Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Sign in to follow this  
fantasmone

Altra domanda sulle nostre banconote: EURO

Recommended Posts

fantasmone

Prima di tutto buon anno nuovo!

Scusate se vi rompo :D ma oggi vorrei esprimere un mio pensiero sulle banconote euro.

Come ben sappiamo sulle banconote euro ci sono dei disegni che rappresentano i vari stili architettonici di ogni epoca e questi disegni sono comunitari per tutte le nazioni, ma io stavo pensando: e se ci fossero disegni diversi per ogni nazione?

Mi spiego meglio, secondo me sarebbero state più belle e riconoscibili se per i 7 tagli di banconote ogni stato ci avesse messo un disegno proprio. Per esempio: per i 5 euro stampati in Italia c'era il Colosseo, per quelli stampati in Francia la Tour Eiffel, per quelli stampati in Spagna la Sagrada Familia, ecc...

Sarebbero stati molto più belli e affascinanti, riconoscibili a vista e ogni nazione non avrebbe perso la sua "identità". A me sarebbe piaciuto molto, insomma come si fa con le monete. Ogni nazione conia euro con effigi diversi. Chi l'uomo vitruviano, chi il re Spagnolo, chi il Re Belga, ecc...

Voi che ne pensate :) ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

santini

Il problema é un altro: come al tempo dei miniassegni italiani, dove ci fu cartamoneta di banche inesistenti, ci si sarebbe potuto inventare una determinata banconota di un certo stato e passarla per buona, con sue misure di sicurezza, firme e quant'altro, vista la totale incompetenza in merito della maggior parte della gente.

Al massimo le banconote potevano recare le scritte nella (o nelle) lingue dello stato emittente, ma anche qui: gli stati emettono ciascuno solo due o tre tipi di banconote alla volta, e quindi, per esempio avremmo avuto 5 Euro solo francesi, tedeschi, finlandesi e spagnoli e 10 Euro italiani, lussemburghesi, irlandesi e belgi.

Quindi questa é stata la soluzione migliore da praticare.

Per le monete invece il discorso é un po' differente: infatti avendo precise caratteristiche a livello di materiale, peso e diametro, quindi ci posso disegnare ciò che voglio (ecco il perché della possibilità di fare tante commemorative), ma sempre quella resta.

Invece è molto piu' facile realizzare una banconota ex-novo, che dopotutto è carta, eventualmente filigranata.

Infine le monete (e quelle Euro hanno valori abbastanza contenuti) si falsificano molto meno, e la differenza tra costo di realizzazione e potere d'acquisto é minima (quindi il possibile falsario ci guadagna meno), a differenza ovviamente delle banconote.

Spero di non aver omesso nulla e di essere stato preciso.

Buon anno,

GIULIO.

Share this post


Link to post
Share on other sites

apulian

Il problema é un altro: come al tempo dei miniassegni italiani, dove ci fu cartamoneta di banche inesistenti, ci si sarebbe potuto inventare una determinata banconota di un certo stato e passarla per buona, con sue misure di sicurezza, firme e quant'altro, vista la totale incompetenza in merito della maggior parte della gente.

Al massimo le banconote potevano recare le scritte nella (o nelle) lingue dello stato emittente, ma anche qui: gli stati emettono ciascuno solo due o tre tipi di banconote alla volta, e quindi, per esempio avremmo avuto 5 Euro solo francesi, tedeschi, finlandesi e spagnoli e 10 Euro italiani, lussemburghesi, irlandesi e belgi.

Quindi questa é stata la soluzione migliore da praticare.

In Africa, dove due unioni monetarie sono in vigore da parecchi anni prima dell'euro (Stati dell'Africa Centrale e Stati dell'Africa Occidentale) si sono trovati ad affrontare problematiche simili.

La BCEAO (Banque Centrale des États de l'Afrique de l'Ouest), banca d'emissione per l'unione monetaria degli Stati dell'Africa Occidentale, ha risolto il problema nella stessa maniera degli euro: banconote identiche per tutti, con una letterina ad identificare lo Stato emittente.

La Comunità degli Stati dell'Africa Centrale inizialmente operò nella stessa maniera; nel 1975 però, quando venne fondata la Banque Centrale des États de l'Afrique Centrale, ogni nazione membra emetteva biglietti con un proprio disegno (in comune avevano le dimensioni e il colore predominante). L'esperimento durò 18 anni e a partire dal 1993 si tornò ad operare come si faceva prima: biglietti tutti uguali e la solita letterina ad identificare l'autorità emittente.

In Sud Africa si sono trovati ad affrontare un problema puramente linguistico.

Le lingue ufficiali di questo Stato sono state, dalla fondazione fino alla fine dell'Apartheid, afrikaans e inglese. Le banconote sono state emesse per tanti anni esclusivamente in queste due lingue.

Dopo le elezioni democratiche del 1994 vennero riconosciute come lingue ufficiali anche quelle delle minoranze bantu: come risultato, oggigiorno il Sud Africa ha qualcosa come 11 lingue ufficiali.

Ogni lingua ha pari diritto di comparire sulle banconote (10-20-50-100-200 rand). Hanno risolto il problema lasciando l'inglese sul fronte, e inserendo sul retro le indicazioni in due lingue per ogni banconota. In questo modo tutte le 11 lingue compaiono sulle banconote :rolleyes:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.