Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
ggpp The Top

Coniazione e... bordo...

Risposte migliori

ggpp The Top

Volevo chiedervi informazioni sulla coniazione delle monete nel periodo romano, come avveniva e i possibili errori, che so, per esempio se poteva uscire una moneta perfetta da un lato e decentrata dall'altro soltanto.

La parte del bordo è anche personale. Ho una moneta alla quale casualmente ho trovato una linea al bordo come se tagliasse la moneta sullo spessore. Questa è discontinua e storta. Ora, mi è venuto il terribile pensiero che possa trattarsi di un falso. Con lo scanner non riesco a farla notare, mi scuso per l'assenza d'immagini. Possibile che sia dovuta al colpo del martello?

Grazie di tutto, saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Se c'e' una linea sul bordo, soprattutto se molto regolare, potrebbe essere la linea che si forma tra le due conchiglie in un processo di fusione. In questi casi la moneta e' falsa. I romani coniavano battendo le monete a martello, non le fondevano negli stampi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Faccio un tentativo, non prometto nulla sul suo esito. Comunque in PARTE del bordo non c'è... forse non si nota soltanto.

Modificato da ggpp The Top

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

esatto !

se i 2 conii son decentrati e` un falso da fusione , son comunque monete piuttosto rare

avevo postato una urbs roma con quelle caratteristiche qualche tempo fa

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Allora, ecco la prima è il lato dove non si nota, l'altro sono i pezzi in sui si vede, li ho montati in un'immagine sola, ma sono 3.

In ordine: un pezzo laterale, quello opposto, e il centrale.

scansioneoo.jpgscansione0021d.jpg

Saluti, ggpp.

P.S.: sapresti dirmi altro o devo posso trovare altro sulla coniazione?

Modificato da ggpp The Top

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

Attenzione a non confondere la linea presente sui tondelli ottenuti per fusione, naturalmente prima di essere coniati, dalle copie ottenute totalmente per fusione in stampi!

Tra le tecniche impiegate per la creazione dei tondelli era spesso utilizzata anche quella che prevedeva la fusione in stampi chiusi del tutto simili a quelli utilizzati per creare i grandi fusi repubblicani o i falsi imperiali.

In epoche più lontane si producevano tondelli globulari ma pur sempre non l'inconfondibile linea di congiunzione delle matrici. Quando venivano coniati si tendeva a porre il lato con la linea di demarcazione in corrispondenza del conio in maniera tale che la coniazione stessa avrebbe obliterato gran parte della suddetta linea.

Nel caso del tuo esemplare potrebbe tranquillamente trattarsi di un tondello ottenuto per fusione in stampi chiusi e successivamente regolarmente coniato.

In questo caso aiuterebbe quindi poter vedere anche le immagini di D e R.

Ti aggiungo il link ai manuali dove trovi alcuni rapidi cenni alle tecniche produttive:

http://manuali.lamoneta.it/CONIO.htm#tondello

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Ti ringrazio, mi sento sollevato. In effetti non sembra un falso ma la linea mi ha fatto pensar male anche perché non conoscevo anche questo particolare.

Sconoscevo anche i manuali... ci darò un'occhiata, grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

divide et impera

Ti ringrazio, mi sento sollevato. In effetti non sembra un falso ma la linea mi ha fatto pensar male anche perché non conoscevo anche questo particolare.

Sconoscevo anche i manuali... ci darò un'occhiata, grazie ancora.

Per quanto riguarda i denarii, ti consiglio di visitare il sito http://www.tesorillo.com/ e di aprire la pagina "Es falso mi denario?", in particolare valutando i Capitoli relativi alllo studio sistematico del bordo. Purtroppo può far venire qualche brivido.......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Ti ringrazio, davvero interessante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×