Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cliff

Restauro o clone?

Risposte migliori

cliff

Che ne pensate di questi due sesterzi? Passati in asta a distanza di 3 mesi, il primo a giugno e il secondo a settembre 2012.

Il primo:

258.jpg

Il secondo:

0732D.jpg0732R.jpg

Ecco i due passaggi in asta:

http://www.coretech....6;catNumber=258

http://numismaticava...terzio-d-testa/

Per voi sono lo stesso sesterzio o due versioni di un'altra serie di cloni?

post-2689-0-56750100-1348959935_thumb.jp

Modificato da cliff
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

per me sono due cloni, altrimenti avrebbero fatto un restauro fantastico. I campi del primo sono tutti rovinati, la barba, la corona e i capelli sono poco delineati siamo di fronte ad un bb, mentre il secondo e' qspl, per sono due cloni.......se non sbaglio nel primo manca la "S" di COS cosa che si nota nel secondo

Modificato da snam
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

ciao, sarebbe utile sapere il peso dell'esemplare Vico..

è possibile?

bravo Cliff per l'occhio!!!!

ciao

skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

il peso non viene riportato...boh

Modificato da snam

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

E' una pulitura con toning...

e si vede anche parecchio bene...

i cloni sono un'altra cosa...

Cerchiamo di non usare definizioni a casaccio e cerchiamo di avere un minimo di motivazione tecnica quando si fanno certe affermazioni....sennò sono solo chiacchiere inutili che poì, oltretutto, rendono poco credibili anche eventuali altri giudizi, magari fondati, su altre monete...è come la storiella di Pierino e il lupo e io non mi stancherò mai di ripeterlo: NON si deve dire : a occhio è questo( un falso, un clone, una fusione e chi più ne ha piùne metta) ma le impressioni vanno sempre accompagnate da un minimo di analisi oggettive, anche solo quel pezzetto permesso dalle foto e dalla comparazione grafica, sennò sono solo chiacchiere e poi il risultato è che nel forum ci sono " solo dei criticoni" ( vedi la definizione di jack6969) che chiacchierano e pontificano.

Prendiamo come esempio la discussione sul decadracma Weiss come linea guida di come si fa una analisi di una moneta: testi, foto, comparazioni e quanto altro...e solo poi, alla fine, si può emettere un giudizio, sempre IMHO...

Scusate lo sfogo, ma se guardo alle discussioni degli ultimi mesi relativi a potenziali falsi o "cloni" come va di moda ora, continuo a trovare solo giudizi basati su colpi d'occhio e impressinìoni e " io lo sò perché le conosco bene e/o perché le maneggio da tanto" ...bene, non basta più. Bisogna che i giudizi siano, sempre tenendo conto della fisiologica limitazione della visione di una foto, ben motivati pena la perdita di credibilità delle risposte date e conseguenti reazioni come quella di jack6969 e altri che si ripetono spesso...se chi chiede poi si sente in diritto di liquidare quello che gli è stato detto con una alzata di spalle, significa che non ha rispetto o buona opinione di chi ha interpellato..e questo ce lo siamo guadagnato sul campo con i giudizi a cappella dati troppe volte..proviamo a cambiare registro e riacquistare credibilità?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

E' una pulitura con toning...

e si vede anche parecchio bene...

i cloni sono un'altra cosa...

Cerchiamo di non usare definizioni a casaccio e cerchiamo di avere un minimo di motivazione tecnica quando si fanno certe affermazioni....sennò sono solo chiacchiere inutili che poì, oltretutto, rendono poco credibili anche eventuali altri giudizi, magari fondati, su altre monete...è come la storiella di Pierino e il lupo e io non mi stancherò mai di ripeterlo: NON si deve dire : a occhio è questo( un falso, un clone, una fusione e chi più ne ha piùne metta) ma le impressioni vanno sempre accompagnate da un minimo di analisi oggettive, anche solo quel pezzetto permesso dalle foto e dalla comparazione grafica, sennò sono solo chiacchiere e poi il risultato è che nel forum ci sono " solo dei criticoni" ( vedi la definizione di jack6969) che chiacchierano e pontificano.

Prendiamo come esempio la discussione sul decadracma Weiss come linea guida di come si fa una analisi di una moneta: testi, foto, comparazioni e quanto altro...e solo poi, alla fine, si può emettere un giudizio, sempre IMHO...

Scusate lo sfogo, ma se guardo alle discussioni degli ultimi mesi relativi a potenziali falsi o "cloni" come va di moda ora, continuo a trovare solo giudizi basati su colpi d'occhio e impressinìoni e " io lo sò perché le conosco bene e/o perché le maneggio da tanto" ...bene, non basta più. Bisogna che i giudizi siano, sempre tenendo conto della fisiologica limitazione della visione di una foto, ben motivati pena la perdita di credibilità delle risposte date e conseguenti reazioni come quella di jack6969 e altri che si ripetono spesso...se chi chiede poi si sente in diritto di liquidare quello che gli è stato detto con una alzata di spalle, significa che non ha rispetto o buona opinione di chi ha interpellato..e questo ce lo siamo guadagnato sul campo con i giudizi a cappella dati troppe volte..proviamo a cambiare registro e riacquistare credibilità?

Perdonami, ma come potrebbe essere solo una pulitura? il diritto manca di dettagli per usura non per incrostazioni, ect....la prima foto non e' il massimo pero'.....anche al rovescio i fondi sembrano molto rovinati per una pulizia forte, la mano manca di un dito che invece si vede nella seconda. Il rovescio della seconda ha delle corrosione che la prima non ha (ore 8). Questo potrebbe andare contro al concetto del clone, ma anche il fatto che sia la stessa moneta pulita e ripatinata. Il tondello e' il medesimo e questo e' strano.

Modificato da snam

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

E' una pulitura con toning...

e si vede anche parecchio bene...

condivido personalmente questa interpretazione. Già la prima mostrava qualche "sistemazione" (alquanto grossolana"), la seconda invece ha subito un'intervento (di ottima fattura) che ha esaltato i dettagli ed i rilievi presenti.

..se non sbaglio nel primo manca la "S" di COS cosa che si nota nel secondo post-3754-0-50864200-1348996077_thumb.jp

Secondo me c'era ma "impastata" da una concrezione o da materiale del primo restauro (cere?). Si nota anche una zona molto luminosa che dovrebbe corrispondere al residuo della "O", più evidente (e ripatinato) nel secondo.

Tra l'altro nota la netta definizione di IIII nel secondo caso rispetto al primo. Mi pare palese...

Ciao

Illyricum

:)

Modificato da Illyricum65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

snam:"..Oppure intendevi anche tooling?..."

No, se intendevo dire tooling dicevo tooling...se allarghi la foto di jesus vico e la schiarisci, lo puoi vedere da te che sia la S che gli altri particolari ci sono già ma sono obliterati da una patina piuttosto pesante, che ha nascosto anche la capigliatura e gli latri particolari. E della presenza di questa patina/ incrostazione pesante te ne puoi accorgere dalla globositò del bordo in alto al rovescio e dalla prima parte della legenda al dritto che traspare sotto lo sporco..idem per la decorazione del carro che si intravede al rovescio sotto lo sporco usando l'inversione dei colori con un programma grafico.La moneta è stata sottoposta ad una pulitura a fondo con stripping della patina quasi sicuro e poi sottoposta a toning ( non credo sia una patinatura " classica" perché si vedono sia le sfumatire diverse del colore del metallo dove la cuprite c'è ancora , sia perchè le pationature classioche tendono ad ammorbidire gli spigoli vivi, che quì sono ben presenti.Probabilmente l'eliminazione dello starto di incrostazione, che sembra pesante e ben compatto, è stato ottenuto per via elettrolitica. Se lo avessero eliminato per via meccanica si noterebbe resti dello stesso negli anfratti meno accessibili senza danneggiarli e se fosse una pulitura chimica, si sarebbe mangiata gli spicoli vivui e i particolari più minuti. Quì gli spigoli ci sono e mancano gli ovvi segni meccanici che qualsiasi pulitura lascerebbe. Non sò giudicare se sia una delle nuove puliture fatte con laser ad eccimeri perché non ne ho sufficiente conoscenza, ma le poche che ho visto non sono così accurate e definitive, lasciano sempre una parte dei depositi, quelli con colori troppo vicini alla lunghezza d''onda caratteristica dellla base.Detto ciò: un clone non è, perchè un clone, per sua stessa definizione, DEVE essere uguale all'originale SOPRATTUTTO nei difetti e particolari minuti,sennò non è un clone....quì si passa da una moneta con depositi e particolari obliterati a una moneta con zero depositi e particolari visibili.NON è un tooling perché il tooling lavora in togliere, per cui la nuova versione avrebbe avuto dimensioni minori dell'originale nei volumi e nelle sezioni......NON è un plastering perchè la texture è differente.Il tondello è lo stesso, ergo è la stessa moneta prima e dopo una accurata pulitura..che poi uno la approvi o no, è un'altro discorso...

Modificato da numizmo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

Ciao,

E' una pulitura con toning...

e si vede anche parecchio bene...

condivido personalmente questa interpretazione. Già la prima mostrava qualche "sistemazione" (alquanto grossolana"), la seconda invece ha subito un'intervento (di ottima fattura) che ha esaltato i dettagli ed i rilievi presenti.

..se non sbaglio nel primo manca la "S" di COS cosa che si nota nel secondo post-3754-0-50864200-1348996077_thumb.jp

Secondo me c'era ma "impastata" da una concrezione o da materiale del primo restauro (cere?). Si nota anche una zona molto luminosa che dovrebbe corrispondere al residuo della "O", più evidente (e ripatinato) nel secondo.

Tra l'altro nota la netta definizione di IIII nel secondo caso rispetto al primo. Mi pare palese...

Ciao

Illyricum

:)

si per la "S" hai ragione l'ho notato successivamente......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

"snam:"..Oppure intendevi anche tooling?...""

questa affermazione l'ho eliminata dopo la rilettura del messaggio infatti pensandoci avevo capito che non intendevi il tooling.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Comunque,

al di là della propria predisposizione o idea personale in merito ai restauri, il risultato finale mi pare estremamente buono da un punto di vista tecnico:

post-3754-0-90456700-1348999012_thumb.jppost-3754-0-97582700-1348999033_thumb.jp

Complimenti al restauratore!

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Anch'io opto per un restauro, ben fatto comunque e che ha ridato dignità a una moneta martoriata e incerata pesantemente. Si possono fare tanti discorsi sull'opportunità di un restauro di questo tipo, su come considerare il risultato finale e la percentuale di originalità mantenuta dalla moneta. Ciascuno ha le sue idee sulle patine artificiali e non vale la pena di dire cose già dette.

In questo caso la moneta era stata pulita male già in partenza e poi gli era stato dato un cerone coprente per darle un po' di lucidità e coprire le magagne. Già il danno era stato fatto, per cui il restauro che le è stato applicato le ha ridato dettagli e omogeneità di colore, togliendogli il lucido, esteticamente ci ha guadagnato, è indubbio. La moneta di contro ha acquistato una certa "secchezza" come effetto collaterale, insieme al bel verde.

Sul discorso tooling non credo si possa mettere la mano sul fuoco. Sicuramente nella zona della testa e dei capelli e barba può esserci stato un recupero di dettagli nascosti sotto la cera (non vedo poi evidenti segni di reincisione, la barba è molto bella), ma per quanto riguarda i campi soprattutto al rovescio non è detto che in fase di stripping non gli si sia data una lisciata, già che ci si era.

O almeno i segni che c'erano sono scomparsi, a meno che non fossero solamente segni superficiali fatti nella cera in fase di lucidatura, forse possibile ma dalle foto non si riesce a dire.

Anche la zona del bordo a sinistra dei cavalli sul rovescio ora si presenta con dei solchi che prima non c'erano, forse coperti con del materiale riempitivo per dare maggior regolarità alla moneta. Oppure la pulizia effettuata dopo ha lasciato li' dei segni in fase di stripping, dipende anche da come l'hanno ottenuto.

Sarebbe utile avere il peso dell'esemplare Vico per farsi un idea piu' precisa.

Modificato da cliff
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

al rovescio ad ore 12, è stato abbassato il bordo o riempito il campo?

ciao

skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

"snam:"..Oppure intendevi anche tooling?...""

questa affermazione l'ho eliminata dopo la rilettura del messaggio infatti pensandoci avevo capito che non intendevi il tooling.

ho postato partendo da quello, se preferisci lo tolgo..il resto va bene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Complimenti al restauratore!

Ciao

Illyricum

:)

Pulitore.......restauratore mi sà di ripasso e ritocco e non mi pare questo il caso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Anch'io opto per un restauro, ben fatto comunque e che ha ridato dignità a una moneta martoriata e incerata pesantemente. Si possono fare tanti discorsi sull'opportunità di un restauro di questo tipo, su come considerare il risultato finale e la percentuale di originalità mantenuta dalla moneta. Ciascuno ha le sue idee sulle patine artificiali e non vale la pena di dire cose già dette.

In questo caso la moneta era stata pulita male già in partenza e poi gli era stato dato un cerone coprente per darle un po' di lucidità e coprire le magagne. Già il danno era stato fatto, per cui il restauro che le è stato applicato le ha ridato dettagli e omogeneità di colore, togliendogli il lucido, esteticamente ci ha guadagnato, è indubbio. La moneta di contro ha acquistato una certa "secchezza" come effetto collaterale, insieme al bel verde.

Sul discorso tooling non credo si possa mettere la mano sul fuoco. Sicuramente nella zona della testa e dei capelli e barba può esserci stato un recupero di dettagli nascosti sotto la cera (non vedo poi evidenti segni di reincisione, la barba è molto bella), ma per quanto riguarda i campi soprattutto al rovescio non è detto che in fase di stripping non gli si sia data una lisciata, già che ci si era.

O almeno i segni che c'erano sono scomparsi, a meno che non fossero solamente segni superficiali fatti nella cera in fase di lucidatura, forse possibile ma dalle foto non si riesce a dire.

Anche la zona del bordo a sinistra dei cavalli sul rovescio ora si presenta con dei solchi che prima non c'erano, forse coperti con del materiale riempitivo per dare maggior regolarità alla moneta. Oppure la pulizia effettuata dopo ha lasciato li' dei segni in fase di stripping, dipende anche da come l'hanno ottenuto.

Sarebbe utile avere il peso dell'esemplare Vico per farsi un idea piu' precisa.

ma nella descrizione di Vico non c'è il peso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

al rovescio ad ore 12, è stato abbassato il bordo o riempito il campo?

ciao

skuby

né l'una né l'altra direi, sembra che nella foto in BN si vedano delle placche di incrostazione che poi sono sparite...un abbassamento del bordo si noterebbe come un tooling, e un riempimento nei campi, visto che non c'è una patina applicata sopra, salterebbe all'occhio per la differenza nella texture di zone limitrofe.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numes69

Sarà come voi dite ma a me sembra una fusione a cera persa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

"snam:"..Oppure intendevi anche tooling?...""

questa affermazione l'ho eliminata dopo la rilettura del messaggio infatti pensandoci avevo capito che non intendevi il tooling.

ho postato partendo da quello, se preferisci lo tolgo..il resto va bene

non ti preoccupare ci mancherebbe........e' come quando si dialoga esco delle parole che poi magari ti rimangi, nessun problema! :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

Anch'io opto per un restauro, ben fatto comunque e che ha ridato dignità a una moneta martoriata e incerata pesantemente. Si possono fare tanti discorsi sull'opportunità di un restauro di questo tipo, su come considerare il risultato finale e la percentuale di originalità mantenuta dalla moneta. Ciascuno ha le sue idee sulle patine artificiali e non vale la pena di dire cose già dette.

In questo caso la moneta era stata pulita male già in partenza e poi gli era stato dato un cerone coprente per darle un po' di lucidità e coprire le magagne. Già il danno era stato fatto, per cui il restauro che le è stato applicato le ha ridato dettagli e omogeneità di colore, togliendogli il lucido, esteticamente ci ha guadagnato, è indubbio. La moneta di contro ha acquistato una certa "secchezza" come effetto collaterale, insieme al bel verde.

Sul discorso tooling non credo si possa mettere la mano sul fuoco. Sicuramente nella zona della testa e dei capelli e barba può esserci stato un recupero di dettagli nascosti sotto la cera (non vedo poi evidenti segni di reincisione, la barba è molto bella), ma per quanto riguarda i campi soprattutto al rovescio non è detto che in fase di stripping non gli si sia data una lisciata, già che ci si era.

O almeno i segni che c'erano sono scomparsi, a meno che non fossero solamente segni superficiali fatti nella cera in fase di lucidatura, forse possibile ma dalle foto non si riesce a dire.

Anche la zona del bordo a sinistra dei cavalli sul rovescio ora si presenta con dei solchi che prima non c'erano, forse coperti con del materiale riempitivo per dare maggior regolarità alla moneta. Oppure la pulizia effettuata dopo ha lasciato li' dei segni in fase di stripping, dipende anche da come l'hanno ottenuto.

Sarebbe utile avere il peso dell'esemplare Vico per farsi un idea piu' precisa.

Sono cosciente della mia ignoranza, e della esperienza di Numizmo e di Illyricum percio' credo a quanto avete espresso, soprattutto sul fatto che sono la stessa moneta e di aver sbagliato a considerarne due differenti . Pero' ritengo che il dubbio era lecito, e che quanto espresso da Cliff sia pienamente condivisibile. Una sola ripulitura stento a crederci, anche perche' uno nei motti del forum e' "sotto una ripatinatura ci puo' essere di tutto" inoltre perche' ripatinare una monete se non per nascondere qualchecosa? Poi non riesco a vedere nessuna incrostazione sulla moneta di partenza, Vico non riporta niente (in realta' ne anche il peso percio'........). Le monete intose, ect....hanno sempre qualche incrostazione (vedere i restauri di Centurioneamico ect....)

Modificato da snam

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Sarà come voi dite ma a me sembra una fusione a cera persa...

Mancava giusto il nume...

"..una fusione a cera persa".......PERCHE'????????...spega i motivi!!

Ho appena finito di dire che i giudizi a cappella fanno solo male alla credibilità di tutti e arrivi te...dall'alto della tua sapienza, ci potresti illuminare a noi poveri ignoranti?...grazie...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Anch'io opto per un restauro, ben fatto comunque e che ha ridato dignità a una moneta martoriata e incerata pesantemente. Si possono fare tanti discorsi sull'opportunità di un restauro di questo tipo, su come considerare il risultato finale e la percentuale di originalità mantenuta dalla moneta. Ciascuno ha le sue idee sulle patine artificiali e non vale la pena di dire cose già dette.

In questo caso la moneta era stata pulita male già in partenza e poi gli era stato dato un cerone coprente per darle un po' di lucidità e coprire le magagne. Già il danno era stato fatto, per cui il restauro che le è stato applicato le ha ridato dettagli e omogeneità di colore, togliendogli il lucido, esteticamente ci ha guadagnato, è indubbio. La moneta di contro ha acquistato una certa "secchezza" come effetto collaterale, insieme al bel verde.

Sul discorso tooling non credo si possa mettere la mano sul fuoco. Sicuramente nella zona della testa e dei capelli e barba può esserci stato un recupero di dettagli nascosti sotto la cera (non vedo poi evidenti segni di reincisione, la barba è molto bella), ma per quanto riguarda i campi soprattutto al rovescio non è detto che in fase di stripping non gli si sia data una lisciata, già che ci si era.

O almeno i segni che c'erano sono scomparsi, a meno che non fossero solamente segni superficiali fatti nella cera in fase di lucidatura, forse possibile ma dalle foto non si riesce a dire.

Anche la zona del bordo a sinistra dei cavalli sul rovescio ora si presenta con dei solchi che prima non c'erano, forse coperti con del materiale riempitivo per dare maggior regolarità alla moneta. Oppure la pulizia effettuata dopo ha lasciato li' dei segni in fase di stripping, dipende anche da come l'hanno ottenuto.

Sarebbe utile avere il peso dell'esemplare Vico per farsi un idea piu' precisa.

Sono cosciente della mia ignoranza, e della esperienza di Numizmo e di Illyricum percio' credo a quanto avete espresso, soprattutto sul fatto che sono la stessa moneta e di aver sbagliato a considerarne due differenti . Pero' ritengo che il dubbio era lecito, e che quando espresso da Cliff sia pienamente condivisibile. Una sola ripulitura stento a crederci, anche perche' uno nei motti del forum e' "sotto una ripatinatura ci puo' essere di tutto" inoltre perche' ripatinare una monete se non per nascondere qualchecosa? Poi non riesco a vedere nessuna incrostazione sulla moneta di partenza, Vico non riporta niente (in realta' ne anche il peso percio'........). Le monete intose, ect....hanno sempre qualche incrostazione (vedere i restauri di Centurioneamico ect....)

Ma guarda snam, che la moneta NON è ripatinata nel senso comune del termine..Le ripatinature, soprattutto se fatte ad arte per nascondere qualcosa, sono fatte con materiali che coprono e fanno spessore, te la ricordi l'agrippina di bassi?...e , si riconoscono perché la moneta è come " glassata" o "impanata" a seconda che abbiano usato una patinatura lucida o ruvida...la prima cosa che sparisce sono gli spigoli e tutte quelle craterizzazioni eimperfezioni dei fondi e dei bordi, he quì, pur colorate di verde/grigio, puoi lo stesso vedere, insieme a tutti i difetti e le corrosioni che c'erano e che ci sono rimaste..l'unica cosa che veramente manca, come hai puntualizzato te, sono le piccole incrostazioni che restano sempre in caso di pulitura meccanica , e che fanno la spia a questa moneta di una pulitura NON meccanica,e, come ho detto sopra, neanche chimica per la mancanza delle tracce che lascia( oltretutto, i bravi ripatinatori, hanno imparato a replicare queste "incrostazioni residue" con cere e altri materiali, proprio perché fanno "la spia")...però non riesco a vedere nulla che mi faccia pensare a stuccature( che poi è a questo a cui ti riferisci, credo) o altre magagne tappate..la colorazione , secondo me, è stata data per rendere gradevole di aspetto una moneta che , in seguito alla pulitura , aveva una colorazione non uniforme..ma del resto, a parte che è uso universale a tutti i livelli, non vedo cosa ci sia di male in questo..lo hanno fatto anche per i bronzi di Riace...ma questa del toning delle monete è un'altra delle discussioni fatte e rifatte che non è il caso di riaprire, come la penso io, a questo punto lo si è capito...toning e pulizia si, tooling e stuccature no...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Sono cosciente della mia ignoranza, e della esperienza di Numizmo e di Illyricum percio' credo a quanto avete espresso, soprattutto sul fatto che sono la stessa moneta e di aver sbagliato a considerarne due differenti . Pero' ritengo che il dubbio era lecito, e che quando espresso da Cliff sia pienamente condivisibile.

Non avendo la moneta in mano stiamo solo facendo ipotesi sulla base di fotografie. Il fatto che sia la stessa moneta è l'ipotesi piu' PROBABILE. Nel campo delle ipotesi c'è pure la possibilità che siano due cloni e uno dei due ha subito il toning all'americana. Per cui il dubbio è assolutamente lecito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numes69

Sarà come voi dite ma a me sembra una fusione a cera persa...

Mancava giusto il nume...

"..una fusione a cera persa".......PERCHE'????????...spega i motivi!!

Ho appena finito di dire che i giudizi a cappella fanno solo male alla credibilità di tutti e arrivi te...dall'alto della tua sapienza, ci potresti illuminare a noi poveri ignoranti?...grazie...

Ma guarda che è solo un'opinione, perchè ti scaldi? Il forum non è fatto per discutere??

E poi tu hai già visto una contraffazione di moneta usando uno stampo a cera persa? Ha tutte le caratteristiche della moneta in questione, per cui....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo

Sarà come voi dite ma a me sembra una fusione a cera persa...

Mancava giusto il nume...

"..una fusione a cera persa".......PERCHE'????????...spega i motivi!!

Ho appena finito di dire che i giudizi a cappella fanno solo male alla credibilità di tutti e arrivi te...dall'alto della tua sapienza, ci potresti illuminare a noi poveri ignoranti?...grazie...

Ma guarda che è solo un'opinione, perchè ti scaldi? Il forum non è fatto per discutere??

E poi tu hai già visto una contraffazione di moneta usando uno stampo a cera persa? Ha tutte le caratteristiche della moneta in questione, per cui....

Forse non riesco a spiegarmi...

hai detto che secondo te è una fusione a cera persa? ok..adesso mi spieghi perché lo è? in cosa corrisponde e in cosa no? che trattamenti e/o altre lavorazioni ha avuto..etc etc...

NON mi sto scaldando per questa moneta...mi stò scaldando perché se si continuano a dare opinioni senza un minimo di motivazione ragionata, poi i vari cretinetti di turno che ci chiedono lumi su una moneta in loro possesso e avuta la risposta ci sbeffeggiano pure, hanno ragione a farlo..perché se non si spiega il PERCHE' si sostiene una tesi, allora la detta tesi è solo chiacchiere e distintivo...e siccome a me di farmi dare dell'incompetente (a me e a altri che ben sò che preparazione hanno) dal cretinetti di turno perchè a causa di una brutta abitudine,quella di non motivare sufficientemente le risposte, tutti i forumisti che rispondono non hanno "peso", non mi piace e non mi pare neanche che faccia bene a nessuno.

Ci vogliono solo cinque minuti in più a tradurre in parole scritte le nostre opinioni e i percorsi che portano a certe risposte anziché ad altre, non mi pare uno sforzo così grande da evitare di farlo, visti soprattutto i risultati che porta il NON farlo..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×