Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
lopezcoins

5 Lire 1914

Risposte migliori

lopezcoins

Ciao a tutti! Ho appena saputo da un amico (anche lui lamonetiano convinto) che in un negozio di Bologna (il più serio e affidabile in campo numismatico) è esposto un esemplare delle 5 Lire 1914. Andrò al più presto a sbavare davanti alla vetrina! :)

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Silla

Quale negozio è quello vicino le 2 Torri ?? Perchè se è così appena vado a trovare la mia Famiglia ( mo son di bulogna anca mè ! ) una sbavata la vado a fare anche io !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lopezcoins

Non è quello sotto le due torri, ma il perito numismatico in via Clavature.

Marco

P.S. Comunque si scrive "Saun ad Bulagna anca me!" :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Silla
P.S. Comunque si scrive "Saun ad Bulagna anca me!"

Et rason !!! :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

E' solo un R2 ma piuttosto costoso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rickkk
Ma sono molto rare?

92097[/snapback]

letteralmente "Molto Rara" , R2 secondo il Gigante... per una moneta in SPL bisogna sborsare +/- 8000 euro

Rispetto ad altre monete ha una tiratura alta (272000 mila pezzi se non ricordo male), non sono mai riuscito a capire che fine abbiano fatto tutte queste monete.

Appaiono nelle aste con una certa frequenza, e molti negozianti ne hanno almeno una (Bazzoni a Veronafil ne aveva 4 in teca, una più bella dell'altra)...

rispetto a altre monete di grosso modulo e minor tiratura il suo prezzo è molto più alto...

5 lire 1911 - tiratura 60000 , circa 1400 € in mSPL

20 lire 1936 - tiratura 10000, circa 1800 € in SPL

Per curiosità quanto chiede il venditore Bolognese, e in che conservazione è la moneta?

Ciao

R

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rosarioma778
Ciao a tutti! Ho appena saputo da un amico (anche lui lamonetiano convinto) che in un negozio di Bologna (il più serio e affidabile in campo numismatico) è esposto un esemplare delle 5 Lire 1914. Andrò al più presto a sbavare davanti alla vetrina! :)

Marco

92066[/snapback]

L'amico in questione sono io :) ciao Lopez e ciao a tutti!

L'ho vista stamattina, praticamente FDC.... SBAV SBAV SBAV

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

Sorbole!!!! :D

io a bologna ci sono nato e vissuto per 6 alcuni anni.... ci torno ogni tanto a trovare amici foggiani che vivono li....

beh si quella di via clavature è un negozio molto buono. non so se c'è ancora ma anche quello in strada maggiore è un buon venditore....

poi quello sotto le due torri lasciatelo perdere ... è molto caro....

non sbavate troppo che vi fanno ripulire la vetrina dopo..... ciao ciao :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Per i non addetti alla topografia di Bologna è troppo chiedere di chi stiamo parlando ? Conosco due soli commercianti a Bologna: Ranieri e Marchesi chi ha il 5 lire 1914 in conservazione FDC ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fior_di_conio

ne vedo talmente tante che non credo sia così rarissima, in qualsiasi convegno si vada un commerciante su 2 ce l'ha, ciò vuol dire che in un convegno se ne possono ammirare almeno 30

in effetti il suo prezzo è abbastanza inspiegabile, o meglio, potrebbe essere così lievitato perchè in pochissimi ce l'hanno in collezione e chi ce l'aveva ha preferito "liquidare", pertanto la maggior parte delle stesse, essendo in mano ai commercianti, essendo comunque la moneta più bella di V.E. III°, è molto ricercata e chi osa desiderarla... addio liquidazioni, TFR, pensioni, invalidità, mutui, tredicesime, totocalcio, lotto e quantaltro :lol:

comunque sbavo anche io,

più per lo scudone che non ho, per il tredici che non ho mai fatto :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Probabilmente mi tirerò addosso gli strali di qualche commerciante, se consideriamo questa moneta per l'oggettiva frequenza cui appare ai convegni ed in asta non può essere considerata ne molto rara ne rara. Oggi ero a Piacenza e ne ho contate 6 in vari gradi di conservazione, ho visto meno 5 lire 1911 !.

Che poi piaccia, che sia oggetto di forte speculazione, che sia soggettivamente molto attraente e che vi sia una notevole richiesta è un altro discorso, commercialmente varrà anche 9/10K euro non discuto, ma non chiamiamola nei cataloghi molto rara, è una offesa alle nostre conoscenze numismatiche.

Questa è una moneta che se si mettono 8 K euro sul tavolo si compra senza alcuna difficoltà, bene provate a mettere una cifra considerevole sul tavolo per, ad esempio, la lira 1 e mezza coniata ad Hall nel 1802, segno di zecca F per la provincia veneta (gigante 8) e vediamo quanti sono in grado di portare la moneta data per NC. Nei cataloghi, nessuno escluso c'è una certa tendenza a confondere il valore commerciale con l'effettiva rarità della moneta.

Sfoglio il catalogo gigante e mi cade l'occhio sul 3 Denari di Genova del 1802 dato per R3, con la stessa rarità si identifica la lira del 1798 ed il 2 lire dello stesso anno. Se c'è una monetazione che studio è proprio quella napoleonica, quindi parlo e scrivo con cognizione di causa. Anche in questo caso vi è confusione tra il valore commerciale e la rarità della moenta. Io l'unico 3 denari l'ho visto ( e non visto, dato la poca luce e la conservazione ) ieri alla esposizione della CARIGE, in compenso di 2 ed 1 lira potrei citare non meno di una 20 di passaggi in asta e trattative private in convegni. Dato che il 3 denari è bruttino ed in rame, nessuno se lo fila, mentre i pezzi in argento per tipologia e stile hanno maggior richiamo, ma tutto questo non ha nulla a che vedere con la rarità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Concordo con quanto detto, il 5 lire del 1914 è tutt'altro che rarissimo. Ecco, se vogliamo, si può dire che quasi tutti i maggiori comemrcianti da convengo ne hanno almeno uno, ma spesse volte non viene messo in esposizione, proprio per il suo valore commerciale, e questo può far sembrare che di queste monete ce ne siano poche in giro. In realtà basta chiedere e quasi tutti te ne tirano fuori un esemplare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maghana Hollysword

...èvvero???...domani mattina, prima di andare a lezione, passerò a dare un occhiata alla vetrina!!! :P

bellissima moneta...ma credo che m accontenterò delle (+ economiche) 2 lire!!! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leo1083

State attenti, davanti a quella vetrina si scivola....SBAV....!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rosarioma778
Per i non addetti alla topografia di Bologna è troppo chiedere di chi stiamo parlando ? Conosco due soli commercianti a Bologna: Ranieri e Marchesi chi ha il 5 lire 1914 in conservazione FDC ?

92174[/snapback]

No, è Righi in via clavature.

Il prezzo non lo mostra, in quanto tiene le monete nei vassoi e il prezzo è "coperto" dalla moneta <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×