Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
IpseDixit

Gigliato Carlo II D'Angiò

Risposte migliori

IpseDixit

Buonasera a tutti! Un passettino alla volta sta iniziando a prender piede anche la mia "bozza" di collezione...

Qualche settimana fà monitoravo un gigliato di Carlo D'Angiò, ma non ero convinto dell'acquisto perchè volevo indirizzare i miei sforzi in direzione di un'altra monetazione più recente (ovvero Ferdinando II di borbone). Fatto sta che la moneta in questione mi ha praticamente "ipnotizzato" e non ho potuto fare altro che cedere alle sue lusinghe! :blum:

E' arrivata nei giorni scorsi, e mi piacerebbe avere un vostro parere spassionato.

Grazie in anticipo a tutti voi :good:

Pasquale

DIRITTO

25qy6x5.jpg

ROVESCIO

15nm2c1.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Se inizi a farti prendere dai gigliati, entrerai in un vortice incontenibile.

Questa monetazione se pur "monotona" per la classica iconografia ricorrente, potrà intrigarti per le sue diverse sfaccettature presenti..

Andare a ritroso nel tempo ti renderà più chiaro molte cose, e il periodo medievale specie nella monetazione Napoletana, sarà da stimolo ulteriore per le infinite interpretazioni...

Il tuo tondello appare in buona conservazione, e da quello che intravedo mi pare anche con una discreta patina, continua pure in questa direzione e verrai ipnotizzato ancora per molto..

Eros

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

IpseDixit

Infatti si sta formando una bella patina a partire dal bordo verso il centro...

L'ho presa proprio perchè la legenda appare abbastanza chiara e leggibile, nonostante la piccola ribattitura al diritto che, secondo me, la deturpa un pò...peccato!

@eracle62 Mi incuriosisce sapere a quali interpretazioni ti riferisci...

grazie per il tuo parere. :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Infatti si sta formando una bella patina a partire dal bordo verso il centro...

L'ho presa proprio perchè la legenda appare abbastanza chiara e leggibile, nonostante la piccola ribattitura al diritto che, secondo me, la deturpa un pò...peccato!

@eracle62 Mi incuriosisce sapere a quali interpretazioni ti riferisci...

grazie per il tuo parere. :good:

Risalire a un significato partendo da un segno, da una lettera, da un simbolo, tutto ciò fornisce un linguaggio verbale, certi elementi determinano un significato che rinvia a qualcos’altro.. nella numismatica tutto ciò è molto ricorrente, specialmente in periodo storici come questo…

Dora innanzi i tondelli ti appariranno sotto una luce diversa…

Ciao, Eros.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

IpseDixit

Spero che la mia curiosità mi spinga sempre oltre, alla ricerca di spiegazioni e interpretazioni...

Grazie Eros. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Ipse...bell'esemplare complimenti.

[.....] è proprio di questo periodo che si conosce poco sui personaggi che dirigevano la Zecca Partenopea per la coniazione delle monete:

Nel 1302 per il mutato rapporto tra l'oro e l'argento, il peso del Carlino (che venne coniato durante il Regno di Carlo II con le stesse caratteristiche di quelli coniati sotto Carlo I d'Angiò) fu portato da gr. 3.341 a gr. 4,00 e venne chiamato Gigliato, per la presenza al rovescio della Croce Gigliata.

In questo periodo era Maestro di Zecca di Napoli, Lippo di Ildebrandino (o Aldobrandini) di Firenze e della Compagnia dei Bardi di Firenze; Maestro di Prova era Renctius de Raynaldo di Benevento e l'incisore, un certo Perrotto, francese (Perroctus Gallicus).

Pietro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

IpseDixit

Ipse...bell'esemplare complimenti.

[.....] è proprio di questo periodo che si conosce poco sui personaggi che dirigevano la Zecca Partenopea per la coniazione delle monete:

Nel 1302 per il mutato rapporto tra l'oro e l'argento, il peso del Carlino (che venne coniato durante il Regno di Carlo II con le stesse caratteristiche di quelli coniati sotto Carlo I d'Angiò) fu portato da gr. 3.341 a gr. 4,00 e venne chiamato Gigliato, per la presenza al rovescio della Croce Gigliata.

In questo periodo era Maestro di Zecca di Napoli, Lippo di Ildebrandino (o Aldobrandini) di Firenze e della Compagnia dei Bardi di Firenze; Maestro di Prova era Renctius de Raynaldo di Benevento e l'incisore, un certo Perrotto, francese (Perroctus Gallicus).

Pietro

Pietro grazie mille per queste preziose informazioni...che ignoravo (sul Pannuti-Riccio i maestri di zecca sono riportati solo a partire dal 1442 sotto Alfonso I d'Aragona).

Se riuscissi a mettere in collezione anche il Carlino coniato sotto Carlo I d'Angiò, non sarebbe male... :blum:

Speriamo!

Un saluto,

Pasquale

Modificato da IpseDixit

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Ipse...bell'esemplare complimenti.

[.....] è proprio di questo periodo che si conosce poco sui personaggi che dirigevano la Zecca Partenopea per la coniazione delle monete:

Nel 1302 per il mutato rapporto tra l'oro e l'argento, il peso del Carlino (che venne coniato durante il Regno di Carlo II con le stesse caratteristiche di quelli coniati sotto Carlo I d'Angiò) fu portato da gr. 3.341 a gr. 4,00 e venne chiamato Gigliato, per la presenza al rovescio della Croce Gigliata.

In questo periodo era Maestro di Zecca di Napoli, Lippo di Ildebrandino (o Aldobrandini) di Firenze e della Compagnia dei Bardi di Firenze; Maestro di Prova era Renctius de Raynaldo di Benevento e l'incisore, un certo Perrotto, francese (Perroctus Gallicus).

Pietro

Pietro grazie mille per queste preziose informazioni...che ignoravo (sul Pannuti-Riccio i maestri di zecca sono riportati solo a partire dal 1442 sotto Alfonso I d'Aragona).

Se riuscissi a mettere in collezione anche il Carlino coniato sotto Carlo I d'Angiò, non sarebbe male... :blum:

Speriamo!

Un saluto,

Pasquale

Perchè Carlo I e non Carlo II ? è una mia curiosità (il secondo è meno raro e più accessibile).

Ciao

Modificato da Rex Neap

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

IpseDixit

Perchè Carlo I e non Carlo II ? è una mia curiosità (il secondo è meno raro e più accessibile).

Ciao

Proprio perchè è più raro e più "appetitoso"...puoi star certo che se dovesse capitarmi il Carlino di Carlo II non ci sputerei sopra di certo! ;)

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Perchè Carlo I e non Carlo II ? è una mia curiosità (il secondo è meno raro e più accessibile).

Ciao

Proprio perchè è più raro e più "appetitoso"...puoi star certo che se dovesse capitarmi il Carlino di Carlo II non ci sputerei sopra di certo! ;)

Ciao

Lotto 590..........bell'esemplare !!

http://www.deamoneta.com/auctions/search/107/page:1/q:napoli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

IpseDixit

Perchè Carlo I e non Carlo II ? è una mia curiosità (il secondo è meno raro e più accessibile).

Ciao

Proprio perchè è più raro e più "appetitoso"...puoi star certo che se dovesse capitarmi il Carlino di Carlo II non ci sputerei sopra di certo! ;)

Ciao

Lotto 590..........bell'esemplare !!

http://www.deamoneta...page:1/q:napoli

Grazie per la segnalazione Pietro! Un bell'esemplare davvero, ma purtroppo al momento non posso investire su di lui... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×