Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
arnaldo55

Real da 8 regalato

Premetto che il mio campo è il Regno delle Due Sicilie e non so nulla delle monete coloniali-spagnole per cui mi rivolgo alla vostra gentilezza per tentare di risolvere un problema che mi assilla in questi giorni..

Dunque una cara amica mi ha regalato una moneta che non mi convince. È un Reales da 8 datato 1755 quindi di Ferdinando VI di Spagna e coniata in Perù a Lima (ai due lati della data è siglata LM che è il monogramma della Zecca di Lima). Dal WEB apprendo che il diametro fu stabilito in 37,2 mm (la mia è di 44) poi dovrebbe essere di argento (25,560 grammi di argento puro cioè il 79,8%) però la mia è calamitabile;

e questo metallo non dovrebbe esserlo; inoltre il contorno esterno presenta una regolarissima godronatura (come le vecchie 100 lire), non mi sembra una cosa in carattere con la metà del ‘700; invece il peso in parte combacia è circa 26 grammi (doveva essere 27,468). Le condizioni di conservazione sono eccezionali, sembra battuta ieri (è FDC).

Poiché proviene da una persona cui tengo molto non vorrei fosse un riconio moderno che le è stato venduto come antico. Naturalmente spero di sbagliarmi.

Che dite? Per la verità quando vedo un pezzo di oltre 250 anni che sembra nuovo divento un po’ diffidente, poi quando sembra d’argento ma viene attratta da una calamita la cosa diventa ancora più sospetta, per carità sono cose possibili ma non frequenti. (Il fatto del Tallero di Maria Teresa che pur essendo datato 1780 veniva coniato in periodo fascista docet).

NA 9 sett. ’12 Arnaldo de Simone di Caspoli

P.S.

A proposito lateralmente allo stemma è la sigla dell’assaggiatore, è una J qualcuno sa chi era?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'argento non è calamitabile. Se la tua moneta lo è, significa che è falsa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ci son un sacco di riproduzioni moderne per turisti di queste monete

posta una foto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio per le risposte, certo non avrei problemi ad inviare delle foto ma ... non so come fare, la piattaforma consente solo un certo volume.

Un sistema sarebbe inviarmi l'email privata, provvederei subito. Il mio è: arnaldodesimone@libero.it.

arnaldo55

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Puoi caricare le immagini su un sito esterno, per esempio www.imageshack.us e poi inserire il link nella discussione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche se per qualche giorno non ho potuto usare il computer (noie all'alimentatore) non ho sospeso di informarmi sul Real da 8 ed oggi pur continuando a non sapere nulla sulle monete coloniali spagnole (non è il mio campo, colleziono Due Sicilie) sono riuscito a conoscer qualcosa su questo esemplare (che non è antico) e sui “tarocchi” che lo riguardano.

Certo sapevo già che se una moneta è di argento deve essere non calamitabile, se invece lo è, non è di questo metallo,e quindi non è originale.

Posto ciò mi domandavo, visto che le due facce sono identiche ad una sicuramente d’epoca, se nel 1755 per risparmiare metallo pregiato non fosse stata coniata in ferro ricoperta d’argento (come alcune nel passato); so che sbagliavo ma penso non sia corretto parlare di falso. Perché è necessaria l’intenzione truffaldina. Ho saputo che in Sudamerica fanno copie color argento ma non calamitabili, perché devono sembrare antiche per poterle vendere a caro prezzo a turisti sprovveduti. Questo sì che è un falso.

Anche se la conclusione è uguale tuttavia l’origine di quella in mio possesso è diversa: considerando che la moneta è legata alle gesta dei pirati e visto il successo del film PIRATI DEI CARAIBI-Ai confini del mondo, anni fa furono riconiati dei Real da 8 per includerle nelle merendine dei bambini. Ovviamente non erano nati per sembrare antiche e quindi veniva utilizzato il più economico ferro. Purtroppo oggi grazie ad una tecnologia computerizzata. da un originale si ottengono varie copie fotografiche che sono quindi indistinguibili dal modello ad esclusione di metallo e contorno. Il modo più semplice di scoprire il … tarocco è informarsi su queste due cose e vedere se corrispondono (ovviamente questo riguarda gli esemplari post 1720 perché la possibilità tecnica di scrivere sul contorno è cosa recente).

Spero di essere stato utile perché il rischio di incontrare un non originale è sempre alto.

Ciao a tutti - arnaldo55

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?