Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
ariminvm

Teodora moglie di Costanzo Cloro

Risposte migliori

ariminvm

Ho una domanda per gli esperti della dinastia Costantiniana... ho notato che le monete di Teodora figliastra di Massimiano e seconda moglie di Costanzo Cloro che la sposò nel 293, sono tutte datate intorno al 337 - 340, ovvero più di 30 anni dopo la morte del marito imperatore e, nel periodo di regno congiunto di Costantino II, Costante e Costanzo II, figli di Costantino e quindi nipoti di Costanzo Cloro, ma non di Teodora, bensì di Elena, madre di Costantino.

Qual'è il motivo per cui i tre nuovi imperatori, alla morte del padre e dopo essersi liberati dei figli di Teodora, anche loro pretendenti al trono, hanno coniato monete in suo onore? Forse era un contentino per scusarsi di averle trucidato i figli?!?!

Mi chiedo poi se all'epoca della coniatura delle sue monete Teodora fosse ancora viva... dal momento che sulle monete non ci sono elementi che facciano pensare il contrario.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Mi chiedo poi se all'epoca della coniatura delle sue monete Teodora fosse ancora viva... dal momento che sulle monete non ci sono elementi che facciano pensare il contrario.

Grazie

Effettivamente il rovescio PIETAS farebbe pensare ad una sua dipartita, il motivo per cui abbiano coniato monete in suo onore mi è oscuro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

minerva

Ciao Ariminvm :)

La tua domanda è davvero molto interessante e l'assenza di dati storici e biografici sulle imperatrici del periodo di Flavia Massimiana Teodora penso che renda molto ardua una soluzione.

Propongo un'ipotesi che quindi va presa "cum grano salis" in quanto non ho dati per sostenerla, ma il motivo di queste monete penso sia da ricercarsi nella grande importanza che già Costantino I aveva iniziato a dare alla genealogia, tanto che se ne era costruita una "ad hoc" vantando la discendenza da Claudio II Gotico.

Costantino aveva utilizzato con grande disinvoltura diplomatica le politiche matrimoniali; Costanza ad esempio, sua sorellastra e figlia di Teodora, era andata in nozze con l'imperatore Licinio proprio per confermare l'alleanza tra i due. La stessa aveva appoggiato le dottrine ariane in tutta la turbolenta diatriba delle eresie e penso che una conciliazione con la genealogia, anche quella più vituperata, sia stata utilizzata dai figli di Costantino I per motivi politici e diplomatici. Non a caso troviamo la "Pietas" al rovescio che nel mondo romano indicava non solo la devozione alla divinità ed alla patria, ma in particolare agli antenati, alla genealogia ed alla famiglia. Una sorta di riconciliazione delle memorie ferite.

Enrico :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×