento, dominato dalla Luna (in effetti un satellite); il rame, dominato da Venere; lo stagno, dominato da Giove; il ferro, dominato da Marte.

apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

Gettone bellissimo ed in buone condizione. Grazie Apollonia per il post.:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Gettone bellissimo ed in buone condizione. Grazie Apollonia per il post.:)

Gettoni come quello che hai mostrato solitamente hanno una diffusione solo nelle località in cui stati emessi, per cui non è facile trovarli in giro. Tuttavia sono state molte le Aziende che - soprattutto in passato - li coniavano a beneficio dei propri dipendenti.

Anche oggi ci sono quelli che servono per far funzionare le macchine automatiche che in molti uffici dispensano bevande, caffé, ecc. : spesso scanalati ad evitare dischetti ad...iniziativa privata (anche quelli - per lo più semplici tondelli - sono comparsi più volte nel sito !), ma che non hanno certo né il fascino né la funzione sociale di quelli di un tempo. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

Vero. Gettoni come quello tuo Birmingham. Redruth hanno il sapore e la bellezza della moneta.:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

milite estense

Mah, qua si fa riferimento esplicito a una cooperativa di consumo. Ritengo quindi che il pezzo sia collocabile dalla fine dell'800 ai primi del secolo scorso.

Di preciso non so come funzionasse, ma ipotizzo (allo stato delle mie conoscenze) che fossero contromarche consegnate ai soci all'atto del conferimento in denaro. Con il denaro la cooperativa comprava i beni e i soci successivamente acquistavano con queste "monete".

Allego l'immagine di una cartolina degli anni 30 (foto tratta da un volume sullo squadrismo senese), che mostra proprio questo genere di gettoni.

Un salutone

post-25843-0-50970200-1309467326_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

Molto interessante Milite Estense. Non ero a conoscenza di simili consorzi. questo argomento meriterebbe approfondimento. I due martelli incrociati hanno un po' il sapore di una confraternita chiusa...;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

milite estense

A me fanno venire in mente mani callose... :D

Posto che l'utenza di questi gettoni erano persone umili, non acculturate, personalmente ricamerei poco sulla simbologia e sui significati occulti (che pure si potrebbero trovare). Ritengo che i simboli siano - come già detto da altri utenti - semplicemente gli attrezzi quotidiani.

Sottolineo che le cooperative di consumo dell'epoca erano altro rispetto alle attuali coop. Se proprio vogliamo trovare un paragone possiamo confrontarli con i gruppi d'acquisto odierni: saltando la logica commerciale del necessario (sennò il commerciante andrebbe gambe all'aria) guadagno, riuscivano a pagare di più i prodotti al contadino/artigiano e a venderli a meno al socio.

Purtroppo non ho altre immagini di gettoni simili.

Un salutone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

Grazie Milite estense. Molto interessante. Un saluto,

Lamberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×