Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
mester

Falso Piastra 1854

Recommended Posts

mester

Salve a tutti

Vi dico subito che non è il mio campo,ma ho bisogno di un vostro parere.

Una persona di mia conoscenza , ad un mercatino delle cose usate in mezzo ad altre cianfrusaglie ha trovato

una moneta che agli occhi di un inesperto assomiglia proprio ad una piastra di Ferdinando II del Regno delle due Sicilie,

Con millesimo 1854

La cosa a da subito ,che mi è sembrata strana è il grado di conservazione " troppo bella per essere vera " SPL - QFDC.

A vederla sembra proprio argento ma ad un controllo del peso ho notato subito che discostava da quello dichiarato( 23,05 g invece che 27,53 g )

Il diametro invece e di poco superiore 37,2 mm invece che 37 mm.

Ma la cosa più assurda è che nel contorno presenta in incuso il moto sabaudo FERT FERT FERT tra nodi e rosette.

Questa ultima cosa poi mi ha incuriosito parecchio, mi sono chiesto come mai un falso a prima vista cosi preciso nei dettagli delle due facciate

poi si è fatto un errore cosi grossolano nel contorno ?.

Qualcuno sa dirmi qualche cosa di più ?

Grazie a tutti da subito.

post-23981-0-90287300-1312865577_thumb.j

post-23981-0-36835100-1312865613_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

fedafa

Come hai giustamente intuito, si tratta di un ricono moderno della piastra napoletana. Valore nullo. Non è nemmeno d'argento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rex Neap

Credo che il falsario o i falsari erano specializzati nei riconi delle monete del Regno d'Italia e hanno dimenticato che nelle Piastre Napoletane la scritta è PROVIDENTIA OPTIMI PRINCIPIS :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

gennydbmoney
Supporter

Salve a tutti

Vi dico subito che non è il mio campo,ma ho bisogno di un vostro parere.

Una persona di mia conoscenza , ad un mercatino delle cose usate in mezzo ad altre cianfrusaglie ha trovato

una moneta che agli occhi di un inesperto assomiglia proprio ad una piastra di Ferdinando II del Regno delle due Sicilie,

Con millesimo 1854

La cosa a da subito ,che mi è sembrata strana è il grado di conservazione " troppo bella per essere vera " SPL - QFDC.

A vederla sembra proprio argento ma ad un controllo del peso ho notato subito che discostava da quello dichiarato( 23,05 g invece che 27,53 g )

Il diametro invece e di poco superiore 37,2 mm invece che 37 mm.

Ma la cosa più assurda è che nel contorno presenta in incuso il moto sabaudo FERT FERT FERT tra nodi e rosette.

Questa ultima cosa poi mi ha incuriosito parecchio, mi sono chiesto come mai un falso a prima vista cosi preciso nei dettagli delle due facciate

poi si è fatto un errore cosi grossolano nel contorno ?.

Qualcuno sa dirmi qualche cosa di più ?

Grazie a tutti da subito.

ciao mester,la scritta FERT sul contorno di questi riconii è fatta apposta per non cadere nel reato di truffa,infatti la moneta che hai presentato è un riconio e non un falso,infatti il riconio è fatto non per truffare i collezionisti mà per chi magari non può permettersi un originale perchè magari costoso e si accontenta appunto di un riconio,mentre il falso...bhè,avrai capito no?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

Salve a tutti

Vi dico subito che non è il mio campo,ma ho bisogno di un vostro parere.

Una persona di mia conoscenza , ad un mercatino delle cose usate in mezzo ad altre cianfrusaglie ha trovato

una moneta che agli occhi di un inesperto assomiglia proprio ad una piastra di Ferdinando II del Regno delle due Sicilie,

Con millesimo 1854

La cosa a da subito ,che mi è sembrata strana è il grado di conservazione " troppo bella per essere vera " SPL - QFDC.

A vederla sembra proprio argento ma ad un controllo del peso ho notato subito che discostava da quello dichiarato( 23,05 g invece che 27,53 g )

Il diametro invece e di poco superiore 37,2 mm invece che 37 mm.

Ma la cosa più assurda è che nel contorno presenta in incuso il moto sabaudo FERT FERT FERT tra nodi e rosette.

Questa ultima cosa poi mi ha incuriosito parecchio, mi sono chiesto come mai un falso a prima vista cosi preciso nei dettagli delle due facciate

poi si è fatto un errore cosi grossolano nel contorno ?.

Qualcuno sa dirmi qualche cosa di più ?

Grazie a tutti da subito.

ciao mester,la scritta FERT sul contorno di questi riconii è fatta apposta per non cadere nel reato di truffa,infatti la moneta che hai presentato è un riconio e non un falso,infatti il riconio è fatto non per truffare i collezionisti mà per chi magari non può permettersi un originale perchè magari costoso e si accontenta appunto di un riconio,mentre il falso...bhè,avrai capito no?

Non sono del tutto d'accordo. Un riconio, per essere definito tale, deve riportare la dicitura riconio o similari, altrimenti la sua funzione è quella di frodare il collezionista. Che poi sia perseguibile solo a querela di parte per truffa è un altro discorso. Per me la scritta FERT è stata erroneamente messa probabilmente perchè avevano solo quella ghiera, utilizzata per monete Savoia e l'anno semplicemente utilizzata anche per le monete delle Due Sicilie. Tanto, il collezionista esperto non ci cascherebbe (anche perchè la moneta è palsemente falsa, non occorre una perizia), ma il semplice curioso la prenderebbe, se non conosce la storia del FERT, per buona o quasi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
francesco77

Salve a tutti

Vi dico subito che non è il mio campo,ma ho bisogno di un vostro parere.

Una persona di mia conoscenza , ad un mercatino delle cose usate in mezzo ad altre cianfrusaglie ha trovato

una moneta che agli occhi di un inesperto assomiglia proprio ad una piastra di Ferdinando II del Regno delle due Sicilie,

Con millesimo 1854

La cosa a da subito ,che mi è sembrata strana è il grado di conservazione " troppo bella per essere vera " SPL - QFDC.

A vederla sembra proprio argento ma ad un controllo del peso ho notato subito che discostava da quello dichiarato( 23,05 g invece che 27,53 g )

Il diametro invece e di poco superiore 37,2 mm invece che 37 mm.

Ma la cosa più assurda è che nel contorno presenta in incuso il moto sabaudo FERT FERT FERT tra nodi e rosette.

Questa ultima cosa poi mi ha incuriosito parecchio, mi sono chiesto come mai un falso a prima vista cosi preciso nei dettagli delle due facciate

poi si è fatto un errore cosi grossolano nel contorno ?.

Qualcuno sa dirmi qualche cosa di più ?

Grazie a tutti da subito.

ciao mester,la scritta FERT sul contorno di questi riconii è fatta apposta per non cadere nel reato di truffa,infatti la moneta che hai presentato è un riconio e non un falso,infatti il riconio è fatto non per truffare i collezionisti mà per chi magari non può permettersi un originale perchè magari costoso e si accontenta appunto di un riconio,mentre il falso...bhè,avrai capito no?

Non sono del tutto d'accordo. Un riconio, per essere definito tale, deve riportare la dicitura riconio o similari, altrimenti la sua funzione è quella di frodare il collezionista. Che poi sia perseguibile solo a querela di parte per truffa è un altro discorso. Per me la scritta FERT è stata erroneamente messa probabilmente perchè avevano solo quella ghiera, utilizzata per monete Savoia e l'anno semplicemente utilizzata anche per le monete delle Due Sicilie. Tanto, il collezionista esperto non ci cascherebbe (anche perchè la moneta è palsemente falsa, non occorre una perizia), ma il semplice curioso la prenderebbe, se non conosce la storia del FERT, per buona o quasi.

Ciao Elledi, in effetti è come dici tu, però ti rammento che in un mio vecchio post riguardante un riconio simile ipotizzai le motivazioni che spinsero decenni fa questi pataccari ad adattare la scritta FERT ad una piastra borbonica. Si tratta di un tipo di riconio che gira e rigira da almeno trent'anni e ricordo che all'inizio degli anni '90 ne vidi certi in argento e con patine simil-epoca, la cosa bella è che c'era chi le spacciava per "piastre coniate abusivamente nella zecca di Napoli nel periodo post-unitario utilizzando conii borbonici sfregiati con il motto sabaudo" :lol: . Si tratta ovviamente di una diceria che nulla ha a che fare con la numismatica seria, ma tra i vari mercatini, tra un palo ed un compare, di vittime ne avrà fatte ............. soprattutto in un'epoca in cui internet e Lamoneta non c'erano ancora. ;)

P.s. Hai capito che vuol dire "tra un palo ed un compare"? C'è il venditore, il compratore (pollo) e gli esperti occasionali che si avvicinano durante la trattativa dispensando false emozioni e stupori per la grande scoperta numismatica. A Napoli sai come si chiama questa tecnica? "U' per e tavulin" (traduzione: il piedino che di nascosto sorregge/aiuta il tavolino)

Share this post


Link to post
Share on other sites

JunoMoneta

P.s. Hai capito che vuol dire "tra un palo ed un compare"? C'è il venditore, il compratore (pollo) e gli esperti occasionali che si avvicinano durante la trattativa dispensando false emozioni e stupori per la grande scoperta numismatica. A Napoli sai come si chiama questa tecnica? "U' per e tavulin" (traduzione: il piedino che di nascosto sorregge/aiuta il tavolino)

Dinamica classica, eternata in un pezzo da antologia della commedia all'italiana:

http://www.youtube.com/watch?v=8T1mv1XPQu4

Certo, a prescindere dall'improbabile contorno, la capigliatura piatta, i capitelli delle lettere e il motivo del bordo molto approssimativo, oltre alla palpebra superiore parecchio "spenta" bastano a far suonare qualche campanello...

Share this post


Link to post
Share on other sites

mester

Grazie a tutti per la vostre risposte, come vi ho detto non colleziono queste monete e quindi non le conosco bene, ma non avevo dubbi che fosse falsa.

Una cosa però, se fosse un riconio e non un falso che mercato potrebbe avere?

Mi spiego , a chi può valer la pena fare una moneta che poi può vendere solo pochi euro , se no spacciarla come vera per guadagnarci molto di più'?

Un'altra cosa a prima vista la moneta sembra essere in argento veramente ,come si fa a sapere se lo è davvero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

iachille

Salve,se strofini una moneta d'argento su un foglio bianco lascia un segno tipo matita.

post-9800-0-52915200-1312954545_thumb.jp

Ti posto una foto,quella di sopra è buona sotto patacca con una minima presenza di argento .

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mester

Salve,se strofini una moneta d'argento su un foglio bianco lascia un segno tipo matita.

post-9800-0-52915200-1312954545_thumb.jp

Ti posto una foto,quella di sopra è buona sotto patacca con una minima presenza di argento .

Ciao.

Hai proprio ragione , ho provato strofinando prima una 500 lire caravelle e poi la falsa piastra ,

la differenza è evidente , e a dire che a prima vista sembrava argento vero!!

Grazie ho imparato una cosa nuova.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Utente.Anonimo3245

Salve,se strofini una moneta d'argento su un foglio bianco lascia un segno tipo matita.

post-9800-0-52915200-1312954545_thumb.jp

Ti posto una foto,quella di sopra è buona sotto patacca con una minima presenza di argento .

Ciao.

Hai proprio ragione , ho provato strofinando prima una 500 lire caravelle e poi la falsa piastra ,

la differenza è evidente , e a dire che a prima vista sembrava argento vero!!

Grazie ho imparato una cosa nuova.

Grazie Iachille, l'ho imparata anche io la cosa nuova, devo dire che è utilissima, la moneta non si rovina ed abbiamo la certezza che sia argento...Grazie ancora. Giò

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alessandro72

Sposo completamente la tua tesi, l'ho avuta da ragazzino, l'acquistai vicino alla posta centrale di Napoli come riproduzione e no come falsa, in buona sostanza un fac-simile ! Chissà che fine ha fatto la persi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alessandro72

Calamita sempre in tasca e prezzo congruo a parità di conservazione, se te la proponessero a 50,00 euro ed è fdc è chiaro che c'è puzza di bruciato, non credere che chi venda non abbia un Gigante da consultare!! Una piastra bb la prendi a 60,00 euro un fdc da 250 a salire !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.