Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
alexx11

Investimento?

27 risposte in questa discussione

ciao a tutti!!

Vi spiego il mio grande dilemma... Da un po di tempo mi sono appassionato alle banconote, in particolare alle vecchie lire, le trovo affascinanti.

parlando un po' con i vari venditori nei negozi e mercatini tutti mi dicono che comprare lire non Sono soldi spesi male ma è una sorta di investimento per il futuro anche...vi faccio un esempio ieri ho acquistato a 100 euro i centomila di botticelli fds, sperando di non essermi Preso una fregatura, comunque è possibile che rivendendo questa banconota tra 5 anni 20 la venderei a molti più soldi come sostengono alcuni.?? Grazie a tutti !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Direi proprio di no, l'investimento lo stanno facendo loro non te.

Le lire sono prescritte ormai da mesi e un FDS dell'ultima serie oggi si trova tranquillamente al facciale o poco più.

Il Botticelli (e il 50.000 Volto) segue un po' lo stesso criterio: a causa della grande abbondanza, molto materiale circolato viaggia ben al di sotto del facciale. Un FDS vero (e non lavato e stirato) per una data comune si trova a poco sopra il facciale, ed è una banconota che ormai hanno tutti e che avranno tutti anche fra 20 anni.

Il prezzo che hai pagato mi sembra alto, ma se speri di guadagnarci, direi che non è proprio l'acquisto giusto.

Gli investimenti in cartamoneta sono ben altri...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ha ragione heineken. Col 100.000 Botticelli sarà difficile recuperare i soldi spesi.

Investire in cartamoneta italiana significa comprare soprattutto i pezzi rari del Regno, e in alta conservazione: 50 lire Buoi, i biglietti da 25 lire, più in generale tutte le banconote dalla fine dell'800 agli anni Venti del secolo scorso. Per la Repubblica il top sono le 5.000 lire Repubbliche Marinare.

Ma per questi biglietti, soprattutto se in alta conservazione, l'investimento iniziale richiesto è notevole, ai 100 euro spesi per il Botticelli dovrai aggiungere più di uno zero.

Un'alternativa possono essere le serie sostituive (della Repubblica) oggi molto di moda, un domani, chissà....ma anche per queste, con 100 euro non si va lontano.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

salve 100 euro comunque non cambiano la vita e sicuramente in futuro si informera' meglio prima

di comprare,la 100.000 lire botticelli se in fds assoluto pagarla 100 euro non e' un affare ma neanche

un'assurdita' se deve tenerla,se poi vuol rivendere e guadagnarci la vedo dura.

saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

100 euro non sono rubati, ma credo che un 30 euro in meno avresti potuto risparmiarli, cercando con calma e senza fretta.

Io ne ho presa una a 45 euro l'anno scorso.

Che poi il FDS assoluto secondo me a volte non vale la pena, prendi un bel SUP e spendi meno della metà e hai una banconota quasi uguale al FDS, salvo forse una piega leggera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie per le risposte, essendo ignorante in materia mi sono rivolto a voi...

volevo farvi un'altra domanda...dov'è meglio comprare le banconote a un prezzo ragionevole?

su ebay ad esempio guardando le 100000 di botticelli a meno di 150 euro fds non se ne trovano! io le ho prese al mercatino di piazza cordusio a milano...consigli??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se compri su ebay, lascia perdere le aste in compra subito.

Segui piuttosto le aste aperte che di solito finiscono a meno, e rispecchia di più il valore che ci da il collezionista.

Altrimenti mercatini o convegni, basta trattare!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Segui piuttosto le aste aperte che di solito finiscono a meno, e rispecchia di più il valore che ci da il collezionista.

Per esempio questa e' finita a 52€

http://www.ebay.it/itm/150800908765

Certo bisogna non aver fretta... :dirol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ti posso consigliare il negozio XXXXXXX numismatica su Ebay, vende monete e banconote di tutto il mondo a 1.00 Euro!!! (circa)

Io ho comprato da lui numerose banconote e ne sono rimasto molto soddisfatto!

Se hai qualche dubbio, come mi era venuto a me, le ho fatte controllare e mi hanno assicurato che fossero autentiche,

e costano così poco!

Spero di esserti stato utile

Il suo sito è:

;)

Modificato da Guysimpsons
Non si può far pubblicità a commercianti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ti posso consigliare il negozio XXXXXX numismatica su Ebay, vende monete e banconote di tutto il mondo a 1.00 Euro!!! (circa)

Io ho comprato da lui numerose banconote e ne sono rimasto molto soddisfatto!

Se hai qualche dubbio, come mi era venuto a me, le ho fatte controllare e mi hanno assicurato che fossero autentiche,

e costano così poco!

Spero di esserti stato utile

Il suo sito è:

;)

difficile trovare i 100.000 botticelli a 1 euro :blum:

e facile che li ci trovi le banconote stracomuni che valgono 10 cent

Modificato da Guysimpsons
Il testo citato conteneva il nome di un commerciante
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

su e-bay trovi anche monete commemorative, ovviamente a un prezzo superiore, i 100.000 di botticelii a quel prezzo proprio no!!! :pardon:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In effetti 100 euro è un prezzo eccessivamente alto.

In sintesi, ecco perché l'investimento in numismatica si dimostra conveniente:

Resa sul capitale: la numismatica realizza generalmente una rendita superiore al tasso di inflazione dovuta al fatto che, nel mercato numismatico, la domanda è notevolmente superiore all'offerta.

Sicurezza: possibilità di conservare il proprio investimento numismatico in modo semplice e avveduto. La numismatica, infatti, opera su un mercato internazionale e, per ogni collezionista, esiste la possibilità di ottenere un certificato di autenticità per tutte le sue monete.

Liquidità: ogni investimento in numismatica di capitale può essere monetizzato in tempi ridotti. Ciò è reso possibile sia con la vendita diretta al vostro esperto di fiducia sia offrendo le proprie monete in una vendita su offerta o in un'asta pubblica. Oggi, in assenza di frontiere doganali, è possibile scegliere la città europea con una domanda migliore in cui effettuare la vendita. In questo modo il vostro investimento può essere liquidato molto facilmente e velocemente.

Gestione: i costi di gestione di un investimento in numismatica sono praticamente nulli. Infondo, tutto quello che serve per conservare il proprio capitale sicurezzain una banca o, se volete avere sempre a disposizione la vostra collezione, una cassaforte in casa.

Fiscalità: Nei casi di acquisto o vendita in asta pubblica, deve essere pagata l'IVA solo sulle commissioni. Inoltre,si può optare per un investimento in numismatica acquistando legalmente monete nell'anonimato assoluto.

Spero di esserti stato d'aiuto :clapping:

:good: Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il discorso è che la banconota di botticelli, come quasi tutte quelle repubblicane, non saliranno drasticamente di valore, come quelle ad 1€ su e-bay, poichè sono comuni, e spesso sono sottoposte ad una forte inflazione, quindi è chiaro che acquistare una banconota a 100€ è esagerato, un prezzo di 50€ è già più comprensibile. :aggressive:

le banconote comprate su e-bay a 1€, rappresentano un forte guadagno per il venditore poichè sono vendute a mazzette a 10 cents l'una, quindi in teoria acquistare la banconota dell'altra parte del mondo per 10 volte il suo valore è anchè questa una fregatura. :girl_devil:

perciò come preferisco io, è meglio andare un pomeriggio in una di queste bancarelle che le vendono ad un prezzo fisso che è 50 cents per ogni moneta e per ogni banconota, stando ovviamente attenti ai falsi che girano. :search:

E' comunque più facile incappare in un falso su internet che in una bancarella, poiché ne primo caso non hai l'esemplare fra le mani e non puoi vederlo a 360 gradi, mentre nel secondo caso, puoi.

:hi: Nik.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caro nik non mi trovo d'accordo con te,

innanzi tutto vorrei dire che la banconota in questione

si può benissimo aquistare a 12.50 euro e anche 50 euro

sarebbe una truffa bella e buona.

In secondo luogo "le banconote comprate su ebay a 1euro" dipende

da che banconota è ed anche se il valore è dieci volte minore (10 cent, cosa

impossibile per una banconota) il prezzo di interesse che si accumula negli anni

supera di gran lunga la "fregatura" di pochi centesimi.

Inoltre per banconote false, con le tecnologie attualmente disponibili, ci vuole

un accuratissima analisi delle banconote, quindi se bisogna incappare in una fregatura

ci si incappa sia su internet che "nella realtà". :nea:

Comunque alexx11, stai tranquillo anche se il prezzo con cui l'hai aquistato è eccessivo

e ci vorrà molti anni, riuscirai a recuperare la quota di acquisto con un alto interesse! :clapping:

Dario :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caro nik non mi trovo d'accordo con te,

innanzi tutto vorrei dire che la banconota in questione

si può benissimo aquistare a 12.50 euro e anche 50 euro

sarebbe una truffa bella e buona.

In secondo luogo "le banconote comprate su ebay a 1euro" dipende

da che banconota è ed anche se il valore è dieci volte minore (10 cent, cosa

impossibile per una banconota) il prezzo di interesse che si accumula negli anni

supera di gran lunga la "fregatura" di pochi centesimi.

Inoltre per banconote false, con le tecnologie attualmente disponibili, ci vuole

un accuratissima analisi delle banconote, quindi se bisogna incappare in una fregatura

ci si incappa sia su internet che "nella realtà". :nea:

Comunque alexx11, stai tranquillo anche se il prezzo con cui l'hai aquistato è eccessivo

e ci vorrà molti anni, riuscirai a recuperare la quota di acquisto con un alto interesse! :clapping:

Dario :good:

Non sono d'accordo ad oggi sono presenti monete e banconote comuni dell'800 che trovi a 10€, inoltre è un dato di fatto che le monete e le banconote repubblicane saliranno di valore molto lentamente, come le banconote con parecchi zeri, non a caso ho letto un articolo nella rivista "il Giornale della Numismatica n° 5 di Maggio 2012" che come già si legge dalla copertina "troppi zeri valgono zero", attesta che le monete e le banconote sotto inflazione in qualche modo anche nei decenni successivi varranno di meno (come se l'inflazione passata punisse il lotto numismatico).

Non ti sei mai chiesto perché le vecchie lire avevano banconote fino a 100.000, non sarà forse stata un'inflazione passata?!

Non ti sei mai chiesto perché delle banconote da 10,20 ecc. di molti paesi del mondo valgono 1€, non sara che sono paesi sotto inflazione e che quindi 1 euro vale centinaia di volte di più.

Su e-bay infatti si trovano ad 1€ o poco più anche la banconote di 30 anni fa, ad esempio quelle della corea del nord.

E ciò accentua il fatto che il valore con il passare degli anni non cresce di molto, o non cresce per niente!?

Spero di essere stato sufficientemente chiaro, riconosco che alcuni passi del discorso non sono espressi poi così chiaramente.

Spero che tu abbia capito come la penso io :pardon:

:hi: Nik

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Caro nik non mi trovo d'accordo con te,

innanzi tutto vorrei dire che la banconota in questione

si può benissimo aquistare a 12.50 euro e anche 50 euro

sarebbe una truffa bella e buona.

In secondo luogo "le banconote comprate su ebay a 1euro" dipende

da che banconota è ed anche se il valore è dieci volte minore (10 cent, cosa

impossibile per una banconota) il prezzo di interesse che si accumula negli anni

supera di gran lunga la "fregatura" di pochi centesimi.

Inoltre per banconote false, con le tecnologie attualmente disponibili, ci vuole

un accuratissima analisi delle banconote, quindi se bisogna incappare in una fregatura

ci si incappa sia su internet che "nella realtà". :nea:

Comunque alexx11, stai tranquillo anche se il prezzo con cui l'hai aquistato è eccessivo

e ci vorrà molti anni, riuscirai a recuperare la quota di acquisto con un alto interesse! :clapping:

Dario :good:

Non sono d'accordo ad oggi sono presenti monete e banconote comuni dell'800 che trovi a 10€, inoltre è un dato di fatto che le monete e le banconote repubblicane saliranno di valore molto lentamente, come le banconote con parecchi zeri, non a caso ho letto un articolo nella rivista "il Giornale della Numismatica n° 5 di Maggio 2012" che come già si legge dalla copertina "troppi zeri valgono zero", attesta che le monete e le banconote sotto inflazione in qualche modo anche nei decenni successivi varranno di meno (come se l'inflazione passata punisse il lotto numismatico).

Non ti sei mai chiesto perché le vecchie lire avevano banconote fino a 100.000, non sarà forse stata un'inflazione passata?!

Non ti sei mai chiesto perché delle banconote da 10,20 ecc. di molti paesi del mondo valgono 1€, non sara che sono paesi sotto inflazione e che quindi 1 euro vale centinaia di volte di più.

Su e-bay infatti si trovano ad 1€ o poco più anche la banconote di 30 anni fa, ad esempio quelle della corea del nord.

E ciò accentua il fatto che il valore con il passare degli anni non cresce di molto, o non cresce per niente!?

Spero di essere stato sufficientemente chiaro, riconosco che alcuni passi del discorso non sono espressi poi così chiaramente.

Spero che tu abbia capito come la penso io :pardon:

:hi: Nik

Caro num.e.fil.cal. continuo nonostante i tuoi motivi a

non trovarmi d'accordo con te per varie motivazioni:

l'esempio che hai citato dei malfortunati paesi con le "iperinflazioni"

non può essere paragonato alla situazione storica durante la coniazione o

la stampa di monete o banconote repubblicane, in quanto le inflazioni in generale

che stanno o avevano colpito una banconota fanno parte del presente o del passato,

ma nel futuro durante la maturazione degli interessi nel collezzionismo sono destinati ad

aumentare il loro prezzo, oltre che per il motivo della liquidità, in quanto la numismatica realizza generalmente una rendita superiore al tasso di inflazione dovuta al fatto che, nel mercato numismatico, la domanda è notevolmente superiore all'offerta.

Inoltre l'esempio che hai citato sulla corea del nord non interessa il mondo numismatico,

in quanto che una banconota (non si sa il valore) viene pagata 1 euro è dovuta, non all'inflazione, a parte il fatto che la monetazione nordcoreana ha delle caratteristiche anomale, ma al tasso di cambio che interessa il dato paese, cioè la fiducia che quella valuta ha sul mercato (dati irrilevanti per un collezzionista)!

Dario :good:

Modificato da numismaticadott

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Più di 10 anni fa, sul forum di ebay sezione monete e banconote, fu fatta un'osservazione:

- Una banconota da 100.000 Manzoni oggi vale in FDS 1.200.000 lire, lo stesso valore d'acquisto che poteva avere nel 1967, quindi chi la possiede non ha perso nulla -

mia risposta (sicuramente manca qualche dettaglio)

Mai immischiare inflazione, potere d'acquisto e collezionismo di banconote, nel 1967 potevi comprare un motorino Ciao per 60.000 lire, sia che portavi al negozio un 100.000 Manzoni riparato con il nastro adesivo, sia che era in FDS.

Adesso, se prima riesci a vendere la banconota in FDS a quel prezzo, puoi comprare un motorino, ma se hai una 100.000 Manzoni riparata con nastro adesivo, è già molto se riesci ad ottenere 50/60.000 lire. (e giusto perchè era ancora cambiabile in Banca d'Italia)

______________

Del 100.000 lire Botticelli c'è nè in grande abbondanza anche in FDS e non riuscirà mai a decollare.

Se già si compra a prezzo pieno di catalogo oggi, bisognerà aspettare quantomeno che il prezzo dell'FDS raddoppi od addirittura triplichi per poter rientrare della spesa.

Modificato da nikita_
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Quoto in pieno il discroso di Nikita, che va esteso alle monete e a qualsiasi altro oggetto di collezionismo che non abbia particolari caratteristiche di rarità e pregio.

Numismaticadott, leggo dal tuo profilo che sei molto giovane e questo spiega e giustifica il tuo entusiasmo, ma la realtà dei fatti è un pochino (parecchio) diversa. Le frasi che scrivi mi sembrano lette e incollate da qualche sito tipo Bolaffi, dove si tende a creare una "illusione" di sicurezza nel collezionismo numismatico, sicurezza che non esiste affatto. Non sta scritto da nessuna parte che una banconota (o una moneta) nel tempo potrà solo rivalutarsi, anzi, è vero proprio il contrario, delle milionate di banconote (e monete) che esistono sul mercato solo una piccola parte varrà di più in futuro e solo pochissime diventeranno oggetti di reale pregio. Tutti gli altri discorsi di liquidità, rendita superiore all'inflazione e domanda superiore all'offerta (sic), lasciatelo dire, sono baggianate da cancellare immmediatamente dalla mente, perchè sono le classiche frasi fatte propagandate solo da chi ha da venderti qualcosa. Anni fa, quando sono entrato nel mondo numismatico, andavo ai mercatini e tutti mi proponevano monete con la classica frase "compra, che è destinata ad andar su". Un pochino in effetti ci credevo e ho buttato soldi in materiale che nessuno voleva e ancor più nessuno vuole oggi. Materiale che non si rivaluterà nemmeno fra 1000 anni, dal gran che è comune. In effetti dopo un pò mi è sorto un forte dubbio, che è quello che deve insinuarsi nella testa di chiunque è agli inizi: ma se questo materiale è così destinato a rivalutarsi in futuro, perchè la gente che te lo vende non se lo tiene, e anzi insiste così tanto a cedertelo? :rolleyes:

Meditate ragazzi, meditate... il collezionismo è bello finchè si compra per puro piacere personale, se si parte con l'ottica che ciò che compri deve rivalutarsi si andrà solo incontro a concenti delusioni....

Modificato da Paolino67
Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quoto in pieno il discroso di Nikita, che va esteso alle monete e a qualsiasi altro oggetto di collezionismo che non abbia particolari caratteristiche di rarità e pregio.

Numismaticadott, leggo dal tuo profilo che sei molto giovane e questo spiega e giustifica il tuo entusiasmo, ma la realtà dei fatti è un pochino (parecchio) diversa. Le frasi che scrivi mi sembrano lette e incollate da qualche sito tipo Bolaffi, dove si tende a creare una "illusione" di sicurezza nel collezionismo numismatico, sicurezza che non esiste affatto. Non sta scritto da nessuna parte che una banconota (o una moneta) nel tempo potrà solo rivalutarsi, anzi, è vero proprio il contrario, delle milionate di banconote (e monete) che esistono sul mercato solo una piccola parte varrà di più in futuro e solo pochissime diventeranno oggetti di reale pregio. Tutti gli altri discorsi di liquidità, rendita superiore all'inflazione e domanda superiore all'offerta (sic), lasciatelo dire, sono baggianate da cancellare immmediatamente dalla mente, perchè sono le classiche frasi fatte propagandate solo da chi ha da venderti qualcosa. Anni fa, quando sono entrato nel mondo numismatico, andavo ai mercatini e tutti mi proponevano monete con la classica frase "compra, che è destinata ad andar su". Un pochino in effetti ci credevo e ho buttato soldi in materiale che nessuno voleva e ancor più nessuno vuole oggi. Materiale che non si rivaluterà nemmeno fra 1000 anni, dal gran che è comune. In effetti dopo un pò mi è sorto un forte dubbio, che è quello che deve insinuarsi nella testa di chiunque è agli inizi: ma se questo materiale è così destinato a rivalutarsi in futuro, perchè la gente che te lo vende non se lo tiene, e anzi insiste così tanto a cedertelo? :rolleyes:

Meditate ragazzi, meditate... il collezionismo è bello finchè si compra per puro piacere personale, se si parte con l'ottica che ciò che compri deve rivalutarsi si andrà solo incontro a concenti delusioni....

Sono perfettamente d'accordo con te Paolino67, come si è potuto capire dai messaggi precedenti, questa è una realtà cui ho visto gente che dopo anni che collezionava banconote e monete di quel genere, è rimasta delusa perché il valore di quest'ultime non era affatto salito, o quasi! :nea:

:hi: Nik

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io colleziono per il piacere di farlo, poco importa se tra 40 anni ci avrò guadagnato o meno, anche perchè finchè avrò le capacità fisice e mentali, le mie collezioni resteranno sempre con me e non penso proprio di rivendere nulla.

A parte se devo cedere qualcosa per scambi o per altri acquisti. Ma non per lucrarci.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io colleziono per il piacere di farlo, poco importa se tra 40 anni ci avrò guadagnato o meno, anche perchè finchè avrò le capacità fisice e mentali, le mie collezioni resteranno sempre con me e non penso proprio di rivendere nulla.

A parte se devo cedere qualcosa per scambi o per altri acquisti. Ma non per lucrarci.

Caro ray-ban, neanche io ho intenzione di rivendere nulla, ma sapere che i soldi spesi oggi saranno ripagati in futuro molto di più è importante, non puoi mai sapere se passerai un momento di crisi familiare (economica), e se sarai costretto a rinunciare a qualcosa, e se questa cosa è una moneta-banconota comprata e salita di valore, puoi evitare di venderne in gran numero.

se ti capita ciò che fai ti mangi le monete-banconote?!

:hi: Nik

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Carissimi,

guardando varie quotazioni e listini vendita e facendo un sondaggio

(non io ma un ente esterno dello stato) se non tutti gran parte dei lotti

hanno aumentato il loro prezzo di vendita, certamente chi con più tempo

chi con meno, ma l'evoluzione dei prezzi è un dato di fatto!

Comunque mi trovo in pieno d'accordo con rayban, io colleziono solo

per il piacere di farlo, se in futuro il prezzo della collezione dovesse salire benvenga...

Io la penso così, anche se ho compreso le vostre motivazioni... :pardon:

Dario :good:

Modificato da numismaticadott

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E allora perché hai insistito tanto sul fatto che non è vero che l'inflazione influisce su prezzo futuro della moneta/banconota, o come mi dicevi che quelle banconote sarebbero salita di valore, perché più volte hai scritto in dei topic che vedi la numismatica come un'investimento??!! :pardon:

Lo vorrei tanto capire... non è che sei affetto da personalità multipla??? :rofl:

:hi: Il tuo amico Nicola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Non sono d'accordo ad oggi sono presenti monete e banconote comuni dell'800 che trovi a 10€, inoltre è un dato di fatto che le monete e le banconote repubblicane saliranno di valore molto lentamente, come le banconote con parecchi zeri, non a caso ho letto un articolo nella rivista "il Giornale della Numismatica n° 5 di Maggio 2012" che come già si legge dalla copertina "troppi zeri valgono zero", attesta che le monete e le banconote sotto inflazione in qualche modo anche nei decenni successivi varranno di meno (come se l'inflazione passata punisse il lotto numismatico).

Non ti sei mai chiesto perché le vecchie lire avevano banconote fino a 100.000, non sarà forse stata un'inflazione passata?!

Discorso a mio parere generale e qualunquista.

Il valore delle banconote lo fa il mercato, non il numero di zeri.

Esistono tante banconote con molti zeri che hanno valore a volte anche elevato.

Un esempio per tutti quello delle ultime banconote emesse in Polonia tra il crollo del regime comunista e il 1994, anno della rivalutazione.

Inviterei l'autore dell'articolo a dare un'occhiata ai prezzi dei biglietti da 100.000 a 2 milioni di zlotych emessi nei primi anni '90....

Non facciamo di tutta l'erba un fascio... non tutte le banconote con tanti zeri sono state emesse da Jugoslavia e Zimbabwe :)

post-3417-0-33569800-1339667779_thumb.jp

Modificato da apulian

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Caro apulian, il testo che hai citato era il sunto in breve di un artico di una rivista, che diceva ciò che io ho riportato, ed è vero che generalmente una monetazione sotto inflazione ne risentirà in futuro, e verrà valutata meno.

E' ovvio che qualche esemplare (pochissimi) varrà di più col passare degli anni, ma se tu mi chiedessi di fare un'elenco delle monete e delle banconote che valgono poco per i motivi citati nei precedenti messaggi, troveresti una lunga fila di esempi.

Basta fare una ricerca su internet!

Modificato da Num.e.fil.cal.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?