Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
villa66

Argento di Liberia

Liberia è un paese africano che discende dagli sforzi di insediamento, iniziati nel 1822 da American Colonization Society, che era stata organizzata nel 1816. L'idea dietro gli insediamenti era che che dovrebbe diventare una destinazione per gli schiavi afro-americani liberati.

Nel 1847, Liberia divenne prima Repubblica dell'Africa.

Nel corso degli anni, la nazione della Liberia ha occupato un posto speciale nel folklore americano. Ma come avviene quasi sempre con il mito nazionale-making, la realtà è a volte... scomodo. C'è un sacco di idealismo si trovano nell'esperienza liberiano, ma anche non mancano di cinismo.

C'erano due questioni della monetazione di rame liberiano, nel 1847 e nel 1862, ma non c'erano liberiani monete d'argento fino a quando il problema di una gamma completa di monetazione in circolazione ha colpito alla zecca Heaton, datata 1896. Che prime monete d'argento liberiana consistevano di tre tagli, il 10-cents, 25-cents e 50-cents, tutti coniati in sterline (. 925) argento.

Dieci anni dopo, nel 1906, è stato necessario un ulteriore coniazione di queste monete. Qui è la moneta di 25-cent da tale secondo coniazone, ha colpito anche a Birmingham, Inghilterra:

post-12167-0-51707800-1317088807_thumb.j post-12167-0-45302600-1317088818_thumb.j

Alcuni 34.000 di questi pezzi di 25-cents liberiano 1906 furono coniate, e come accade, l'immagine di questa moneta comparve anche su prima “moneta” francobollo della Liberia, il blu-e-nero 25-cent del 1906.

La stella sola sotto il ritratto suggerisce la singola stella sulla bandiera liberiana, che—dopo aver sostituito la bandiera originale della Croce cristiano—era destinato a simboleggiare l'esistenza della Liberia come nazione indipendente e unita.

Ma si noti il ritratto. È un'immagine che personalmente trovo molto gradevole, ma sembra molto più europea rispetto africana....

-----------------------------------------------------

Liberia is an African country that descends from the settlement efforts begun in 1822 by the American Colonization Society, which had been organized in 1816. The idea behind the settlements was that they should become a destination for freed African-American slaves.

In 1847, Liberia became Africa’s first republic.

Over the years, the nation of Liberia has occupied a special place in American folklore. But as is almost always the case with national myth-making, the reality is sometimes...inconvenient. There’s plenty of idealism to be found in the Liberian experience, but there is also no shortage of cynicism.

There were two issues of Liberian copper coinage, in 1847 and 1862, but there were no Liberian silver coins until the issue of a full range of circulating coinage struck at the Heaton mint, dated 1896. That first Liberian silver coinage consisted of three denominations, the 10-cents, 25-cents, and 50-cents, all coined in sterling (.925) silver.

Ten years later, in 1906, an additional mintage of these coins was needed. Here is the 25-cent coin from that second issue, also struck in Birmingham, England:

post-12167-0-51707800-1317088807_thumb.j post-12167-0-45302600-1317088818_thumb.j

Some 34,000 of these 1906 Liberian 25-cent pieces were minted, and as it happens, the image of this coin also appears on Liberia’s first “coin” postage stamp, the blue-and-black 25-cent of 1906.

The single star beneath the portrait suggests the single star on the Liberian flag, which—having replaced the original flag’s Christian cross—was intended to symbolize Liberia’s existence as a united and independent nation.

But note the portrait. It’s an image that I personally find very pleasing, but it seems much more European than African....

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per decenni, le monete del 1906 erano l'ultima argento liberiana. Negli anni passarono.

C'erano i grandi fuori prestiti del 1912, e del 1926, un prestito che fu legato alla locazione a Firestone 99-anni punto di riferimento per un milione di ettari sviluppare una piantagione di gomma.

C'erano le indagini di fuori, del 1909 in fallimento liberiana, e del 1930, in condizioni di lavoro del paese—era un'inchiesta che ha trovato le prove della schiavitù effettivo, e gli Stati Uniti si interruppe le relazioni diplomatiche.

Relazioni diplomatiche sono state riprese nel 1935, e il prestito di ‘26 è stato rinegoziato a condizioni più favorevoli in Liberia. Firestone gomma-fare operazioni svolte più rapidamente, e le finanze del paese ha cominciato a migliorare in modo sostanziale. Nel 1943, Liberia adottato il dollaro USA come un corso legale.

Nel 1944, come nel 1917, Liberia dichiarò guerra alla Germania, e gomma liberiana fu arruolato nello sforzo bellico alleato.

Dopo la guerra, economia della Liberia ha continuato la sua salita verso l'alto. Un indice: mercantili. Nel 1946, mercantili liberiano-registrato ammontano a circa 1.000 tonnellate; nel 1959 (come una bandiera di comodo!), il totale è stato di 11,000,000.

Nel 1960, intraprendente Liberia introdotte sua prime nuove monete d'argento in più di mezzo secolo. La nuova serie argento consisteva di un 10-, 25-, e 50-cents, con una moneta da 1-dollaro aggiunta nel 1961. Il rovescio dei tre valori più elevati:

post-12167-0-66359300-1317088998_thumb.j

Le nuove monete furono coniate in argento .900 presso la zecca di U.S. a Philadelphia nel periodo 1959-1961. Le monete di 10-, 25-, e 50-cent erano datati 1960 e 1961; le monete di 1-dollaro sono state datate 1961 e 1962. (Tutti 1.200.000 le monete di 1-dollaro furono coniate nel 1961, ma 1.000.000 di tale totale sono stati datati 1962).

La somiglianza del nuovo 1960-62 invertire il vecchio 1896-1906 invertire è pronunciata, ma i diritti sono un'altra storia....

----------------------------------------------------

For decades, the coins of 1906 were the last Liberian silver. The years passed.

There were the big outside loans of 1912, and of 1926, a loan that was tied to the landmark 99-year lease to Firestone for a million acres to develop a rubber plantation.

There were the outside investigations, of 1909 into Liberian bankruptcy, and of 1930, into the country’s working conditions—it was an investigation which found evidence of actual slavery, and the United States broke off diplomatic relations.

Diplomatic relations were resumed in 1935, and the ’26 loan was renegotiated on terms more favorable to Liberia. Firestone’s rubber-making operations developed more quickly, and the country’s finances began to improve substantially. In 1943, Liberia adopted the U.S. dollar as a legal tender.

In 1944, as in 1917, Liberia declared war on Germany, and Liberian rubber was enlisted in the Allied war effort.

After the war, Liberia’s economy continued its upward climb. One index: merchant shipping. In 1946, Liberian-registered merchant shipping amounted to about 1,000 tons; in 1959 (as a flag of convenience!), the total was 11,000,000.

In 1960, up-and-coming Liberia introduced its first new silver coins in more than a half century. The new silver series consisted of a 10-, 25-, and 50-cents, with a 1-dollar coin being added in 1961. The reverses of the three higher values:

post-12167-0-66359300-1317088998_thumb.j

The new coins were struck in .900 silver at the U.S. mint in Philadelphia during the period 1959-1961. The 10-, 25-, and 50-cent coins were dated 1960 and 1961; the 1-dollar coins were dated 1961 and 1962. (All 1,200,000 of the 1-dollar coins were struck in 1961, but 1,000,000 of that total were dated 1962.)

The similarity of the new 1960-62 reverse to the old 1896-1906 reverse is pronounced, but the obverses are a different story....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il ritratto europeo è andato, e nel suo posto:

post-12167-0-28470600-1317089123_thumb.j

Notare i marchi di nastro. O forse più propriamente, le aree pulite della moneta che sono stati coperti da nastro per lungo tempo, abbastanza a lungo per le aree scoperte di acquisire un pesante appannamento.

Il nuovo ritratto africano è il lavoro di Gilroy Roberts, che ha appena pochi anni più tardi—purtroppo--sarebbe essere correndo per completare un nuovo design...

----------------------------------------------

The European portrait is gone, and in her place:

post-12167-0-28470600-1317089123_thumb.j

Notice the tape marks. Or perhaps more properly, the clean areas of the coin that were covered by tape for a long time, long enough for the uncovered areas to acquire a heavy tarnish.

The new African portrait is the work of Gilroy Roberts, who would soon—unfortunately—be hurrying to complete a new design...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

post-12167-0-87550900-1317089346_thumb.j

Il dritto del 1964 Kennedy mezzo dollaro del America, si precipitò in circolazione dopo il suo assassinio nel novembre 1963.

La connessione qui al Presidente Kennedy è particolarmente toccante, che penso, perché Liberia era uno dei paesi sottosviluppati alla quale erano diretti gli sforzi di volontari dei Peace Corps.

Il Corpo di Pace era stato uno dei primi delle iniziative del Presidente Kennedy. Fondata da ordine esecutivo nel marzo 1961, il Corpo di Pace—è quasi impossibile, ora, per ricordare l'idealismo giovanile che avvolgeva quel endeavor nella prima e metà degli anni '60—era contemporaneamente un centrotavola e una gemma di ciò che a volte ora hazily permettiamo noi stessi da ricordare come "Camelot".

Esso è stato pensare i marchi nastro su queste tre monete liberiane che me iniziato a pensare del Corpo di Pace e di quelle migliaia di volontari che si sono spediti angoli lontani del mondo, molti di loro in Africa, determinato a.... aiuto, tuttavia che potevano.

post-12167-0-83571800-1317089307_thumb.j post-12167-0-25179500-1317089318_thumb.j

Queste tre monete liberiane guardare come se fossero presi dalla circolazione, attaccate al cartone sottile e spediti a casa a (a causa di dove li ho trovati) alcuni americane madre o padre, o a qualche fratello o sorella.

Per qualunque ragione, sembra chiaro che rimasero come sono stati per molti anni. Il tempo sufficiente, comunque, per gran parte di ciò che era così promettente nel loro giorno per sono scomparsi da tempo.

:huh: v.

-----------------------------------------------

post-12167-0-87550900-1317089346_thumb.j

The obverse of America’s 1964 Kennedy half dollar, rushed into circulation after his assassination in November, 1963.

The connection here to President Kennedy is especially poignant, I think, because Liberia was one of the underdeveloped countries at whom the volunteer efforts of the Peace Corps were directed.

The Peace Corps had been one of the earliest of President Kennedy’s initiatives. Established by Executive Order in March, 1961, the Peace Corps—it is almost impossible, now, to recall the youthful idealism that surrounded that endeavor in the early to mid-60s—was at once a centerpiece and a touchstone of what we sometimes now hazily permit ourselves to remember as “Camelot.”

It was thinking about the tape marks on these three Liberian coins that started me thinking about the Peace Corps and those thousands of volunteers that shipped themselves off to the far corners of the world, many of them in Africa, determined to....help, however they could.

post-12167-0-83571800-1317089307_thumb.j post-12167-0-25179500-1317089318_thumb.j

These three Liberian coins look as if they were taken from circulation, taped to thin cardboard, and mailed home to (because of where I found them) some American mother or father, or to some brother or sister.

For whatever reason, it seems clear that they remained as they were for many years. Time enough, anyway, for so much of what was so promising in their day to have long since disappeared.

:huh: v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Interesting story, as always

Here's Liberian flag evolution

http://www.rbvex.it/africapag/libghav.html

Modificato da luke_idk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Great Job Villa66!

And nice coins too! :)

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...And nice coins too! :)

Ciao.

;) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Era da tanto tempo che aspettavo questo Thread..... ;)

Mi piacciono molto le monete della Liberia, per l'ovvio richiamarsi, come tipi e modelli, a quelle degli USA, specialmente le prime serie.........sono molto suggestive anche le monete del 1962 comunque.

Saremmo tutti curiosi, a questo punto, di vedere anche qualche pezzo in rame, nonostante il titolo del Thread........... :D oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...Saremmo tutti curiosi, a questo punto, di vedere anche qualche pezzo in rame, nonostante il titolo del Thread........... :D oo)

post-12167-0-06619500-1317390879_thumb.j post-12167-0-21717300-1317390895_thumb.j

Ecco una foto che ho avuto seduti attorno, di un 1906 1-cent, del tipo del 1896. Purtroppo non ho nessuna delle monete 1847 e 1862—quale (hold on, luke!) hanno un certo aspetto "ruota di carro" a loro.

:) v.

--------------------------------------------

Here’s a picture I had sitting around, of a 1906 1-cent, of the type of 1896. Unfortunately I have none of the 1847 and 1862 coins—which (hold on, luke!) have a certain “cartwheel” aspect to them.

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

In fact, it's quite British. It reminds me of British colonial coins. That's my favourite one among Liberian coin, but sixties' one are much more suitable for Africa's first modern republic

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto con molto interesse, grazie Villa66 :)

Ciao, Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la foto Villa66........... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?