Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
uzifox

Roma - 40 Baiocchi 1849 - II Repubblica Romana

Risposte migliori

uzifox

Ciao a tutti che ne pensate di questo esemplare?

Peso: 20,24 grammi

Diametro: 3,4 cm circa

Come la classifico? MB o qBB? Considerando le varie fratture di conio pensate che l'usura sia più dovuta al conio stanco in partenza oppure solo alla circolazione (o ad entrambe le evenienza)

Eventuale quotazione reale di mercato?

Anche se in bassa conservazione non è che abbia grosso valore di catalogo, personalmente di questa tipologia non mi sembra di vederne spesso in giro, molto più comuni i 3 baiocchi in rame o i 4 baiocchi in mistura...quindi l'ho presa subita. :)

Saluti

Simone

CATALOGO LAMONETA:

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-RM48/6

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Ingrandimento di una delle fratture di conio

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

euenigma

ciao

moneta molto usurata non va oltre MB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Ecco chi mi ha soffiato l'asta!!!!!!! :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

:D Eheheh... A chi je tocca nun s'engrugni... (per te non serve traduzione) :)

Stavolta sono stato premiato dalla Dea Fortuna direi...

...visto che invece qualche settimana fa avevo perso per un niente una monetina (monetona viste le dimensioni) veramente interessante invece. Sarai stato mica tu...??? Un 5 baoiocchi di rame... ;)

Qualche commento tecnico visto che aveva ispirato pure te?

Saluti

Simone

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

:D Eheheh... A chi je tocca nun s'engrugni...

Qualche commento tecnico visto che aveva ispirato pure te?

Saluti

Simone

Hai ragione! :blum:

Per la moneta è tutto nella norma. Peccato per la conservazione,altrimenti sarebbe stata più dura la lotta. Classiche fratture di conio,usura centrale nei rilievi più alti. Essendo d'argento in lega bassissima,se non sbaglio 200 x 1000 , bisognerebbe vedere se la foto rispecchia esattamente il colore,nel caso fosse più di colore argenteo acquisterebbe qualcosina........... Comunque non è cosi facile trovarle nelle solite aste! Piano,piano non saltatemi addosso, intendo dire che non è cosi comune trovarla in vendita come altre monete,tipo il 3 Baiocchi sempre 1849 Repubblica Romana.

Io alcune monete le prendo solo per avere la possibilità di studiarle in mano,per fare esperienza. e questa sarebbe servita ottimamante allo scopo........... sarà per la prossima! :good: :aggressive:

Ciao F.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Come la classifico? MB o qBB? Considerando le varie fratture di conio pensate che l'usura sia più dovuta al conio stanco in partenza oppure solo alla circolazione (o ad entrambe le evenienza)

http://numismatica-i...moneta/W-RM48/6

E' una moneta che ha rilievi abbastanza bassi, complice il modulo ampio e la mistura che non è facilmente plasmabile come lo è il rame puro, per questo è facile che anche un'usura non prolungata porti a perdere molti dei dettagli, in primis sul piumaggio dell'aquila al rovescio.

Sul tuo esemplare mancano anche dettagli delle scritte al diritto, per cui nel complesso la classificherei MB+

Rimane comunque una moneta affascinante, un nominale inedito per il massimo modulo di questa serie, tra l'altro non così facile da reperire.

Di seguito l'immagine dl mio esemplare, per quanto non impeccabile come conservazione, ha la sua patina originale che spesso, purtroppo, viene eliminata per vendere esemplari "splendenti":

post-35-0-92232100-1339832503_thumb.jpg

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RobertoRomano

Un immagine del mio esemplare,affarone preso in Germania qualche anno fa

352oeab.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Dal vivo il colore della moneta tende all'argento e la patina c'è tutta, non mi sembra che almeno recentemente abbia subito trattamenti per renderla lucente come dice Rcamil. Diciamo che la foto più realistica per quanto riguarda il colore è quella dell'ingrandimento che ho postato.

Considerando quanto mi affascina l'esperienza della Repubblica romana, considerando il prezzo pagato e considerando che da quando seguo queste monete (qualche anno) ne avevo viste veramente pochissime di questa tipologia (Direi che l'NC a questo punto per questa moneta con tiratura di 153.500 esemplari è pienamente confermato dalle vostre parole ) sono molto soddisfatto dell'acquisto anche perchè per conservazioni migliori/ottime come quella mostrata da Rcamil e Robertoromano i prezzi si impennano in modo tumultuoso. (signori esemplari i vostri per i miei parametri... ;) )

Grazie per i vostri preziosi pareri

Saluti

Simone

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RobertoRomano

Strano Uzifox...a me si visualizzano benissimo...La moneta,per quanto in mistura a bassissimo contenuto in argento(molto piu' bassa delle misture settecentesche,da Benedetto XIV a Pio VI),contiene 4 grammi di metallo nobile che,tutto sommato si "fanno valere"nell'aspetto complessivo della moneta.Tutti gli esemplari da me visionati possiedono un aspetto "argenteo",a differenza degli 8 e 4 baiocchi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

(Problema risolto, la vedo bene ora ;) )

Beh direi che anche "al suono" quel pò di argento si sente... :)

Gli 8 e 4 Baiocchi in effetti li ho visti in tutte le condizioni in alcuni esemplari che ormai erano solo color rame.

A proposito di rame di questa che ne pensate? Sarà un esemplare da 3 baiocchi modificato?

"Roman Republic 40 Baiocchi 1849 Copper VF Pattern coin?"

http://www.ebay.it/i...=item5640213a83

Saluti

Simone

post-1512-0-31797600-1339926504_thumb.jp

post-1512-0-83203100-1339926510_thumb.jp

post-1512-0-55049800-1339926514_thumb.jp

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Dalla foto sembrerebbe un 3 Bai modificato ma il bordo mi da un'attimo a pensare.Dubbio!?!?

Per quel prezzo in quella conservazione non l'acquisterei nemmeno se fosse periziato buono! :unknw:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Molto probabilmente è un 3 baiocchi modificato, e pare un lavoro complesso, dalla "creazione" del valore, forse ribattendo il tondello a caldo (risulta appiattita l'incisione corrispondente sul rovescio), alla riduzione del diametro che fa apparire quasi nullo il bordo.

Probabilmente con l'argentatura l'effetto non sarebbe stato troppo distante da un 40 baiocchi originale, e avrebbe facilmente convissuto con questi sul mercato...

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Confermo che già così possiamo dire che al 99% si tratta di un 3 baiocchi modificato.

Mi sono divertito a fare un confronto fotografico tra 3 esemplari: a sx la presunta "prova" del 40 Baiocchi, al centro un 3 baiocchi autentico e a dx un 40 baiocchi autentico. La differenza tra "prova" e 40 baiocchi è lampante nella linea immaginaria che congiunge "DIO E" da una parte e "POPOLO" dall'altra. Vedete come le ali rimangono al di sopra di questa linea nell'esemplare autentico?

Dopo "POPOLO" inoltre c'è un punto che accomuna la "prova" e il 3 Baiocchi che manca invece nel 40 Baiocchi.

La limatura del diametro l'avevo intuita visto che il 40 baiocchi è leggermente più piccolo (35 mm contro i 37/38 del 3 baiocchi) e ad occhio e croce direi che il lavoro fatto ha dato il risultato sperato.

Mentre come avessero fatto a ricreare il nominale non me lo spiegavo (grazie RCAMIL per la spiegazione ;))

Detto tutto questo concordo con RCAMIL che con una semplice argentatura l'imbroglio è assicurato...(soprattutto in una vendita online come questa) però credo che qui l'intento fosse piuttosto di creare la rarità della "prova"/pezzo unico (vista anche la cifra a cui viene proposto l'oggetto).

In conclusione pure a 5 Euro il tondello può stare dove sta... :)

Saluti

Simone

post-1512-0-48840800-1339925887_thumb.jp

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Detto tutto questo concordo con RCAMIL che con una semplice argentatura l'imbroglio è assicurato...(soprattutto in una vendita online come questa) però credo che qui l'intento era più di creare la rarità della "prova"/pezzo unico (vista anche la cifra a cui viene proposta).

Non avevo fatto caso che fosse venduta come "prova", io gli davo più credito pensando ad un falso d'epoca per la circolazione, per lucrare sul "margine" di 37 baiocchi, più che ad un artefatto moderno per collezionisti.

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

All'inizio anche io avevo pensato così ma poi l'annuncio impostato sul dubbio della prova e il prezzo a cui viene venduto mi ha orientato quasi subito verso la sòla... :D

Saluti

Simone

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Num.e.fil.cal.

Spesso capita di confondersi...

Comunque bella moneta peccato solo un po di corrosione... :pardon:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Sicuramente un falso, probabilmente d'epoca. Se fosse una "prova" avrebbero dovuto usare il conio del 40 baj. che oltre agli altri particolari evidenziati ha le zampe dell'aquila disposte in modo del tutto differente ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Uhm non saprei... secondo me l'ipotesi falso d'epoca è da escludere a questo punto: avrebbe subito anche una blanda argentatura di cui almeno in parte sarebbe dovuta rimanere traccia...

Così mi pare solo una furbata odierna (che poi vista la provenienza geografica a pensare male si fa peccato ma certe volte ci si becca :) )

Saluti

Simone

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Riprendo questa discussione perchè è venuto fuori in vendita questo esemplare che allego, viene venduto come originale e invece... ;)

Però direi che è fatto bene, l'argentatura è pure rimasta.

Saluti

Simone

post-1512-0-73692900-1369214736_thumb.jp

post-1512-0-74768200-1369214746_thumb.jp

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Molto interessante ! Riduzione del diametro, "ritocco" della cifra al rovescio ed argentatura, di sicuro c'è dietro un lavoro di falsificazione notevole, sia per mezzi che per "capacità artistiche".

Rimango dell'idea espressa a suo tempo, che siano falsi d'epoca destinati alla circolazione, oggi come oggi un lavoro simile non sarebbe giustificato per la produzione di monete da collezione.

Ciao, RCAMIL.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gallo83

si il falso d'epoca è decisamente plausibile :)

da affiancare alla collezione della rep romana ci starebbe proprio bene...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×