Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
lopezcoins

Biblioteca Traina al Museo Civico Archeologico

Risposte migliori

lopezcoins

Oggi sono stato alla Biblioteca del Museo Civico Archeologico di Bologna. Si stanno organizzando per catalogare l'enorme quantità di volumi lasciati in eredità dallo studioso Mario Traina. Una volta che il lavoro di catalogazione sarà finito, consiglio a tutti gli appassionati di far visita alla biblioteca: personalmente sono rimasto ammirato dall'enorme quantità di pubblicazioni numismatiche che vi sono conservate.

Per un colpo d'occhio su una piccola parte dei volumi donati dal grande studioso, guardate al seguente link:

http://www.comune.bologna.it/museoarcheologico/informaz/img_news/bibli_TRA.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Oggi sono stato alla Biblioteca del Museo Civico Archeologico di Bologna. Si stanno organizzando per catalogare l'enorme quantità di volumi lasciati in eredità dallo studioso Mario Traina. Una volta che il lavoro di catalogazione sarà finito, consiglio a tutti gli appassionati di far visita alla biblioteca: personalmente sono rimasto ammirato dall'enorme quantità di pubblicazioni numismatiche che vi sono conservate.

Per un colpo d'occhio su una piccola parte dei volumi donati dal grande studioso, guardate al seguente link:

http://www.comune.bo...s/bibli_TRA.jpg

magnifico

si sa se verrà realizzato un catalogo digitale ed eventualmente se sarà messo a disposizione del pubblico

(cosi si faciliterà sapere se la biblioteca contiene o meno le opere ricercate) ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lopezcoins

La Biblioteca del Museo Civico Archeologico fa parte del Polo Bibliotecario di Bologna, pertanto tutte le pubblicazioni che contiene, una volta inventariate, vengono inserite nel Data Base del Polo.

Basta collegarsi all'OPAC al seguente link e selezionare in "Biblioteche" la "B. Museo Civico Archeologico di Bologna":

http://sol.cib.unibo...Opac/Opac?sysb=

P.S. I volumi lasciati da Mario Traina non sono ancora visibili attraverso l'OPAC perchè devono essere ancora inventariati. Comunque i volumi di numismatica presenti nella suddetta biblioteca erano già numerosi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cipa

Fortuna che questa raccolta non è andata a fine in qualche asta e dispersa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Fortuna che questa raccolta non è andata a fine in qualche asta e dispersa.

giusto ma tieni anche presente che di biblioteche numismatiche fornite e fornitissime ve ne sono davvero molte se pensiamo alle università, alle istituzioni pubbliche (musei, istituto italiano di numismatica), istituzioni private (società numismatica italiana, circoli, etc.), associazioni di categoria, etc.

Il problema è semmai la fruibilità di queste biblioteche , spesso buona ma in certi casi non sempre accessibili pur essendo state concepite per un uso pubblico. Un esempio su tutti è la biblioteca di numismatica presso il museo nazionale romano (MNR) che pur essendo stata pensata per una fruibilità a servizio degli studiosi, mi risulta che sia di estremamente difficile accesso se non agli addetti ai lavori del solo museo

Questo è un servizio che occorre migliorare..

Modificato da numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cipa

E' vero, il mantenere unita una collezione ( di libri o monete ) e poi non renderla

utilizzabile per lo studio o anche per la semplice visione, non è una bella cosa.

Una curiosità: ma come privato e avendo a disposizione un buon numero di libri,

potrei aprire una biblioteca aperta al pubblico?

Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tornese71

Sono stato a Bologna in occasione della giornata Pro Mario Traina e quindi ho avuto modo di vedere le cose con i miei occhi.

La dottoressa Giovetti, direttrice del Museo, ha spiegato ai presenti come si sono organizzati.

Sono stati più volte a casa di Traina e hanno anche fotografato la sua biblioteca, in modo da rispettare il più possibile i criteri di collocazione da lui scelti.

Alcuni spostamenti si sono tuttavia resi necessari per non avere problemi di staticità.

Il peso complessivo di libri e periodici donati da Mario Traina, infatti, era tale da richiedere un'analisi da parte degli ingegneri per far sì che non venisse compromessa la stabilità degli ambienti nei quali tali volumi sarebbero stati collocati (una sala del palazzo storico che occupa il Museo).

Sono state acquistate scaffalature nuove per accogliere il dono. SI tratta di scaffali moderni che un po' stonano con un fondo così prestigioso, ma tant'è.

I libri dovranno essere "catalogati" (che è una cosa ben diversa dall'inventariazione) ed è già stata individuata la persona che se ne occuperà. Come è stato correttamente già osservato, ciò farà sì che anche da remoto sarà possibile sapere se il Museo possiede o no una certa opera (visto che fa parte del Polo SBN di Bologna).

Tutto il materiale è comunque già a disposizione degli studiosi (mi pare di aver capito che già diverse persone hanno consultato alcuni libri) ma è stato escluso dal prestito. In pratica può essere consultato solo sul posto.

Visto che i libri sono appunto realmente a disposizione in un locale accessibile e confortevole (e non buttati in qualche magazzino) quella dell'esclusione dal prestito è una scelta che condivido e che garantirà una migliore tutela del fondo in questione.

Molte persone, in Italia, avevano l'abitudine di spedire a Mario Traina i loro volumi.

Sarebbe bello se questa cosa continuasse e chi pubblica un testo lo inviasse in dono al Museo. Sarebbe un modo più che degno per onorare la sua memoria e per contribuire all'aggiornamento del patrimonio di quel Museo che ha saputo così bene accogliere e valorizzare il munifico gesto di Traina, rispettandone in pieno le volontà che ne erano alla base.

post-14690-0-91696800-1324027976_thumb.j

post-14690-0-32884500-1324027988_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lopezcoins

Ringrazio Tornese delle precisazioni: "catalogazione" è certamente un termine più appropriato di "inventariazione", ma la mancanza di un numero di inventario è ciò che rende una pubblicazione "non visibile" nell'OPAC.

Confermo che il materiale è già a disposizione di studiosi.

Aggiungo che tutti, o quasi, i volumi della Biblioteca del Museo Civico Archeologico sono solo in consultazione, anche quelli che non sono stati donati da Mario Traina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tornese71

Riprendo questa discussione per segnalare che mi sono accorto, consultando l'OPAC del Polo di Bologna, che i libri donati da Mario Traina sono stati catalogati (se non tutti, almeno la gran parte credo).

Un plauso alla Direttrice Giovetti e al suo staff per aver dato seguito alle promesse e quindi per aver rispettato la volontà di Traina fino in fondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×