Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
RaffaeleCorti

Dove sono finite le quadrighe del 1914?

Risposte migliori

RaffaeleCorti

Ognuno di noi ha un debole per una moneta piuttosto che per un'altra, per me per esempio sono il tallero di Umberto per l'Eritrea, il cinquantenario, la quadriga del 14 ecc... Una parte di esse sono riuscito a metterle in collezione (tallero d'Umberto) ed altre no (cinquantenario e quadriga). Ovviamente seguo il mercato e guardo cataloghi, ed una domanda mi sorge spontanea:”dove sono finite le quadrighe del 1914”? Non posso fare a meno di notare che il cinquantenario è stato coniato per 60.000 pezzi ed appare in maniera molto ripetuta nelle aste nostrane ed anche estere (non parliamo poi di ebay, oggi ne ho contati ben undici ed ho contato solo quelli periziati) ed ha un prezzo che si aggira tra i 1800/2500 per l'alta conservazione, mentre la quadriga del 1914 è stata coniata per 4 volte e mezzo il quantitativo del cinquantenario, cioè 272.515 pezzi, però costa ben 5 volte di più ed appare molto poco nelle aste numismatiche sia italiane che estere (su ebay 1 sola volta periziata). La domanda/provocazione di cui sopra mi pare legittima, visto che le due monete sono state coniate a soli 3 anni di distanza ed hanno quindi attraversato il medesimo contesto storico ed economico.

Dite la vostra.

Raffaele

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niagolino

presumibilmente sono state tesaurizzate, la leggenda metropolitana parla di rotolini conservati in banche svizzere e romane. Cosa ci sia di realmente vero io non lo so ma di sicuro non mi aspetto che tutte queste monete escano fuori nel mercato numismatico. per quanto riguarda il contesto storico ci si stava maggiormente avvicinando alla grande guerra e quindi non era la stessa aria di due o tre anni prima.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

BiondoFlavio82

Posso testimoniare come vi siano cassette di sicurezza con accumuli, tesaurizzazioni o collezioni di grande rilevanza, talvolta imponenti, ferme da decenni, non di rado dalla seconda guerra mondiale: assistere alla loro riapertura (per lavoro mi è capitato!) lascia senza fiato. Non mi sorprenderei se vi fossero cassette di sicurezza ferme agli anni '10 del '900 con qualche centinaio di 5 lire quadriga o più; che poi, considerando la ben nota inflazione seguita alla grande guerra (per non parlare della seconda G M), chi aveva in banca (in cassetta) pezzi da 5 lire pre-riforma non li avrà certo cambiati con degli aquilotti e simili.

Pensate agli accumuli di decine o centinaia di 5 lire di VEII che ogni tanto appaiono in commercio tutti insieme: per esempio l'anno scorso da Artcoins c'erano decine di 5 lire di VEII, tutti "non circolati", praticamente FDC, e tutti quelli del 1878 avevano i fondi speculari, magnifici...

Modificato da BiondoFlavio82
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Salute

le 5 Lire del 1914 si trovano ,stanno però aumentando di prezzo ,mi riferisco a quelle qFdc e Fdc.

Se è vero che ve ne sono tante e queste tante sono conservate,secondo me sono di proprietà di una sola persona che molto astutamente non le vende ,non le mette sul mercato ed aspetta che quelle che circolano fra i collezionisti,per forza di cose,fra aste e venditori,aumentino tutte di prezzo e forse ogni tanto ne mette una in circolazione per mettersi in tasca oggi 10-12.000 euro.Tra un paio d'anni se ne metterà in tasca 15.000.

Ma questa mia ipotesi è basata sul "si dice"

Se fosse effettivamente così gli renderebbe di più che metterle tutte sul mercato contemporaneamente?In questo caso la moneta svaluterebbe,ma dipende da quante monete sono conservate,cioè nascoste al mercato numismatico.Più sono le monete e più scenderanno di prezzo.Lo speculatore però non è eterno e potrebbe ,appunto,stufarsi di tenersi strette tutte le monete da 5 Lire del 1914 e potrebbe metterle sul mercato o magari un suo erede potrebbe disfarsene subito ponendole contemporaneamente o nel giro di pochi anni sul mercato.

Dobbiamo anche valutare una variante essenziale nella nostra ipotesi e cioè se il possessore abbia pagato tutte queste monete ed eventualmente quanto ed un'altra cosa importante che non è da trascurare è il fatto che se vendesse tutte le monete,con i soldi che intasca ,riuscirebbe a farli fruttare di più di quanto stanno fruttando ora?

--odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tartachiara

tanti dicono di averle viste, però anche se si sa che ce ne sono cosi tante, tanti continuano ancora a comprarla e a pagare un sacco di soldi. è una cosa curiosa, mi ricorda un po i 5 cent 2003 ( sia chiaro è un paragone un po' tirato e le cifre sono decisamente diverse però...). c'è che compra il 5 cent del 2003 a 25 euro quando c'è chi ha 10 rotolini :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZuoloNomisma

Il 5 lire del 1914 non è raro. A Verona per esempio ne ho visti parecchi. Si trova in praticamente in tutte le aste, anche non di particolare rilievo. E' solo una moneta molto bella, molto ricercata e amata dai collezionisti e quindi molto speculata e costosa. Il suo costo, non deriva infatti dalla sua rarità, ma dalla forte richiesta del mercato. Insomma se uno ha i soldi per comprarla, la trova disponibile subito. Ben altre sono le monete rare...

M.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

temujin79

Ma poi avranno realmente circolato queste monete? Lo scudo era una moneta scomoda da portar con se, più adatta a essere tesaurizzata che utilizzata nei commerci di ogni giorno, per i quali si usavano i biglietti di banca. Secondo me è stata fin da subito una moneta accaparrata dai collezionisti per la sua bellezza, qualcuna sarà andata rifusa, qualcuna avrà anche preso la via dell'estero, ma tutte quelle che si vedono in asta, ditemi se sbaglio, provengono da collezioni. Io mi chiedo piuttosto se saranno mai state usate realmente come mezzo di pagamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest fabrizio.gla

E' tutto vero quel che dite... non è poi così tanto rara perchè si trova (soldi alla mano)... come tipologia...

Il fatto che si trovi però non significha che sia facile trovarla veramente bella... Un importante curatore di casa d'aste una volta mi disse... "difficilissimo trovarla brillante e tagliente"...

Se mirate ad un esemplare dalla grande bellezza (quindi che abbia quasi tutto il suo lustro e brillantezza originali, meno segnettini possibili, bordo il meno toccato e non restaurato... e ovviamente NON lavata con una bella patina d'epoca), vi renderete conto che non è facile trovarla... anche per il prezzo sicuramente superiore ai 10 mila €€ :(

Modificato da fabrizio.gla

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cembruno5500
Supporter

sicuramente superiore a questa cifra che dici, molto di più.

Di taglienti ne ho vista una tanti anni fà,poi il nulla.

Ai Convegni ce ne sono quante ne volete, basta avere 7-8 mila eurozzi, moneta bellissima ma ci speculano vista la richiesta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

geodes

Non escluderei che queste tesaurizzazioni vengano usate come garanzie nei confronti di prestiti bancari,di conseguenza potrebbero essere lì bloccate o perchè vengono passate da una generazione all'altra oppure acquisite dalle banche

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RaffaeleCorti

Penso che più che la richiesta, vi sono dei cataloghi, ad esempio il Gigante piuttosto che il Montenegro (ops due commercianti) che portano su scritto delle valutazioni e queste non vengono disatteste dai collezionisti, ma bensì lo prendono per oro colato e buttano i soldi nella quadriga. Personalmente a queste condizioni mi rimarrà un bel buco.

Saluti a tutti.

Raffaele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Non escluderei che queste tesaurizzazioni vengano usate come garanzie nei confronti di prestiti bancari,di conseguenza potrebbero essere lì bloccate o perchè vengono passate da una generazione all'altra oppure acquisite dalle banche

Questa ipotesi la definirei alquanto FANTASIOSA......

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gianivy

Penso che più che la richiesta, vi sono dei cataloghi, ad esempio il Gigante piuttosto che il Montenegro (ops due commercianti) che portano su scritto delle valutazioni e queste non vengono disatteste dai collezionisti, ma bensì lo prendono per oro colato e buttano i soldi nella quadriga. Personalmente a queste condizioni mi rimarrà un bel buco.

Saluti a tutti.

Raffaele

I cataloghi riportano dei prezzi indicativi in alcuni casi disallineati con il mercato in altri in linea. Danno un'indicazione di massima poi chi compra valuta anche i prezzi dei realizzi delle aste, del mercato, etc.

Chi ha 10-15K per comprare una simile moneta mica lo fa per emotività ma ci ragiona bene sopra. Che poi i prezzi siano gonfiati è un altro discorso però è anche vero che il prezzo lo fa il mercato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

geodes

Riguardo la mia ipotesi vorrei fare presente che il formaggio grana viene usato come garanzia per ottenere mutui o brevi prestiti e quindi perchè non applicare lo stesso concetto alle monete antiche?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

temujin79

La quadriga del 14 è una monete leggendaria tra i collezionisti, è normale che dia vita a tutta una serie di leggende...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RaffaeleCorti

Quello che voglio dire è che c'è un appiattimento suile quotazioni dei cataloghi, senza tener conto di considerazioni oggettive. Se i cataloghi dicessero nel nostro caso che una quadriga costasse quanto un cinquantenario, chi la comprerebbe alle cifre attuali? NESSUNO. Ad oggi la quadriga viene valutata quella cifra ed è giusto che chi la vuole se la compri strapagandola, dando ragione a chi ci sta speculando. La quadriga non vale assolutamente il prezzo corrente, ma ognuno è padrone di se stesso.

Saluti.

Raffaele

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Riguardo la mia ipotesi vorrei fare presente che il formaggio grana viene usato come garanzia per ottenere mutui o brevi prestiti e quindi perchè non applicare lo stesso concetto alle monete antiche?

Ti ho risposto come "addetto ai lavori" e ti garantisco che la tua ipotesi non è praticata.

Per il formaggio grana ed in particolare al Parmigiano Reggiano, quello che tu dici è vero, ed è vero che tali operazioni di garanzia, come dici, sono svolte per operazioni di finanziamento/garanzia in un ottica di breve periodo ( il Reggiano al massimo si stagiona per 24/30 mesi), semplicemente produttori in attesa di stagionatura "vincolano" a favore della banca partite di formaggio, sul quale la banca anticipa,

discorso ben diverso rispetto quello che fai per le monete, quest'ultime non rientrano in un circuito produttivo, hanno un mercato abbastanza aleatorio/ristretto, con i tempi che corrono, ma anche in tempi passati, ben difficilmente su garanzie del genere si poteva impostare una pratica di affidamento/garanzia.

saluti

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

viganò

Buongiorno.

La moneta in discussione mi sembra sia molto ricercata. Non deve stupire che, specialmente per gli esemplari migliori, i prezzi vengano confiati a dismisura.

Personalmente penso che i prezzi aumenteranno ancora un pò ma fra qualche anno cominceranno a scendere.

Nulla di preciso, ben inteso, solo una sensazione...

Che ne dite?

A presto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marfir
Supporter

E' una di quelle poche, o forse l'unica moneta, che costa di più dell'esemplare di prova.....

Questo deve far riflettere.

Modificato da Marfir

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Personalmente nutro seri dubbi in merito alla tiratura ufficiale.

Solo 3 anni prima la zecca diede vita al 5 Lire del 1911, del quale ne coniò "solo" 60.000 esemplari, pari a quasi un quinto del quantitativo del 5 Lire del 1914 (per la precisione poco più del 22%).

Però quest'ultima é indubbiamente più rara e, a differenza della prima, non si trova mai insieme alle monete destinate alla circolazione.

Questo potrebbe avvalorare l'ipotesi di una tesaurizzazione se non che.....chi farebbe incetta di un bene qualsiasi, a titolo speculativo, per poi "dimenticarlo" per quasi 1 secolo ?

Leggenda metropolitana, a mio avviso.

E allora cosa resta ? Un errore nella documentazione ufficiale (difficile ma possibile, basti pensare ai tanti esempi di monete ufficialmente prodotte ma mai apparse sul mercato) o ad un "pastrocchio" in zecca (grazie alle indagini di Luppino sappiamo che certe cose avvenivano, purtroppo)....

Moneta sopravvalutata in rapporto alla sua "rarità" ? Probabilmente sì, ma a quanti si aspettano un suo ridimensionamento di prezzo ricordo che é da 30 anni che sento questa "filastrocca" e la situazione non é ancora cambiata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rickkk

Concordo con Alberto, come scrissi anche nell'altro thread citato, dubito molto sull'effettiva tiratura di questa moneta

molti dicono di aver visto "rotolini" di queste monete nelle cassette di sicurezza... a parte che mi risulta che a inizio secolo fossero in uso per la distribuzione delle monete dei sacchetti e non rotolini, mi piacerebbe proprio vedere 1 foto di una cassetta di sicurezza con questi rotolini... magari assieme ai rotolini con le Rupie del 1921 :P

Modificato da rickkk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Auguri vivissimi a coloro che si attendono un ridimensionamento delle quotazioni delle monete sabaude rare! Non e' mai successo, mai, almeno nel medio periodo, e ovviamente neanche nel lungo. E a chi mi dava del folle quando ho acquistato il Marengo 1902 in FDC assoluto (MS 69) a 22 milioni di vecchie lire ora rido di gusto. Ed era il 2000 signori, non il 1950....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

temujin79

MI sa che era una moneta già difficile da trovare nel 1914, ribadisco che sarebbe interessante sapere se sia stata o meno effettivamente usata come moneta da circolazione. Io sono dell'idea che il re numismatico l'abbia fatta coniare più che altro per la gioia dei collezionisti, come altre sue monete...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

In tanti anni di commercio abbiamo acquistato o esaminato tantissimi gruppi di monete, di circolante dell'epoca, "dimenticati" in qualche cassetto o in un solaio e mai, dico mai, é capitato di vedere un 5 Lire del 1914 in tale insieme.

I famosi "rotolini" di cui ogni tanto sento parlare......Tizio ne ha metà, Caio uno intero..... Belle leggende metropolitane

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×