Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
mcsearch

Moneta di Licinio I

Risposte migliori

mcsearch

ho acquistato tempo fa una moneta da una casa d'aste Italiana (follis si dimensioni medie gr 3.53 diam 25 mm) di Licinio I per pochi euro. La moneta mi aveva incuriosito perche la casa d'aste la dichiarava "non identificata" e questo giustificava forse il basso prezzo nonostante il grado SPL di conservazione che consentiva una perfetta leggibilita della moneta . In pochi minuti ho trovato su internet la moneta classificata come RICVI 60 G e "rated common". La Zecca èThessalonica con marcatura ° TS ° G ° (scritto come GAMMA Greco).Pero su CNG auctions la stessa moneta classifica le monete di thessalonica con questa marcatura come R3.

mi potete dare un autorevole parere su questa incongruenza?

grazie in anticipo

mcsearch

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

Thessalonica

RIC VI 60,G Licinius I AE Follis. 312-313 AD. IMP LIC LICINIVS P F AVG, laureate, draped and cuirassed bust right / IOVI CONSERVATORI AVGG NN, Jupiter, chlamys over shoulder, leaning on sceptre, holding Victory on globe; eagle with wreath below left, dot TS dot G dot in ex. Text _thessalonica_RIC_VI_060,G.1.th.jpg

il RIC VI 60 è per tutte le variantti classificato COMUNE-

Bisognerebbe vedere l'immagine della moneta per confermare o meno la Sua affermazione

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mcsearch

Thessalonica

RIC VI 60,G Licinius I AE Follis. 312-313 AD. IMP LIC LICINIVS P F AVG, laureate, draped and cuirassed bust right / IOVI CONSERVATORI AVGG NN, Jupiter, chlamys over shoulder, leaning on sceptre, holding Victory on globe; eagle with wreath below left, dot TS dot G dot in ex. Text _thessalonica_RIC_VI_060,G.1.th.jpg

il RIC VI 60 è per tutte le variantti classificato COMUNE-

Bisognerebbe vedere l'immagine della moneta per confermare o meno la Sua affermazione

La ringrazio: non c'e bisogno di foto mia in quanto cito gia il riferimento RIC ed infatti la sua foto riproduce esattamente la mia moneta che pero e una SPL (La sua foto mostra alcune consunzioni o debolezze di conio sulle scritte , specie sul retro) . La mia domanda e un'altra ; e una moneta R3 quando la zecca di Salonicco e marcata come ho detto ( nel caso che l'ultima lettera della zecca sia epsilon CNG da addirittura un R5) oppure su CNG (Classic numismatic group) scrivono valutazioni di fantasia? Per sua maggior informazione la stessa moneta con la A° finale e classificata R4 e un qspl e stata venduta da CNG per 76 dollari- PURTROPPO NON SO NE IL NUMERO D'ASTA NE L'ANNO - IL N. DI CATALOGO ERA 755152. SALUTI.

Modificato da mcsearch

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

Senza mettere in discussione la S/ competenza.... ma se l'ha trovata "" in pochi minuti" dopo che una casa d'aste non l'aveva saputa identificare.... io qualche pensierino , mi permetta ma ce lo farei....

perchè ben sa' che è una tipologia con numerosissime varianti di punteggiatura e di legenda oltre che da simboli presenti in campo

cordialità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mcsearch

Senza mettere in discussione la S/ competenza.... ma se l'ha trovata "" in pochi minuti" dopo che una casa d'aste non l'aveva saputa identificare.... io qualche pensierino , mi permetta ma ce lo farei....

perchè ben sa' che è una tipologia con numerosissime varianti di punteggiatura e di legenda oltre che da simboli presenti in campo

cordialità.

Senza mettere in discussione la S/ competenza.... ma se l'ha trovata "" in pochi minuti" dopo che una casa d'aste non l'aveva saputa identificare.... io qualche pensierino , mi permetta ma ce lo farei....

perchè ben sa' che è una tipologia con numerosissime varianti di punteggiatura e di legenda oltre che da simboli presenti in campo

cordialità.

Le sue perplesita sono piu che lecite in quanto io mi sono posto le stesse domande quando gia da interenet si vedeva che era un follis di Licinio I. Questo mi ha indotto a verificare tutte le posibili piccole varianti (molte recano simboli vari sul r/ alla sinistra di Giove ) e questo ha facilitato la ricerca in quanto le varianti senza simboli sulla sinistra di Giove sono la minoranza. Una volta conclusa con certezza l'identificazione ho cercatodi spiegarmi come mai la casa d'aste la dava come non identificata data l'evidente facilita del problema. La mia spiegazione: quella casa d'aste opera con personale ridotto (credo 1 sola persona) e dato che si trattava di un follis di valore apparentemente limitato non ha voluto o potuto spenderci il tempo necessario. E un comportamento abbastannza abituale per questa casa che spesso non riporta anche sulle monete identificate ne peso ne diametro. (ma sulla fattura riporta sempre il numero di registro PS relativo alla moneta e dichiara legalita e autenticita in fattura).

cordialmente mcsearch

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

Tento per metterle il "cuore in pace" a conferma di quanto ho già scritto, allego una recente vendita di una moneta UGUALE alla sua .- in condizioni SPL ( 40 euro)

Lot description:

RÖMISCHE KAISERZEIT

Licinius I. (308-324)

(D) Follis (4,20g), Thessalonica (Saloniki), 3. Offizin, 312-313 n.Chr. RIC 60.

vzgl.

Starting Price: 40 EUR thumb00801.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mcsearch

grazie dell'informazione ma la mia domanda piu che sul valore della moneta verte sul grado di rarità che alcuni attribuiscono al TIPO di marcatura della zecca di salonicco utilizzato indipendentemente dal tipo di moneta coniata.

Comunque per sua informazione la mia moneta comparata alla moneta RÖMISCHE KAISERZEIT allora e da classificare qfdc. In realta lo spl assegnato da questa casa d'aste mi pare improponibile per la forma irregolare del tondello e la cattiva leggibilità di parte delle scritte sia su D/ che su R/. . Concludo che il prezzo con cui mi sono aggiudicato la moneta e di 12 Euro ben inferiori ai 40 di base chiesti da RÖMISCHE KAISERZEIT.

cordialità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

e infatti il link postato è soprattutto per evidenziarle che la moneta è da considerasi comune, poi ognuno è libero di pensare come vuole, ma la realtà è questa.Ma considerando il tono della sua replica, le faccio presente (per sua informazione...) che non deve convincere nessuno della bontà del suo acquisto, tantomeno me. Deve soprattutto esserne convinto lei.

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mcsearch

e infatti il link postato è soprattutto per evidenziarle che la moneta è da considerasi comune, poi ognuno è libero di pensare come vuole, ma la realtà è questa.Ma considerando il tono della sua replica, le faccio presente (per sua informazione...) che non deve convincere nessuno della bontà del suo acquisto, tantomeno me. Deve soprattutto esserne convinto lei.

a forza di didcussioni sui particolari siamo andatai fuori tema: il mio punto era ed è un altro.Come puo un noto gruppo di numismatica come il CNG fare affermazioni sul grado di rarita basati sulla variante di punzonatura della zecca di salonicco (il minimo che da per quello citato e un R2) mentre la moneta e comune? Che credibilità dobbiamo dare a queste classificazioni in cui ognuno dice (sempre con "autorevolezza") la sua?. Cito l'ultima :possiedo un solido (SPL) di Costante II che proprio in questi giorni ben 2 case d'asta italiane offrono (grado BB+ a mio parere) a 1500 euro , ACsearch cita invece l'ultima aggiudicazione (2012 se ricordo bene , sempre grado BB+) a 450 euro? il valore e una pura convenzione o un terreno di caccia per soli furbi? che credibilità hanno a a qusto punto le valutazioni delle case d'asta? Lascio perdere e-bay su cui 1 anno fa un 500 lire repubblicaq (con qualche graffietto) d'argento di una annata Comune è stato venduto a 250 dollari solo perche aveva una leggera patina arcobaleno dovuta a solfuro d'argento (valore reale 4 euro max perche non FDC). In che mondo viviamo?

Modificato da mcsearch

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

La questione della rarità è piuttosto complessa. Normalmente si assegna la rarità in base al riferimento che si usa. Quindi se si è deciso di usare il RIC va segnalata la rarità del RIC.

E qui sorge un problema. Le rarità del RIC si basano soprattutto sulla presenza di una data emissione in certi musei. Raramente gli autori del RIC hanno guardato al mercato come riferimento per le rarità. Capita quindi che una moneta rara nei musei sia invece di facile reperibilità sul mercato e viceversa.

Ritengo che dopo poco tempo ognuno possa farsi un'esperienza personale sulla rarità delle monete che colleziona.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio Valerio

e infatti il link postato è soprattutto per evidenziarle che la moneta è da considerasi comune, poi ognuno è libero di pensare come vuole, ma la realtà è questa.Ma considerando il tono della sua replica, le faccio presente (per sua informazione...) che non deve convincere nessuno della bontà del suo acquisto, tantomeno me. Deve soprattutto esserne convinto lei.

a forza di didcussioni sui particolari siamo andatai fuori tema: il mio punto era ed è un altro.Come puo un noto gruppo di numismatica come il CNG fare affermazioni sul grado di rarita basati sulla variante di punzonatura della zecca di salonicco (il minimo che da per quello citato e un R2) mentre la moneta e comune? Che credibilità dobbiamo dare a queste classificazioni in cui ognuno dice (sempre con "autorevolezza") la sua?. Cito l'ultima :possiedo un solido (SPL) di Costante II che proprio in questi giorni ben 2 case d'asta italiane offrono (grado BB+ a mio parere) a 1500 euro , ACsearch cita invece l'ultima aggiudicazione (2012 se ricordo bene , sempre grado BB+) a 450 euro? il valore e una pura convenzione o un terreno di caccia per soli furbi? che credibilità hanno a a qusto punto le valutazioni delle case d'asta? Lascio perdere e-bay su cui 1 anno fa un 500 lire repubblicaq (con qualche graffietto) d'argento di una annata Comune è stato venduto a 250 dollari solo perche aveva una leggera patina arcobaleno dovuta a solfuro d'argento (valore reale 4 euro max perche non FDC). In che mondo viviamo?

Penso che prima di mettere in discussione la credibilità di rinomate case d'asta dovrebbe studiare un po' di più la monetazione costantiniana e le relative rarità.

Sono molto curioso di vedere la sua moneta.

Modificato da Flavio Valerio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mcsearch

e infatti il link postato è soprattutto per evidenziarle che la moneta è da considerasi comune, poi ognuno è libero di pensare come vuole, ma la realtà è questa.Ma considerando il tono della sua replica, le faccio presente (per sua informazione...) che non deve convincere nessuno della bontà del suo acquisto, tantomeno me. Deve soprattutto esserne convinto lei.

a forza di didcussioni sui particolari siamo andatai fuori tema: il mio punto era ed è un altro.Come puo un noto gruppo di numismatica come il CNG fare affermazioni sul grado di rarita basati sulla variante di punzonatura della zecca di salonicco (il minimo che da per quello citato e un R2) mentre la moneta e comune? Che credibilità dobbiamo dare a queste classificazioni in cui ognuno dice (sempre con "autorevolezza") la sua?. Cito l'ultima :possiedo un solido (SPL) di Costante II che proprio in questi giorni ben 2 case d'asta italiane offrono (grado BB+ a mio parere) a 1500 euro , ACsearch cita invece l'ultima aggiudicazione (2012 se ricordo bene , sempre grado BB+) a 450 euro? il valore e una pura convenzione o un terreno di caccia per soli furbi? che credibilità hanno a a qusto punto le valutazioni delle case d'asta? Lascio perdere e-bay su cui 1 anno fa un 500 lire repubblicaq (con qualche graffietto) d'argento di una annata Comune è stato venduto a 250 dollari solo perche aveva una leggera patina arcobaleno dovuta a solfuro d'argento (valore reale 4 euro max perche non FDC). In che mondo viviamo?

Penso che prima di mettere in discussione la credibilità di rinomate case d'asta dovrebbe studiare un po' di più la monetazione costantiniana e le relative rarità.

Sono molto curioso di vedere la sua moneta.

Purtroppo ho problemi a fare delle buone foto pero quelle postate nella stessa discussione da "duca" danno una idea della mia che pero presenta una leggibilita perfetta sulle scritte di contorno . Il RIC VI 60 G la derfinisce

Mintmark: dot TS dot gamma dot

RIC VI Thessalonica 60, rated common

Submitted by George Clegg (biggyg2), Sept. 2010

ma questo non spiega perche CNG assegna alla punzonatura di zecca di questo tipo un R3. A meno che dobbiamo considerare il CNG come completamente inaffidabile e irrilevante. A lei l'ardua sentenza. Comunque rimane il fattto che il valore delle monete e costantemente un wild west. Veda la mia nota sul solido di costante II in cui nello stesso anno (2012) il prezzo per un BB+ varia da 450 a 1500 Euro in funzione della casa d'asta che vende , e quindi la mia

scarsa considerazione rimane tutta intera , tenendo presente che pero ci sono case molto serie e che sono quindi le uniche che tengo in considerazione quando mi accingo a fare un acquisto.

Modificato da mcsearch

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Il valore delle monete non è un ''wild west'' (per riprendere un'espressione usata sopra, perchè personalmente preferisco termini italiani). Le monete stimate troppo (e questo può capitare per mille motivi) di norma restano al palo.

Arka

P.S. A questo punto anche a me piacerebbe vedere la moneta di Mcsearch... :nea:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mcsearch

Il valore delle monete non è un ''wild west'' (per riprendere un'espressione usata sopra, perchè personalmente preferisco termini italiani). Le monete stimate troppo (e questo può capitare per mille motivi) di norma restano al palo.

Arka

P.S. A questo punto anche a me piacerebbe vedere la moneta di Mcsearch... :nea:

Ripeto che non riesco a fare buone foto. L'unica volta che l'ho fatto ho ricevuto un coro di critiche sulla loro qualita e sono d'accordo perche non piacevano nemmeno a me in quanto i colori erano alterati e la messa a fuoco non molto buona - e quello postato era il tentativo meglio riuscito (sembra italiano ma in e inglese italianizzato-posted- ma vedo che lo usano molti).Trovo piu semplice copiare dal sito da cui ho fatto l'acquisto (vedi allegato)

che lo definiva

BRONZO DA CATOLAGORE

Peso: Gr. 3.53 MM 25

spero che ora abbiate tutte le informaziioni richieste.

doc1.doc

Modificato da mcsearch

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Piccola incongruenza: dice che la sua moneta è SPL, migliore di quella postata per prima da profausto quando viene classificata BB+ e presenta usura al D/. Che poi a suo parere sia SPL ci può anche stare (anche se spesso si è discusso sul fattore conservazione sulle antiche), ma dire che quella è inferiore è come penalizzare una moneta perché non è in suo possesso. Poi, magari, le foto dell'asta non rendono perfettamente lo stato della moneta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×