Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Erdrückt

Se l'Italia uscisse dall'Euro...

272 risposte in questa discussione

...ristamperebbe le stesse (a mio parere meravigliose) banconote e monete che conosciamo oppure ne creerebbe delle nuove? A voi cosa piacerebbe di più tenere le nostre affezionate o nuove monete e banconote?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Credo che non me ne rimarrebbero in tasca, dato che non avremmo più i soldi per acquistare medicinali, benzina e riscaldemento...

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La vecchia Lira non mi dispiacerebbe, ma penso che i problemi siano altri..........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Se l'Italia uscisse dall'€uro..."

Un curioso caso idiomatico di periodo ipotetico di terzo grado (impossibilità) costruito come se fosse di secondo grado (eventualità).

:crazy: :blum:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La vecchia Lira non mi dispiacerebbe, ma penso che i problemi siano altri..........

Concordo... Se uscissimo dall'euro i problemi sarebbero ben altri, non il disegno delle banconote...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

L'Italia fuori dall'€uro è un'eventualità che sto considerando sempre più seriamente ogni giorno che passa, francamente mi è anche passato per la testa di pensare a quali monete e banconote ci si ritroverebbe ad usare, ma molto marginalmente, i pensieri di questi giorni sono altri, seguo abbastanza attentamente l'evoluzione della situazione in Grecia per le ricadute che potrebbe avere sul nostro paese.

Le elezioni del 17 Giugno dovrebbero portare al governo forze politiche che vogliono la Grecia fuori dall' €uro, le conseguenze a mio parere sono imprevedibili, ci potrebbe essere oltre al ritorno alla Dracma la nazionalizzazione delle banche e la ricusazione del debito estero, l'Italia temo si troverà nella tempesta.

Nei giorni scorsi ho svincolato tutti i soldi investiti e li ho fatti rientrare nei CC, come alternative sto pensando all'oro ed ai Franchi svizzeri,

Speriamo bene

Modificato da MEDUSA51

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Beh mi pare ovvio che i problemi sarebbero altri... Io ho chiesto (per curiosità) se in un caso del genere conierebbe nuove monete e a voi cosa piacerebbe in termini puramente "numismatici". Non era una domanda ne politica ne economica.

Modificato da Erdrückt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da un punto di vista limitato agli aspetti tecnici della moneta e cartamoneta come oggetti di consumo sono perplesso; da un lato, un'uscita veloce e traumatica dall'€uro potrebbe non dare la possibilità alla nostra zecca di stampare e coniare moneta in Lire, sempre ammesso e non concesso che la successiva moneta dell'Italia repubblicana si chiami Lira; questo potrebbe condurre a pratiche transitorie che però non saprei identificare; dall'altro lato, la progettazione delle Lire pone qualche dubbio: la nascita di una nuova moneta, anche se in questo caso si tratterebbe di una risurrezione, imporrebbe disegni nuovi, ma il tempo ridotto potrebbe consigliare due strade: o stampare e coniare Lire con i vecchi disegni, oppure prendere tempo, emettendo intanto una moneta, diciamo transeunte, dal disegno particolarmente semplificato, del tipo AM-Lire o miniassegno...

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se l italia esce dall euro avrete il PIL che crolla del 20 - 30%

vi beccherette il corralito come in argentina e quindi non vi faranno ritirare i soldi perche` se no van tutti a finire all estero

una volta che si ritorna alla lira (mettiamo al cambio teorico di 2000 lire per euro) il cambio crollerebbe tra le 4 e le 5.000 lire per euro.

l inflazione esploderebbe e si mangerebbe tutto il vantaggio competitivo dato dalla svalutazione nel giro di 6 mesi perche` non e` che sia rimasto molto del tessuto produttivo industriale.

avreste la benzina a 6-7000 lire al litro , le pensioni che non tengono il passo con l inflazione e le aziende farmaceutiche che si rifiuteranno di mandare medicinali (cosa che e` gia successa in grecia)

andrebbe bene solo a chi ha i mutui ed e` pieno di debiti

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Cosa potrebbe accadere ad un paese uscendo dall'euro, come forse accadrà alla Grecia. Facciamo finta che sia l'Italia così tra euro e lire ci capiamo:

Ho in banca 10mila euro, si esce dall'euro col cambio con il quale si è entrati 1 euro=1936,27 lire quindi sul mio conto mi ritroverò 19.362.700 lire, quasi bei venti milioni di una volta.

si lascia libero il cambio lira euro in mano ai mercati

la lira si ovviamente si svaluta.

Tra tot anni possiamo rientrare nell'euro, nel frattempo l'euro avrà raggiunto una valutazione (ipotetica) di 3500 lire (se non peggio come dice rick) sul mio conto ho sempre quei quasi 20 milioni ovvero 19.362.700 al cambio (bene se va) di 1 euro = 3500 lire e mi ritrovo euro 5532

Ciò vale ovviamente su conti correnti, buoni, titoli etc se prima dall'uscita dell'euro io avessi ritirato i miei 10.000 euro e li avessi conservati avrei ancora 10.000 euro.

Forse per questo i greci stanno facendo le file alle banche per ritirare contanti?

Modificato da Eldorado

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

No ragazzi non so se la mia domanda era posta male ma a me sembrava chiarssima. E' una domanda puramente numismatica NON ho chiedevo a quale catastrofe economico-sociale si anbdrebbe in contro altrimenti avrei chiesto "che ci succede se usciamo dall'euro?". Volevo solo sapere se secondo voi si ristampa la vecchia Lira o si coniano nuovi pezzi con nuov disegni. E se vi piacerebbe vedere la Lira (?) sotto una nuova veste grafica.

@@DragoDormiente la penso esattamente così. Può darsi anche che sarebbero riutilizzati i coni del 2001 e degli anni '90 per emergenza tipo ci si ritroverebbe con una 500 lire del 1995 Fdc tra le mani :D

Modificato da Erdrückt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

@@DragoDormiente la penso esattamente così. Può darsi anche che sarebbero riutilizzati i coni del 2001 e degli anni '90 per emergenza tipo ci si ritroverebbe con una 500 lire del 1995 Fdc tra le mani :D

con le quali, mettendone insieme una decina, ci si potrebbe prendere un caffè al bar... :rofl:

Modificato da Eldorado
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

@@rick2 questo è molto interessante, io credevo che ritornando alla lira i prezzi rimanessero uguali cioè nel senso che la cosa che costa 1 euro la pagheremmo quasi 2.000 lire O_O Invece a quanto pare succederebbe un casino mostruoso!!

Modificato da Erdrückt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@rick2 questo è molto interessante, io credevo che ritornando alla lira i prezzi rimanessero uguali cioè nel senso che la cosa che costa 1 euro la pagheremmo quasi 2.000 lire O_O Invece a quanto pare succederebbe un casino mostruoso!!

Se ci pensi bene non è possibile. In fin dei conti non è stato così anche in regime di cambio regolamentato da Lira ad €uro (per fattori esogeni, lo so, ma il risultato è lo stesso, la svalutazione si è realizzata nei fatti). Tra le due prospettive proposte da Rick ed Eldorado propendo decisamente per la visione di Rick, che mi pare più catastrofista e più realista. Il problema non considerato è però l'eventuale contraccolpo sociologico; se l'Italia uscisse in maniera traumatica dall'€uro io non riterrei così impossibile l'ipotesi di una sommossa generalizzata. C'è anche da domandarsi chi, fuori dall'Italia, sopravviverebbe la tracollo dell'Italia. Se l'uscita dall'€uro, e dall'UE, della Grecia sarebbe un segnale forte di fronte al quale si potrebbe, finchè isolato, far finta di niente, la caduta dell'Italia, magari dopo anche il Portogallo, segnerebbe la fine dell'UE, non solo dell'€uro. Un proceddo di unificazione anche solo formale non sarebbe più credibile (e per molti aspetti non è credibile già adesso). Si tornerebbe a parlare di Europa invece che di Unione Europea e, come ha detto Angela Merkel, nemmeno la pace sarebbe più garantita come, nel bene e nel male, lo è stato dal 1945, anzi, diciamo pure dal 1957, ad oggi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che ci sarà tutto il tempo per stampare utilizzando i vecchi tagli per carta e per tondelli.

Visto che le Banche Italiane sono solide e affidate a gente capace, vedi MPS, credo sia buona idea dare uno sguardo ai vecchi materassi.

Se in poche settimane con la tranquillità dell'euro i prezzi raddoppiarono senza che nessuno se ne fregasse, con una uscita traumatica dall'euro e con la gente che ci governa sarebbe il caos.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

se l italia va fuori dall euro saltano le banche tedesche e francesi che son le principali creditrici del sistema euro.

specialmente la germania che ha avanzi consistendi di bilancia commerciale con parecchi paesi europei (ricordo che la spagna ha un deficit di bilancia commerciale intra europeo del 9%)

la germania e le sue banche essendo creditrici si ritroverebbero con passivita` denominate in euro (che probabilmente salirebbe se saltano tutti i paesi deboli) e attivita` svalutate.

comunque per capire cosa succederebbe basta guardare all argentina del 2001 che era in una situazione simile quando il peso era convertibile in dollari......

il cambio e` passato da 1 a 4 per poi riprendersi.

quindi dopo la prima fase di overshoot la lira probabilmente si rivaluterebbe , ha fatto cosi anche nel 1992 quando da 700 era andata a 1200 contro il marco per poi stabilizzarsi intorno a 1000 lire.

solo che allora le tensioni nel cambio si erano accumulate per 3-4 anni , qui siamo gia a 12.

comunque l occupazione privata nell industria dovrebbe crescere

Modificato da rick2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Al punto in cui siamo arrivati, l'unica possibilità che ha l'Italia di uscire dall'€uro senza conseguenze catastrofiche è che questo avvenga assieme a tutti gli altri paesi: ritorno di tutti gli stati alla propria moneta e fine dell'euro come moneta unica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per capire dove si stabilizzerebbe il cambio della lira bisogna guardare alla PPP o la parita dei poteri di acquisto

e secondo me in equilibrio si perde almeno almeno il 50-70% che equivarrebbe ad un cambio di 3000-3500 lire per euro grossomodo.

per farvi un esempio la settimana scorsa son stato in irlanda , un pasto ad un pub con birra veniva 17 euro , mentre un pasto al ristorante sui 30

qui da me in UK pasto e birra in un pub te la cavi con 8 sterline (10 euro) mentre per il ristorante sei sulle 10-15 sterline

da li deriva che se l irlanda salta il cambio con il punto si dovrebbe svalutare del 70-100%

altra cosa da notare e` che la germania ha conquistato tutti i mercati europei , in italia mia mamma compra formaggio tedesco a 8 euro al chilo mentre in irlanda ho trovato prosciutto e salame tedesco che costava meno del prosciutto irlandese.

e questo e` un segno chiaro che nell area euro ci son squilibri eccessivi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

comunque l occupazione privata nell industria dovrebbe crescere

Su questo ho dei dubbi. Mi spiego meglio: si dice che un forte deprezzamento della valuta incida favorevolmente sulle esportazioni, ma per aumentare le esportazioni bisogna anche aumentare la capacità produttiva. Saremmo in grado di farlo, a fronte di una aumento vertiginoso dei prezzi delle materie prime, petrolio in testa? Non credo. E se lo fossimo, un aumento dell'ocupazione lo avremmo solo in virtù di un generale aumento dei prezzi, con stipendi bloccati, in maniera che, in presenza di stipendi da fame, le imprese possano assumere contenendo fortemente i costi. ma a questo punto, il potere d'acquisto generale diminuirebbe, piuttosto che aumentare, quindi lo scenarfio mi sembra tutt'altro che favorevole, a meno che non ci facciamo mantenere dall'UE, naturalmente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"andrebbe bene solo a chi ha i mutui ed e` pieno di debiti",

Quindi al 90% degli italiani......... :crazy:

M,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

andrebbe bene solo a chi ha i mutui ed e` pieno di debiti

Io credo che (sto speculando ovviamente) i mutui resterebbero in Euro! E allora non sarebbe tanto piacevole per chi ha un mutuo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non necessariamente , chi ha il mutuo a tasso fisso se lo vedrebbe svalutare e ci farebbe un sacco di soldi , come e` successo con chi ha fatto i mutui alla fine degli anni 60

chi ha il tasso variabile lo prenderebbe nel c..o e probabilmente non riuscirebbe a pagarlo.

se l italia esce i tassi secondo me andrebbero oltre il 20% con picchi al 50-60% per il breve termine

per l attivita` produttiva dissento da luke , c e` molta capacita non utilizzata che verrebbe rimessa in uso , pensa a tutte le fabbriche e macchinari spenti.

per esempio ieri sera ho visto una fabbrica di murano che operava al 25% di capacita` se salta l euro vai tranquillo che la rimettono in sesto nel giro di giorni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ma chi comprerebbe, poi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, appunto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma chi comprerebbe, poi?

I Cinesi :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?