Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
altrove2000

Identificazione Cavallotto Carlo Emanuele I

Risposte migliori

altrove2000

Ciao a tutti, volevo chiedere agli esperti una conferma , sull'esatta identificazione di questa moneta;

Penso si tratti del cavallotto II Tipo zecca Vercelli Carlo Emanuele I.

Attendo un parere da parte vostra, grazie.

peso 1,5 grammi

diametro 20 mm

mistura d'argento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

http://numismatica-i...moneta/W-CE1/28

potrebbe essere questa - in quanto non vedo la crocetta sopra la V tra le gambe del cavallo

Pero' potrebbe anche essere questa

http://numismatica-i...moneta/W-CE1/30

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

Dalla conformazione dello scudo penso che possa essere II° Tipo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Grazie profausto per la risposta, anch'io ho lo stesso dubbio tra il IV tipo ed il Ii ma propendo piu' per il II tipo.

Vediamo se anche altri esperti possono contribuire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

http://numismatica-i...moneta/W-CE1/30

La data però .....manca, |

Vai tranquillo !! ...Lo scudo è del secondo tipo!

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Sebbene manchi la data e non vi è modo penso di distinguere le tre date 1608 , 1610 o 1619, resta se mi confermi, una moneta estremamente rara, anche senza la parte della data.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

Sebbene manchi la data e non vi è modo penso di distinguere le tre date 1608 , 1610 o 1619, resta se mi confermi, una moneta estremamente rara, anche senza la parte della data.

La mia opinione personale è che una moneta con la data , quindi identificata completamente abbia un valore decisamente superiore ad un'altra che non la evidenzi. Questa comunque resta una moneta rara

che fa piacere avere in collezione.

ciao

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Grazie , mi permetto di aggiungere estremamente rara, ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

confermo tutto ciò che è stato detto...

II tipo, il vero peccato è la mancanza della parte con la data...

comunque moneta difficile da reperire e difficilissimo reperirla in buona conservazione, questa tipologia poi si presenta sempre in brutta coniazione, poco curata e con tondelli ridotti, quindi non proprio da "buttare via" nonostante la pessima conservazione....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Grazie savoiardo, per quanto riguarda la conservazione, alla luce di cio' che si è detto e cioe' la difficile reperibilità in buona conservazione, personalmente non mi sembra si possa dire di questa "pessima", nenache bella, poi la cosa è sempre molto soggettiva.

Secondo te vi sono delle caratteristiche in queste monete che potrebbero consentire di individuarne la data , dei piccoli segni caratteristici riscontrabili in anni diversi, oppure senza la parte dell'esergo è impossibile risalirvi?

Per quanto la rarità è comunque collocabile tra R3 ed R4 come nel catalogo Lamoneta?

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

ti rispondo con una mia considerazione (puramente personale, aggiungo, per non scontrarmi con i compilatori dei cataloghi vari delle monete savoia)....

il cavallotto del II tipo non può presentare la data 1608 e 1610, ma solo la data 1619, perchè la zecca di Vercelli è rimasta inattiva sino al 1618, anzi fine anno, il 20 dicembre, che venne concessa al capitano Filippo Boggioni per un anno, con la possibilità di coniarvi scudi d'oro, ducatoni, ecc compresi i cavallotti che dovevano riportare un segno identificativo (la V) ... la zecca rimase poi a questo maestro sino alla fine del 1620 e rimase poi inattiva sino al 1626....

quindi , a mio modesto parere ripeto, gli esemplari indicati con data 1608 e 1610 sono dovuti ad una errata lettura della data, non facilmente identificabile normalmente in queti cavallotti.....

per ciò che concerne la rarità è un tipo difficile da trovare... te lo assicuro, anche se qualcuno in più l'ho visto negli ultimi anni, sicuramente è il più raro della tipologia......

la conservazione è un'altra cosa... il tuo non è proprio bellissimo, la mancanza dell'esergo (completamente) lo deturpa un poco, ma comunque la tipologia è perfettamente riconoscibile....

le foto poi non aiutano, comunque è una moneta che puoi tenere tranquillamente in collezione perchè non è facile reperire degli esemplari migliori....

quello sul catalogo che ho in collezione, ad esempio, è stato coniato su di un tondello pessimo, ma ha la bellezza della data perfettamente leggibile e una freschezza di conio duvuta al fatto che è stato coniato quando il tondello era estremamente "caldo" incrudendo quasi il metallo e quindi rendendolo più resistente... non mi è ancora passato per le mani un esemplare che mi piaccia di più, anche perchè non è facile.....

spero stavolta di essere stato abbastanza esaustivo e chiaro, e scusami se avevo abbandonato un pochetto questa discussione....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×