Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
dareios it

Chi la riconosce è proprio bravo

Rischio di fare una brutta figura dopo che un collega di lavoro, sapendo della mia passione numismatica, mi ha chiesto di sapere cosa fosse. Ho guardato tutte le foto su Wildwinds "GREEK AND PROVINCIAL COIN CITIES", ma col solo risultato di farmi venire gli occhi gonfi.

La moneta è di bronzo, ha un diametro di circa 16 mm e un peso che si aggira sui 4-5 grammi (non avevo con me la bilancina di precisione).

post-21682-0-96871200-1344876156_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rovescio

post-21682-0-10943600-1344876202_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allego qualche altra immagine con toni di grigio.

post-21682-0-81160700-1345011111_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rovescio.

post-21682-0-13180300-1345011157_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sperando che possa aiutare, ho cercato di evidenziare la figura e qualche lettera o parte di essa.

post-21682-0-47761700-1345011566_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Luigi, intanto ti meriti il mio "mi piace", perchè credo che tu ti sia avvicinato moltissimo. E' probabilissimo (direi quasi certo) , che la zecca è la stessa, però il ritratto del primo personaggio è diverso, soprattutto nella foggia dei capelli. Sembrerebbe proprio Dioniso. Poi al rovescio l'oggetto che porta nella mano destra il personaggio andante (Dioniso), non sembra un kantharos, ma un oggetto vasiforme tipo olpe o anforetta. Credo che sia qualche variante della stessa moneta. Speriamo di catalogarla meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo le immagini della tipologia non sono molte e sono ben conscio che non ti ho proposto un "die match", ma solo una ipotesi di lavoro.

Sul Lydische Stadtmunzen la moneta è riportata al n. 6, pag. 107, ma non è illustrata.

Il BMC la riporta ai nn 9-11, ma non posso verificare al momento se siano illustrate.

Sul Weber è illustrata l n. 6862.

Anche se l'immagine non è un gran che te la allego lo stesso, se può servire.

Aggiungo infine che non mi risultano altre emissioni a Nysa di questa tipologia, ossia con due teste accollate al dritto.

Spero quindi che altri ti possano dare indicazioni migliori.

Luigi

post-79-0-23278200-1345220446_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Luigi. La bibliografia che hai segnalato, faciliterà sicuramente qualche amico che ci segue. In caso negativo aspetterò che mio figlio torni a Londra dalle vacanze e saprò sicuramente il riferimento certo di questa moneta. Vi terrò informati comunque.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per me è la stessa moneta

un die match su queste monete è molto raro e di solito significa che son false

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Rick, tu dici che è la stessa moneta, anche se ci sono differenze di conio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si

tutte le monete antiche presentano sempre differenze di conio

ma si classificano come un singolo tipo

i conii venivano rifatti ogni volta a mano e presentavano delle differenze

solo dopo il 1800 le monete son tutte uguali perchè i conii venivan ricavati da un singolo bozzetto

anzi spesso se trovi monete di antiche uguali per il conio devi preoccuparti perchè son falsi moderni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il fatto che le monete antiche sono diverse tra loro, non ci piove. Ma quando ci sono delle differenze rilevanti, anche i compilatori dei cataloghi hanno dato un numero diverso. Pensa per esempio agli stateri di Taranto, se prendi il Vlasto, ci sono elencati per lo stesso tipo centinaia e centinaia di monete. Classificate con un numero diverso a causa delle tante differenze dei simboli, dello scudo, del cavaliere, delle lettere, ecc. ecc. Praticamente la mia richiesta era solo quella di sapere se l'esemplare di cui sopra abbia una classificazione definita. Saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si

tutte le monete antiche presentano sempre differenze di conio

ma si classificano come un singolo tipo

i conii venivano rifatti ogni volta a mano e presentavano delle differenze

solo dopo il 1800 le monete son tutte uguali perchè i conii venivan ricavati da un singolo bozzetto

anzi spesso se trovi monete di antiche uguali per il conio devi preoccuparti perchè son falsi moderni

ciao,

non sempre monete antiche con lo stesso conio sono per forza false...anzi, i problemi sono altri per i falsi....anche perchè cmq ne coniavano parecchi esemplari. Avolte il conio durava parecchio, a volte durava poco. (tipo nel famoso tetradracma siracusano con testa frontale di Eukleida).

e vero quello che dici relativamnte ai conii e a volte potevano essere rettificati in corso (modificando i dettagli magari rovinati dallo schiacciamento per le battiture). Tieni cmq presente che gia allora producevano volutamente delle varianti.

ciao skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In realtà esistono almeno tre emissioni diverse (ma potrebbero anche essere di più) a seconda della legenda del rovescio; oltre all'etnico della zecca a volte credo sia presente il nome di un magistrato oppure l'anno.

I frammenti che conosco sono:

NYSAEWN SIMWN (BMC 10 e 11)

NYSAEWN FILOKRATHS (Lydische Stadtmunzen 6, in allegato)

ETOYS NYSAEWN (BMC 9 anche riportato da LS)

Weber e Mionnet credo riportino legende incomplete e quindi non fanno molto testo

Luigi

post-79-0-36212700-1345240582_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi correggo: BMC 10 ha Dioniso andante a destra.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?