Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
ggpp The Top

Valutazione acquisto.

Risposte migliori

ggpp The Top

Salve a tutti. Oggi vi mostro un denario di Vespasiano che vorrei acquistare. Le scansioni (eh, giustamente) sono fatte dal commerciante... peccato che siano peggio di quelle che potrei fare io... Si vede malissimo e lo spessore della testa rende le lettere della legenda (già un po usurate) praticamente inesistenti.

In un primo momento visto il R/ mi è sembrato un falso, ma sconosco questa tipologia. 2,5g. 17,5-18mm

Sembra tosata.

D/ IMP CAESAR VESPASIANVS AVG

R/ COS VII con sbarra sopra.

scansione0003c.jpgscansione0004t.jpg

In controluce ha una bella patina azzurra sotto le scritte COS e VII, mentre attorno all'aquila è giallognola...

« Un imperatore deve morire in piedi »

(Vespasiano in procinto di alzarsi in punto di morte)

Tito Flavio Vespasiano, meglio conosciuto come Vespasiano, è stato un imperatore romano, che governò fra il 69 e il 79 col nome di Cesare Vespasiano Augusto (in latino: Caesar Vespasianus Augustus). Fondatore della dinastia flavia, fu il quarto a salire al trono nel 69 (l'anno dei quattro imperatori) ponendo fine a un periodo d'instabilità seguito alla morte di Nerone.

L'anno dei quattro imperatori sta a cavallo del 68/69 quando alla morte di Nerone vennero eletti quattro diversi imperatori da altrettante diverse zone dell'impero: Galba in Spagna, Vitellio dalle legioni germaniche, Otone dalla guardia pretoriana e Vespasiano dalle legioni siriane.

Trovò anche incoraggiamento da parte di Muciano, governatore della Siria; e malgrado la stretta alla disciplina e la repressione di abusi, Vespasiano ebbe anche la devozione dei soldati. In oriente tutti guardavano a lui; Muciano e le legioni della Siria erano ansiosi di appoggiarlo; e mentre era a Cesarea, fu proclamato imperatore (1º luglio 69) prima dall'esercito in Egitto, e poi dalle sue truppe in Giudea (11 luglio). Racconta Tacito che durante il suo soggiorno in Egitto si rese protagonista di due "miracoli", ovvero toccando gli occhi di un cieco e la mano a uno storpio, entrambi supplicanti il "tocco divino" le abbia curate, in realtà i suoi medici gli avevano già suggerito che le piaghe potevano essere guarite, quindi il suo gesto, in caso di successo, gli avrebbe portato molta notorietà in quelle terre, e che in caso di insuccesso nulla sarebbe cambiato.

Tuttavia Vitellio, che occupava il trono, aveva al fianco i veterani delle legioni della Gallia e della regione del Reno, le migliori truppe di Roma. Ma il favore verso Vespasiano prese rapidamente a crescere e gli eserciti di Tracia e Illiria presto lo acclamarono e di fatto lo fecero padrone di metà del mondo romano.

Le sue truppe entrarono in Italia nord orientale sotto il comando di Antonio Primo, sconfissero l'esercito di Vitellio nella seconda battaglia di Bedriaco, saccheggiarono Cremona e avanzarono su Roma, dove entrarono dopo furiosi combattimenti e una tremenda confusione, durante la quale il Campidoglio venne distrutto dal fuoco.

Ricevendo notizia, ad Alessandria, del suo rivale sconfitto e ucciso, il nuovo imperatore inviò a Roma forniture di grano urgentemente necessarie, e contemporaneamente emise un editto o dichiarazione di intenti, nel quale dava assicurazione di un completo rovesciamento delle leggi di Nerone, specialmente di quelle relative al tradimento. Si racconta che, mentre in Egitto visitava il tempio di Serapide, ebbe una visione, e più tardi fu testimoniato da due operai che egli possedeva poteri divini e poteva far miracoli.

Lasciando la guerra in Giudea al figlio Tito, arrivò a Roma nel 70. Immediatamente consacrò le sue energie a riparare i danni causati dalla guerra civile. Restaurò la disciplina nell'esercito che sotto Vitellio era stata piuttosto trascurata, e con la cooperazione del senato, riportò il governo e le finanze su solide basi.

L'avarizia con cui Tacito e Svetonio (si dice che quando gli fu chiesto se avesse desiderato o no una statua in suo onore, lui rispose, indicando un piattino d'argento: "Certo. Quello sarà il piedistallo") stigmatizzano Vespasiano, sembra essere stata in realtà una illuminata economia, che, nello stato disordinato delle finanze di Roma, era una necessità assoluta.

Vespasiano fu generoso verso senatori e cavalieri impoveriti, verso città e borghi devastati da calamità, e specialmente verso uomini di lettere e filosofi, molti dei quali ricevettero un vitalizio di più di mille pezzi d'oro all'anno. Si dice che Marco Fabio Quintiliano fosse il primo pubblico insegnante a godere del favore imperiale.

Infine, Vespasiano come soldato non fu eccellente, ma dimostrò forza di carattere e abilità, ebbe un continuo desiderio di stabilire ordine e sicurezza sociale per i suoi sudditi. Fu puntuale e regolare nelle sue abitudini, occupandosi dei suoi uffici la mattina di buon'ora e godendosi poi il riposo. Temprato dal rigore dei legionari, di fatto non fu incline ad alcuna forma di vizio.

Egli praticamente non ebbe le caratteristiche attese in un imperatore, ma questo fu apprezzato da tutti, sia plebe che patriziato senatorio. Fu libero nella conversazione e nella battuta, di cui era estimatore, e aveva il gusto di atteggiarsi a buffone. Fu capace di scherzare anche nei suoi ultimi momenti. "Purtroppo temo che mi stia trasformando in un Dio", si lamentava con chi gli era intorno. C'è qualcosa di molto caratteristico nell'esclamazione che si dice lanciasse nel suo ultimo momento, "Un imperatore deve morire in piedi". Morì nella sua villa presso le terme di Cotilia, nell'attuale provincia di Rieti.

Vespasiano fu dunque il fautore di un ristabilimento economico e sociale in tutto l'Impero che godette, grazie al suo governo, di una pax che rimarrà proverbiale. Di fatto per questo fu uno degli imperatori più amati della storia romana.

Aneddoto storico: ... il "gabinetto" (se non erro) è stato inventato da (oppure sotto il regno di) Vespasiano... stando a quanto ricordo delle parole di mio nonno veniva chiamato "vespasiana"...

Non ho trovatyo riferimenti che dimostrino quanto detto, ma ho trovato questo: "Un celebre aneddoto riferisce che egli mise una tassa sul prelievo di urina (usata dai tintori di panni) dai gabinetti pubblici (che da allora vengono chiamati anche vespasiani). Rimproverato dal figlio Tito, che riteneva la cosa sconveniente, rispose: Pecunia non olet ("il denaro non ha odore", quale che ne sia la provenienza)."

Grazie a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

vecchio 2.5 grammi e` leggera !

di solito vanno dai 3.1 ai 3.5 grammi

poi puo esser anche buona.

vespasiano e` comune di solito li trovi tra le 20 e 30 sterline qui da me , max 35

c era un dealer qui a londra a una fiera con un sacchetto di un paio di chili di denarii di vespasiano e seguenti che vendeva a 35 sterline al pezzo.

un altro dealer che conosco ne ha una con la figura seduta a 20 sterline (non l ho presa perche` ce l ho gia)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

tuttora le latrine pubbliche sono chiamate Vespasiani in Italiano e Vespasiennes in Francese

secondo me e` la cosa piu` utile che ci ha lasciato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Di questa moneta esistono numerose varianti, quella che hai postato dovrebbe comunque essere un RIC 845 come la mia, che ti posto per un confronto (ex Rauch).

post-22231-0-56332400-1328120273_thumb.j

La mia pesa 3,35 grammi, 2,5 sono pochini per la zecca di Roma (diverso il discorso per Efeso).

Esistono sicuramente dei falsi di questa moneta, ma non mi sento di condannare la moneta da queste foto. Varrebbe la pena di farsi un giro nei siti che illustrano falsi (tipo forgerynetwork o forumfakereports) per vedere se ne trovi una identica.

Quello che mi sento di raccomandarti è di comprare denari solo da commercianti di sicura affidabilità, a meno che tu non ti senta sicuro al 100% della autenticità della moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

è un commerciante... però sapendo che tendono ad aumentare il prezzo volevo chiedere per questo...

Una cosa, nella tua a destra dell'aquila vi è solo V, nella mia VII o è solo consunta? Come la si capisce la zecca?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

è un commerciante... però sapendo che tendono ad aumentare il prezzo volevo chiedere per questo...

Una cosa, nella tua a destra dell'aquila vi è solo V, nella mia VII o è solo consunta? Come la si capisce la zecca?

Nella foto si vede poco , ma anche nella mia il consolato è il settimo.

La stragrande maggioranza dei denari in commercio sono stati coniati a Roma, ma ce ne sono anche di Tarraco (molto rari), Lugdunum, Efeso e Antiochia. Con l'esperienza nella maggior parte dei casi si riesce a distinguerli, anche perché le tipologie sono di rado sovrapponibili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Fino a qua ci sono, ma come li si distingue? C'è qualche segno in particolare? Lo stile dell'aquila?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Fino a qua ci sono, ma come li si distingue? C'è qualche segno in particolare? Lo stile dell'aquila?

Ritratto e stile in primis.

Negli anni precedenti, per esempio, le zecche satellite, come le galliche e le spagnole portavano un globo sotto il busto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Fino a qua ci sono, ma come li si distingue? C'è qualche segno in particolare? Lo stile dell'aquila?

Facevo un discorso sui denari in generale, non su questa tipologia in particolare.

In ogni caso esiste un denario come questo ipoteticamente attribuito alla zecca di Efeso (RIC 1471), nel quale lo stile del ritratto non è così immediatamente distinguibile da quello di Roma come negli altri denari attribuiti con certezza ad Efeso.

Peraltro trattandosi di moneta estremamente rara (mentre quella di Roma è piuttosto comune) è altamente improbabile che quella che hai postato sia attribuibile ad Efeso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

In effetti... non è ch'io abbia tutta questa fortuna abnorme :D Comunque in caso di originale quanto potrebbe valere? confronto con la sua proposta, in caso se vale di meno non c'interessa la sua originalità, ma in ogni caso segnalerò che dalle scansioni risulta dubbia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

ti avevo risposto sopra

comunque 20-35 sterline qui da me ne trovi

vespasiano e` comune

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Il punto è che con il cambio faccio pena... quindi un 40-45€?

Mi scuso per la strafottenza di ieri, ma ero adirato per colpa di un amico...

P.S.: un tuo parere sull'originalità?

Modificato da ggpp The Top

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

magari !

24-42 Euri basandosi sul cambio con la sterlina

dura valutare dalla foto, il peso e` basso , pero` non si vedono bolle di fusione e potrebbe anche esser buona.

comunque il punto e` quello di non strapagarla , tanto un vespasiano ti ricapita.......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Difficile sbilanciarsi su quelle foto.

Questa è sicuramente buona e il venditore affidabile (ha anche un negozio su VCoins): link

L'asta scade tra un paio d'ore. Temo però che salirà di prezzo perché il denario con l'aquila è più appetito di altri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

perporius

A mio parere e' possibile che sia una moneta interessante, ciononostante, vista solo in foto, non ci spenderei piu' di 30-40 euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Scusate la mia ignoranza... perché l'aquila imperiale è più ricercata?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Scusate la mia ignoranza... perché l'aquila imperiale è più ricercata?

Credo per lo stesso motivo per cui tu tra tanti denari di Vespasiano hai puntato proprio quello, perché il soggetto piace.

Ho notato anche sul forum americano che tra quanti magari prendono una sola moneta di Vespasiano molti scelgono proprio quel denario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Ah... ma io non l'avevo puntata per il soggetto ma per la patina gradevole.

Chiederò per mail delle scansioni/foto migliori e magari una anche per la patina che lo scanner non fa vedere (se non ho avuto un'allucinazione io :D ).

Per l'asta vedremo... comunque io ho solo ipotizzato l'acquisto... e in ogni caso dovrò trattare un po prima... :D (col negoziante intendo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Allora, ecco altre scansioni, spero migliori. Come richiesto mi ha fatto una foto per la patina venuta malissimo, sfocata e mossa ma le altre allegate sono anche peggio

scansione0005r.jpgscansione0006j.jpgfile0336s.jpg

Se recano fastidio le ridimensiono.

Alla luce di ciò come la giudicate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Ma la terza foto perché l'hai messa? :D

Io non mi posso porre il problema del vero/falso, la foto non me lo consente...però, io, non la comprerei...poi, magari, fotografata per una Triton spunterebbe anche 1000€...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Aahahahaha, hai ragione...

In ogni caso posticipo... devo anche mettere qualcosa da parte...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×