Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Graccanvs

Sestante da chiarire...

Risposte migliori

Graccanvs

Ciao amici.

Volevo sottoporvi questo sestante per dei chiarimenti.

Sembra un tipico Ercole/prora ma mi dà l'idea di una copia italica, diciamo di una imitazione italica dello stile romano, piuttosto che di una moneta propriamente romana. Purtroppo la qualità delle immagini è quella che è.

Che ne pensate? Il peso è di circa 50 g.

post-1232-1141598355_thumb.jpg

post-1232-1141598387_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Raistlin

Ciao Graccanus, se riesci a inserire foto più leggibili è meglio. Comuque mi sembra che il tuo sestante non abbia nessuna particolarità, a me sembra normale!

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Graccanvs

La cosa un po' strana è che è un sestante, invece l'Ercole sta sui quadranti...o no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Raistlin

Si Graccanus l'ercole è raffigurato nei quadranti mentre nei sestanti c'è la testa di mercurio. Sicuramente tu lo vedrai meglio di me avendocela dal vero però io intavedo un terzo pallino che porterebbe a dire che è un quadrante, glie la fai a postare una foto migliore che sono curioso di questa moneta?? grazie :rolleyes:

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Graccanvs

Grazie per l'interesse Raistlin.

Purtroppo meglio di così non si può fare.

Però ti dicevo che questo sestante mi sembra un po' particolare.

Lo stile innanzitutto nel suo complesso mi fa pensare a una sorta di imitazione italica e non una moneta romana de Roma. Ma potrei sbagliarmi.

Se tu vedi la base del collo, non ci sono le zampe della pelle leonina intrecciate, come invece nell'Ercole del manuale sulle repubblicane di Plinius. Nel nostro caso il collo finisce in maniera più semplice, senza niente do particolare.

Per qunato riguarda i pallini la cosa è più difficile, perchè sul dritto di pallini ce ne sono sicuramente 2, quello che sembra un terzo a me pare semplicemente un difetto della fusione. Tuttavia potrebbe anche essere il 3° pallino venuto male ex fabrica.

Il rovescio è più rovinato... si intravvedono i resti di quelli che sicuramente erano 2 pallini + lo spazio di quello che forse era un 3° pallino.

Il peso però è + compatibile con il sestante che con il quadrante, anche se in queste tipologie i pesi sono molto "volatili".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Raistlin

Ciao Graccanvs io sono un'appassionato della monetazione fusa italica e a quanto ne so di imitazioni non ne ho mai letto.

Per la fattezza di queste monete ne ho viste alcune sui libri fatte abbastanza maluccio, si trattava pur sempre di fusione e i stampi erano diversi!! :P

Consultando i miei libri ho notato che si possono ricostruire diverse serie fuse per Roma con la propra al rovescio! Per i quadranti si può ricostruire il peso teorico librale a 68 grammi, ma possono arrivare anche a 55 g. (quelli conosciuti). Quindi questa moneta potrebbe anche essere di questa serie (una mancanza di 5 g. ci può stare)

Poi c'è anche il peso teorico, sempre dei quadranti,della serie semilibrale che è di circa 41 g. ma con punte ben più alte.

Io ti posto una foto di un quadrante preso da un libro, poi fammi sapere che sono curioso... :D

ciao ciao

post-1795-1141685899_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Graccanvs

Probabilmente è un quadrante, come dici tu. La moneta è discreta ma non perfetta, soprattutto sul rovescio è molto consumata. Probabilmente un pallino del dritto si è rovinato, di quelli del rovescio uno è sparito e di due si intravvedono le tracce. Non essendo un vero esperto e orientandomi sul peso e sul colpo d'occhio mi sembrava un sestante un po' particolare.

A questo punto penso che sia come dici tu, però l'Ercole + spartano che esistesse. E' decisamente compatibile con quello della tua foto.

Senti, ti volevo chiedere una cosa (la chiederò anche a Plinius):

purtroppo il Thurlow-Vecchi è raro e a Roma non si trova (neppure alla biblioteca di storia dell'arte e archeologia di Palazzo Venezia), sta solo a Padova!

Ho cercato il testo di Gamberini di Scarfea "La moneta di Roma repubblicana" e l'addetto alle richieste mi ha detto che se lo sono fregato!!! Potresti indicarmi un altro catalogo dei fusi arcaici, COMPLETO, CON ANCHE I FUSI ITALICI?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Raistlin

Guarda io posseggo il Thurlow-Vecchi che se non erro proprio in questi giorni è in vendita su ebay (fai una ricerca su ebay digitando il nome AES GRAVE), poi posseggo l'intramontabile Aes Grave dell'Haeberlin che come difetto è scritto in tedesco e costa un pò tanto però è semplicemnte stupendo (ci sono moltissime foto :D ) e infine un catalogo abbastanza completo per questo genere di monetzione è il Montenegro e si intitola Monete di Italia antica e Magna Grecia.

c'è anche il libro di Fiorenzo Catalli che tratta gli aes grave italici però non mi ricordo il titolo. :blink:

ciao ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×