Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
nibbio67

50 Lire 1864

Risposte migliori

nibbio67

Scusate,ma come è possibile pagare 50 Lire 1864 Estremamente Raro SPL+/qFDC a 250'000,00 euro ???

A che titolo la compro,perchè sono ricco e non so cosa fare,perchè alla mia collezione manca proprio quella,perchè vendo casa e compro qualcosa che renda di più o cosa ???

A voi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Fuori sezione (non era difficile...), sposto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest fabrizio.gla

Ciao, per prima cosa stai parlando di una moneta che rientra a pieno titolo tra le più grandi rarità del regno (rarità 4, per 103 pezzi coniati). Quanto al prezzo, questo viene fatto dal mercato, ad esempio, un passaggio che mi viene in mente ora è quello dell'asta Nomisma 40, dove realizzo (mi pare) 230 mila euro partendo da una base di 200 mila. Ovviamente il tutto più diritti ;)

Per monete di grandissima rarità (unita a grandissima conservazione), andiamo su prezzi decisamente proibiitivi per i più comuni mortali...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
niagolino

Ciao, per prima cosa stai parlando di una moneta che rientra a pieno titolo tra le più grandi rarità del regno (rarità 4, per 103 pezzi coniati). Quanto al prezzo, questo viene fatto dal mercato, ad esempio, un passaggio che mi viene in mente ora è quello dell'asta Nomisma 40, dove realizzo (mi pare) 230 mila euro partendo da una base di 200 mila. Ovviamente il tutto più diritti ;)

Per monete di grandissima rarità (unita a grandissima conservazione), andiamo su prezzi decisamente proibiitivi per i più comuni mortali...

non erano 200mila ma 300mila e ha realizzato 330.000+diritti quello in questione a 250000 sarebbe in realtà un affare per chi può

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Scusate,ma come è possibile pagare 50 Lire 1864 Estremamente Raro SPL+/qFDC a 250'000,00 euro ???

A che titolo la compro,perchè sono ricco e non so cosa fare,perchè alla mia collezione manca proprio quella,perchè vendo casa e compro qualcosa che renda di più o cosa ???

A voi...

Le tue prime due ipotesi, potrebbero essere valide....... la terza non penso ;)

Chi acquista la predetta moneta potrebbe essere una persona con caratteristiche alquanto diverse,

in primis è uno che i 300.000 €, non rappresentano una somma "importante" nel panorama del suo patrimonio,

potrebbe essere, fatta salva la condizione sopracitata, uno che gli manchi solamente questa per completare il giro di VEII;

potrebbe essere uno che non capisce un H di numismatica, ma come investimentoi gli è stato consigliato il 50 Lire......

potrebbe essere uno che anzichè rinnovare una scadenza di BOT ( con l'aria che tira ) acquista la monetina....

potrebbe essere uno che acquista tutte le 50 lire di questi ultimi anni per sperare che il prezzo rialzi ulteriormente :D

potrebbe essere altre mille cose, ma di una cosa si è certi, è uno che 300.000 non gli fanno nè caldo nè freddo.

saluti

TIBERIBS

Modificato da TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Quoto Tiberius.

Ma poi che domanda e'? Sono 250.000 euro ottimamente spesi e se potessi la comprerei domani, certo che tra dieci anni ci farei tre volte tanto!! Ma senza dubbio alcuno! E mi stupisco che sia tuttora in vendita.

E poi e' una cifra del tutto rispettabile ma non e' una fortuna scusa! Allora chi spende 5 milioni di euro acquistando un Rubens da Christies? Come dice Tiberius chi spende 250.000 euro per la moneta più costosa del Regno d'Italia molto probabilmente dispone di un patrimonio almeno quindici volte più alto. Ci sono ci sono...:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest fabrizio.gla

non erano 200mila ma 300mila e ha realizzato 330.000+diritti quello in questione a 250000 sarebbe in realtà un affare per chi può

Ti sbagli, e di un bel po... perchè non controlli prima?

Sono andato a controllare e confermo che il 50 lire 1864 asta Vitalini, lotto 341 sono 230 mila euro più diritti di realizzo, da una base di 200 mila

Modificato da fabrizio.gla
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Andreix

Sono sicuramente tanti tanti soldi, ma stiamo parlando di forse la piu grande rarità del regno, anzi no forse è così... E sono d accordo con gli altri quando si dice che sono persone di una certa fascia,250-300mila € in piu o meno poco importa ...

Modificato da Andreix

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nibbio67

Quoto Tiberius.

Ma poi che domanda e'? Sono 250.000 euro ottimamente spesi e se potessi la comprerei domani, certo che tra dieci anni ci farei tre volte tanto!! Ma senza dubbio alcuno! E mi stupisco che sia tuttora in vendita.

E poi e' una cifra del tutto rispettabile ma non e' una fortuna scusa! Allora chi spende 5 milioni di euro acquistando un Rubens da Christies? Come dice Tiberius chi spende 250.000 euro per la moneta più costosa del Regno d'Italia molto probabilmente dispone di un patrimonio almeno quindici volte più alto. Ci sono ci sono... :)

Ohhhhhh,sei entrato nel mio orticello e ora lo vedrai.Paragonare Rubens ad una moneta fantastica è irreale,capire come ragionano i ricchi è semplicissimo.Nel campo della pittura mi avvalgo dell'uso della mia laurea in Lettere e per la numismatica della passione e dell'unico esame sostenuto a Tor Vergata proprio di numismatica nel 1989.Ci sono solo 2 modi per essere ricchi : ci nasci o lo diventi.Se nasci ricco a casa hai i Rubens e i Picasso,forse quelli meno noti da un paio di milioni di euro o magari hai proprio Picasso che vive con te,abiti in un palazzo del '700,i mobili sono di alto antiquarato e se compri una moneta R4 la tratti come fosse un'opera d'arte.Quelli che diventano ricchi dall'oggi al domani,escludo perciò chi ha i soldi perchè lavorando una vita s'è fatto una impresa importante a 70 anni,ma quelli che per prassi devono ostentare perciò c'hanno il villone con piscina dove vivono anche i delfini,quelli che hanno al polso Rolex da 50 mila euro non sapendo che rispetto ad altri è una ciofega,in casa hanno i mobili e i dipinti come i ricchi di nascita ma sotto l'opera o il mobile c'è scritto quanto l'hanno pagato e si chiedono sempre "ma che cacchio ha dipinto questo ?";infine chissà perchè decidono di comprare la moneta sogno di tutti levandola dal mercato,la espongono con tatnto di faretto che la illumina e quando passano davanti ogni giorno alla parete che la ospita,neanche la degnano di uno sguardo.

Tutto ciò è un mio parere personale,dovuto alla mia esperienza e perciò soggettivo,ma una cosa la so di sicuro : se nasci ricco nel DNA, la moneta comprata all'asta a cifra incredibile rimarrà sempre con te e tu la passerai a tuo figlio e tuo figlio al suo figlio e via dicendo;se vinci 150 milioni di euro al superenalotto magari quella stessa identica moneta la perdi a poker ! Non sono classista,sono un realista appassionato e prima di spendere 100 per le 500 lire Caravelle Prova el '57 preferisco usarli per una moneta Savoia o ancora prima,magari da 2 Centesimi,ma l'ho rincorsa da uan vita ed averla è stato un buon motivo,dei tanti, per giustificare la mia vita.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

BiondoFlavio82

Ohhhhhh,sei entrato nel mio orticello e ora lo vedrai.Paragonare Rubens ad una moneta fantastica è irreale,capire come ragionano i ricchi è semplicissimo.Nel campo della pittura mi avvalgo dell'uso della mia laurea in Lettere e per la numismatica della passione e dell'unico esame sostenuto a Tor Vergata proprio di numismatica nel 1989.Ci sono solo 2 modi per essere ricchi : ci nasci o lo diventi.Se nasci ricco a casa hai i Rubens e i Picasso,forse quelli meno noti da un paio di milioni di euro o magari hai proprio Picasso che vive con te,abiti in un palazzo del '700,i mobili sono di alto antiquarato e se compri una moneta R4 la tratti come fosse un'opera d'arte.Quelli che diventano ricchi dall'oggi al domani,escludo perciò chi ha i soldi perchè lavorando una vita s'è fatto una impresa importante a 70 anni,ma quelli che per prassi devono ostentare perciò c'hanno il villone con piscina dove vivono anche i delfini,quelli che hanno al polso Rolex da 50 mila euro non sapendo che rispetto ad altri è una ciofega,in casa hanno i mobili e i dipinti come i ricchi di nascita ma sotto l'opera o il mobile c'è scritto quanto l'hanno pagato e si chiedono sempre "ma che cacchio ha dipinto questo ?";infine chissà perchè decidono di comprare la moneta sogno di tutti levandola dal mercato,la espongono con tatnto di faretto che la illumina e quando passano davanti ogni giorno alla parete che la ospita,neanche la degnano di uno sguardo.

Tutto ciò è un mio parere personale,dovuto alla mia esperienza e perciò soggettivo,ma una cosa la so di sicuro : se nasci ricco nel DNA, la moneta comprata all'asta a cifra incredibile rimarrà sempre con te e tu la passerai a tuo figlio e tuo figlio al suo figlio e via dicendo;se vinci 150 milioni di euro al superenalotto magari quella stessa identica moneta la perdi a poker ! Non sono classista,sono un realista appassionato e prima di spendere 100 per le 500 lire Caravelle Prova el '57 preferisco usarli per una moneta Savoia o ancora prima,magari da 2 Centesimi,ma l'ho rincorsa da uan vita ed averla è stato un buon motivo,dei tanti, per giustificare la mia vita.

Posso assicurarti che fra i nati nobili (o semplicemente ricchi da più generazioni) ce ne sono tanti che di arte e dintorni se ne fregano altamente e si dedicano a "svaghi" meno ascetici, vendendo parte del patrimonio artistico di famiglia, ritenuto superfluo. Di contro, c'è chi nasce con il gusto e l'amore per l'arte, l'antiquariato, la bibliofilia, la numismatica etc. etc. ..., ricco o mediocittadino che sia (Il mondo è bello perché vario) Di certo vorrei che mi spiegassi secondo quali ragioni un ricco di famiglia dovrebbe avere la mente elevata, fine ed elegante, il pensiero profondo ecc. ecc., mentre l'arricchito sarebbe un bifolco che dovrebbe necessariamente ostentare e scialacquare il patrimonio ottenuto...

Modificato da BiondoFlavio82
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

E' tutta questione di prospettive..

Per chi acquista una tale moneta, quella cifra, probabilmente, è una goccia nell'oceano.

Sicuramente chi ha un reddito annuo di 10 € si domanderà come si fa a spenderne 100 per un nummo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nibbio67

In primis mi scuso se ho dato l'impressione di fare classismo ma io ho studiato a Tor Vergata aiutato dai miei che erano uno operaio e l'altra ragioniera in libreria a Trastevere,lungi da me di fare discorsi zeppi di luoghi comuni.Io ho detto e ripeto che secondo me hai i soldi solo in 2 modi : nasci figlio di Agnelli oppure sei operaio della Fiat e fai 6 al superenalotto da 500 milioni di euro.Se nasci figlio di Agnelli un giorno erediterai la Fiat e puoi o farti di droga o sperare di diventare migliore riconoscendo gli sbagli del padre,fatto sta che vuoi o non vuoi certe cose tipo monete rarissime a casa le hai,come i Picasso,i monoscritti del '500 ecc.ecc. e dici "Toh,in questo libro c'è un quadro simile al mio" per cui la scintilla al collezionismo di un certo genere è nata generazioni prima e per forza di cose il primissimo Agnelli è stato un normale cittadino con una idea geniale,s'è comprato la villa a Montecarlo,l'orologio d'oro, e il primo quadro che fu De Chirico.Ma non è un male è la normalità : da zero vado a mille,mi sono fatto un sedere tanto per 30 anni,mi compro ciò che tutti vorrebbero e che desidero di più dalla mia vita così fortunata ?

Che mio figlio abbia tutto ciò che io non ho avuto ad iniziare da una cultura più elevata della mia,da li è una reazione a catena.Si arriva al punto che la laurea del mio pronipote sia griffata Bocconi e in quell'ambiente sei contaminato dallo status di chi ti circonda.Sino a 19 anni di Mozart,di Dalì,di Hesse me ne fregava zero,poi grazie al caso che mi ha portato a scoprire certe cose grazie ai sacrifici dei miei m'è capitato in mano il Libretto del Don Giovanni e i Tomi di Numsmatica.C'è sempre un anno zero per quasi tutti,ma te lo fornisce la cultura che è il miglior investimento della tua vita.Sarà un caso che mio fratello geometra in una società di impianti petroliferi odia tutto ciò che amo io ma sua figlia di 4 anni invece che alle statali va alle private ? e mio fratello per mandarla la deve stare lontano da casa per mesi.Snob pure lui ? Vive 2 anni in Arabia a 50 gradi,perchè sua figlia frequenti,se vuole,il conservatorio,le scuole di inglese anzi la materna dove studia è bilingue..insomma lei speriamo sia di una generazione migliore di quella del padre o deve rispondere agli stranieri "Noio vulevam savuar..".Nel nord europa è l Stato che paga l'Università affinchè la società si evolva; non vuole fighetti in Ferrari che bevono champagne.MENTRE E RIPETO MENTRE io spesso qui vedo che dall'anno zero si passa al meno 1;dicono crisi e la gente mette i soldi nel materasso o in monete mai viste o conosciute o in pietre preziose delle quali non sanno nulla.Io parlo con dati alla mano,è il mio lavoro,entro nella vita del giardiniere del Comune di Roma come in quella di Berlusconi o Brunetta e quante volte ho visto diventare ricche persone da un momento all'altro che ..vabbè,scusate,ho trasceso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Stavolta francamente non ci ho capito granché.... :help:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Nibbio, mio padre si fa un "sedere tanto" ogni giorno, ma non si può dire che si arricchirà mai, aggiungiamo che adesso grazie alle "montagne" sarà costretto a scavare, alzare sacchi di cemento e farsi il sedere fino a 70-80anni, ma rimarrà dov'è, altro che 6 al superenalotto (ci pagano per la pubblicità? :blum: ).

Io ho iniziato ad acculturarmi presto, ma rispetto ad alcuni coetanei collezionisti, tardi. A 12 anni ho approfondito figure come Rossini, Verdi, la loro musica mi proiettava in quello che era il mondo dell'epoca. Scoprì che Verdi da ragazzo, invece di giocare a calcio come gli altri bambini suonava l'organo alla chiesa del paese per "poche Lire" (che poi era una percentuale sulle offerte). A 13 anni mi avvicinai alla numismatica, scoprì che le poche Lire di Verdi invece erano una bella cifra, e da allora la numismatica mi "sfama" culturalmente anche su argomenti noiosi che, per la scuola, non avrei mai approfondito in tal modo :pleasantry:

Ho sempre un pensiero in mente, preferirei non parlarne, ma sappi che sarebbe troppo bello se si avverasse.

per forza di cose il primissimo Agnelli è stato un normale cittadino con una idea geniale,s'è comprato la villa a Montecarlo,l'orologio d'oro, e il primo quadro che fu De Chirico.Ma non è un male è la normalità : da zero vado a mille,mi sono fatto un sedere tanto per 30 anni,mi compro ciò che tutti vorrebbero e che desidero di più dalla mia vita così fortunata ?

Direi che il sedere se lo sono fatti i primissimi Agnelli, il nostro protagonista s'è ritrovato tutto ;)

dicono crisi e la gente mette i soldi nel materasso o in monete mai viste o conosciute o in pietre preziose delle quali non sanno nulla.Io parlo con dati alla mano,è il mio lavoro,entro nella vita del giardiniere del Comune di Roma come in quella di Berlusconi o Brunetta e quante volte ho visto diventare ricche persone da un momento all'altro che ..vabbè,scusate,ho trasceso.

Finisci. Che...? Stavano sul lastrico? Secondo me ci vuole un capitale di partenza non troppo basso perché persone come mio padre, a meno di miracoli, ricche non lo saranno mai.

L'idea sarebbe quella dell'investire, ma come? Se sei un'operaio che guadagna poco come può investire? Quei soldi potrebbero essere utili al momento, e se si è sfortunati l'investimento porta anche perdite...

Concludo con una frase inventata al momento:

"O ci si fa il sedere o lo si ha".

Modificato da ggpp The Top

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azaad

Ciao ragazzi, spero di parlare anche a nome di altri,

è un piacere leggere i vostri pareri, ma dovreste fare il possibile per esprimere i concetti più chiaramente.

So che spesso si scrive in balia delle emozioni del momento, del flusso di coscienza,

ma questo rende alcuni dei post molto poco chiari e contorti.

Un saluto a tutti,

Azahad

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niagolino

non erano 200mila ma 300mila e ha realizzato 330.000+diritti quello in questione a 250000 sarebbe in realtà un affare per chi può

Ti sbagli, e di un bel po... perchè non controlli prima?

Sono andato a controllare e confermo che il 50 lire 1864 asta Vitalini, lotto 341 sono 230 mila euro più diritti di realizzo, da una base di 200 mila

non erano 200mila ma 300mila e ha realizzato 330.000+diritti quello in questione a 250000 sarebbe in realtà un affare per chi può

Ti sbagli, e di un bel po... perchè non controlli prima?

Sono andato a controllare e confermo che il 50 lire 1864 asta Vitalini, lotto 341 sono 230 mila euro più diritti di realizzo, da una base di 200 mila

io non mi riferivo alla nomisma 40 ma alle ultime 42 e 44 visto che sono quelle che mi sono ricordato meglio perchè alla 44 ero in sala

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danieles1981

Scusate,ma come è possibile pagare 50 Lire 1864 Estremamente Raro SPL+/qFDC a 250'000,00 euro ???

A che titolo la compro,perchè sono ricco e non so cosa fare,perchè alla mia collezione manca proprio quella,perchè vendo casa e compro qualcosa che renda di più o cosa ???

A voi...

Entrare nella testa delle persone è complicato. E' quindi un meccanismo che include vari fattori.

E' come chiedere a uno perchè ti compri una ferrari. Andiamo fuori dalla numismatica...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nibbio67

Scusate,ma come è possibile pagare 50 Lire 1864 Estremamente Raro SPL+/qFDC a 250'000,00 euro ???

A che titolo la compro,perchè sono ricco e non so cosa fare,perchè alla mia collezione manca proprio quella,perchè vendo casa e compro qualcosa che renda di più o cosa ???

A voi...

Entrare nella testa delle persone è complicato. E' quindi un meccanismo che include vari fattori.

E' come chiedere a uno perchè ti compri una ferrari. Andiamo fuori dalla numismatica...

Perchè comprano la ferrari è la cosa più facile da spiegare del mondo :ovviamente perchè se la possono permettere,poi perchè di macchine ne sai una cippa e vuoi esibire.Dove ci vai con una macchina a 300 km/h ?? Sai chi le compra di più nel mondo ?

I ricconi arabi,ne ordinano a blocchi di 3 alla volta;fammi diventare ricco e vedi che macchina compro,il 90 % delle persone non la conosce ma io si.

Perchè comprano ste 500 lire caravelle del '57 o le 5 lire del 1914 Quadriga Prova pure in FDC ??

Eppure con 13000,00 euro prendo monete dal valore di pochi centesimi ma R2 o R3 del tutto sconosciute al popolo sovrano,una moneta Borbonica che la gente manco sa che ci sono stati i Borboni ma una Ferrari o le 500 lire ..ma vuoi mettere ??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×