Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
ray-ban

La banconota da Un Milione di Lire

Inviato (modificato)

Ieri stavo sistemando la mia collezione, ed intanto, mentre guardavo le banconote, leggevo un po' di storia della lira...

Il valore della nostra vecchia valuta, tralasciando il periodo durante e successivo alla Grande Guerra, ha conosciuto un lento declino a partire dal 1943 in poi, divenendo sempre più marcato verso metà anni 70, fino a raggiungere il culmine a fine anni 80, per poi assestarsi negli anni 90.

Si cominciò a parlare, nel 1986, di Lira Pesante, cioè togliere 3 zeri alle banconote, per avvicinarsi alle valute europee, come ad esempio il Marco tedesco, però non se ne fece nulla.

Ma iniziamo dagli anni 40.

Cominciano ad aumentare i tagli delle banconote, che fino al 1946 vedeva la banconota da 1.000 Lire Barbetti e Capranesi, il massimo taglio.

Arrivano infatti nel 1947 ( non conto i titoli provvisori ) il taglio da 5.000 Lire Regine del Mare, e nel 1948 quello da 10.000 Lire Regine del Mare, banconote stupende artisticamente ed enormi.

Sebbene valessero ancora molto a quei tempi, con 1.000 Lire ci si comprava una bicicletta di lusso, non da tutti insomma, qualcosa stava cambiando, ed infatti anche le imponenti 1.000 Lire Barbetti andavano in pensione, lasciando il passo alle 1.000 Lire Italia nel 1951, molto più piccole, che resteranno in circolazione fino al 1969.

Arrivano dunque gli anni 60, e cambiano le banconote, che vengono modernizzate e rimpicciolite.

Le stesse 1.000 Lire Italia vengono rimpiazzate dalle 1.000 Lire Giuseppe Verdi nel 1963, i due tagli delle Regine del Mare si vedono rimpiazzate dalle 5.000 Lire Colombo nel 1964 e dalle 10.000 Lire Michelangelo Buonarroti nel 1963.

Sempre in quegli anni la Banca d'Italia autorizza per la prima volta nella storia i tagli da 50.000 Lire Leonardo Da Vinci e 100.000 Lire Alessandro Manzoni, entrambe nel 1967, banconote molto belle ed abbastanza grandi, e solo a guardarle danno davvero l'impressione di avere tanti soldi in mano.

Infatti 100.000 Lire erano circa il mese di stipendio medio di un operaio ( 20 anni prima, con 1000 Lire al mese si campava, si sognava e si “cantava” )

Anni 70 e nuovo cambio grafico alle banconote.

Le 5.000 Colombo subiscono un restyling nel 1972, idem le 1.000 Lire Giuseppe Verdi che vengono migliorate nel 1969, le 10.000 Lire Michelangelo Buonarroti invece avranno ancora vita lunga, mentre viene introdotto per la prima volta il taglio da 2.000 Lire Galileo Galilei nel 1975.

Sempre in quell’anno è la prima volta anche per il famoso taglio da 20.000 Lire Tiziano, una vera opera d’arte, tra le più belle banconote della Repubblica Italiana, purtroppo verrà stampato solo nel 1975 e messo fuori corso 10 anni dopo.

Andiamo avanti, perché nel 1977 cambiano ancora le banconote, le 50.000 diventano più piccole, Volto di Donna, e nel 1978 pure le 100.000 Lire, Primavera di Botticelli.

Anche le amate 10.000 Lire Michelangelo Buonarroti vengono pian piano sostituite nel 1977 dalle 10.000 Lire del Castagno, artisticamente la meno riuscita per quanto mi riguarda, e le 5.000 Lire Colombo subiscono la stessa sorte nel finire degli anni 70, precisamente nel 1979, con le nuove 5.000 Lire Antonello da Messina.

Rimangono inalterate le 2.000 Lire Galileo Galilei, probabilmente tra le più longeve di questo periodo.

Praticamente nel giro di 10 anni, le banconote avevano dimezzato il loro valore, e anche le dimensioni sempre più ridotte... Ora lo stipendio medio era di 200.000-300.000 Lire mensili.

E non finisce qui!

Nel 1984 escono le nuove 50.000 Lire Bernini e le 100.000 Lire Caravaggio.

Subiranno entrambe un restyling grafico rispettivamente nel 1992 e 1994, per combattere la contraffazione.

Arrivano anche le nuove 1.000 Lire Marco Polo, 1982, le 5.000 Lire Vincenzo Bellini e le 10.000 Lire Alessandro Volta, entrambe nel 1985. Le ultime due rimangono in corso fino all’entrata in vigore dell’Euro, 2002, e non subiranno aggiornamenti grafici e di sicurezza come per le Bernini e Caravaggio, mentre io credo che non sarebbe stata una cattiva idea.

Quindi, dopo quasi soli 5 anni, era cambiato ancora una volta il valore della Lira.

Ci avviciniamo alla fine.

Arrivano gli anni 90, e si inizia a parlare di un possibile taglio da 200.000 Lire e da 500.000 Lire, ma il primo venne lasciato perdere, visto il precedente delle 20.000 Lire Tiziano... Rimane l'idea delle 500.000 Lire.

Intanto escono le ultime banconote della Repubblica, le 1.000 Lire Maria Montessori, 1990, e le 2.000 Lire Guglielmo Marconi, 1991, che mandano finalmente in pensione le povere Galileo Galilei del 1975.

Ed ecco che nel 1997, esce la banconota col taglio più alto mai raggiunto in Italia, le 500.000 Lire Raffaello Sanzio. Un opera d'arte, banconota moderna, tecnologica, bellissima.

Ricordo che quando l’avevo in mano sembrava di avere una piccola fortuna in pugno! Molti negozianti, soprattutto nei bar, quando le vedevano non le accettavano perché non avevano cambio. Un po’ come i 500 Euro di oggi. Non si vedono quasi mai.

Ma questa banconota, per quanto bella e moderna, valeva 13 volte meno di quanto valeva la stessa cifra 30 anni prima, magari a confronto con 10 pezzi da 50.000 Lire Leonardo Da Vinci oppure 5 pezzi da 100.000 Lire Alessandro Manzoni… Senza paragone!

La svalutazione aveva comunque conosciuto un rallentamento negli anni 90, rallentamento che comunque rimaneva continuo, fino all’arrivo dell’Euro e la fine della Lira nel 2002.

Dopo questo lungo divagare, mi chiedevo, se l’Euro non fosse arrivato, avremmo avuto la fatidica banconota da 1.000.000 di Lire? Ed oggi, 2012, basterebbe ancora?

A voi.

PS: se trovate qualche errore nel mio testo o se avete da aggiungere/togliere qualcosa, fatemelo presente! Ho buttato giù questo discorso nel giro di mezz’oretta, senza nemmeno pensarci più di tanto, può darsi che abbia scritto qualche idiozia. Sicuramente la forma scritta non è delle migliori, non sono uno bravo scrittore :D

Modificato da ray-ban
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che senza euro saremmo finiti come lo Zimbabwe o giù di lì...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appoggio l'affermazione di di Bari, forse sono anche più pessimista, anche se peggio di quello che vi sto per linkare forse non c'è ! . Questa credo sarebbe stata la nostra banconota riportante il taglio più elevato se non avessimo introdotto l'euro nelle nostre tasche, ovviamente riportante Bankitalia, e non Banca d'Italia ! : http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/3e/Zimbabwe_%24100_trillion_2009_Obverse.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eh, addirittura, non esageriamo.

Questa è la banconota con il più alto nominale al mondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appoggio l'affermazione di di Bari, forse sono anche più pessimista, anche se peggio di quello che vi sto per linkare forse non c'è ! . Questa credo sarebbe stata la nostra banconota riportante il taglio più elevato se non avessimo introdotto l'euro nelle nostre tasche, ovviamente riportante Bankitalia, e non Banca d'Italia ! : http://upload.wikime...009_Obverse.jpg

Ma non diciamo delle stupidaggini...... e restiamo con i piedi per terra!

In dieci anni, anche nella più tragica delle situazioni non potremmo aver avuto con la lira, una svalutazione di questa portata.

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

beh, gli scenari proposti mi sembrano un pò pessimisti. Bisogna dividere due periodi. prima del 2010 e dopo. fino al 2010 credo ce la saremmo più o meno cavata con gli stessi valori precedenti. Avremmo avuto un'inflazione certamente piu alta, ma non credo che sarebbe entrato in gioco la banconota da un milione. Alla fin fine fino a 3 anni fa un minimo di crescita economica c'era e l'inflazione era bassa. Si sarebbe più o meno arrancato anche senza euro. Si tenga conto che poi l'utilizzo della moneta elettronica rende gli alti valori cartacei non molto utili nè utilizzati.

Al contrario credo che l'anno scorso, senza euro l'italia sarebbe crollata a picco. Per pagare il debito si sarebbe dovuto svalutare a ripetizione la lira, e di questi tempi, senza euro, probabilmente la banconota da un milione sarebbe stata una realtà. Anzi, in caso di crisi duratura (ma qua si parla di ipotesi), nell'arco di pochi anni si sarebbero potute vedere anche le sorelle di valore maggiore.

Modificato da azaad

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh, gli scenari proposti mi sembrano un pò pessimisti. Bisogna dividere due periodi. prima del 2010 e dopo. fino al 2010 credo ce la saremmo più o meno cavata con gli stessi valori precedenti. Avremmo avuto un'inflazione certamente piu alta, ma non credo che sarebbe entrato in gioco la banconota da un milione. Alla fin fine fino a 3 anni fa un minimo di crescita economica c'era e l'inflazione era bassa. Si sarebbe più o meno arrancato anche senza euro. Si tenga conto che poi l'utilizzo della moneta elettronica rende gli alti valori cartacei non molto utili nè utilizzati.

Al contrario credo che l'anno scorso, senza euro l'italia sarebbe crollata a picco. Per pagare il debito si sarebbe dovuto svalutare a ripetizione la lira, e di questi tempi, senza euro, probabilmente la banconota da un milione sarebbe stata una realtà. Anzi, in caso di crisi duratura (ma qua si parla di ipotesi), nell'arco di pochi anni si sarebbero potute vedere anche le sorelle di valore maggiore.

Si, forse hai ragione, se ci fosse stata ancora la lira qualche cambiamento nella serie di banconote ci sarebbe stato sicuramente, forse la banconota da 1.000 sarebbe proprio scomparsa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già mi immagino le monete da 5.000, 10.000, 50.000 e 100.000 Lire :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già mi immagino le monete da 5.000, 10.000, 50.000 e 100.000 Lire :P

Ovviamente con l'esempio della banconota Zimbawiana volevo estremizzare il pericolo che avremmo corso se non avremmo introdotto l'euro. Ray hai poca memoria, le monete da 50.000 e 100.000 lire esistevano già dal 1995, in oro ma esistevano ! Non credo che qualcuno le abbia spese, ma volendo avrebbero potuto farlo ! Magari possiamo sognare le monete da 500.000, quelle sono a me sconosciute :guitarist:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già mi immagino le monete da 5.000, 10.000, 50.000 e 100.000 Lire :P

Ovviamente con l'esempio della banconota Zimbawiana volevo estremizzare il pericolo che avremmo corso se non avremmo introdotto l'euro. Ray hai poca memoria, le monete da 50.000 e 100.000 lire esistevano già dal 1995, in oro ma esistevano ! Non credo che qualcuno le abbia spese, ma volendo avrebbero potuto farlo ! Magari possiamo sognare le monete da 500.000, quelle sono a me sconosciute :guitarist:

Quelle non sono "monete" come non lo sono le monetine in Euro da 100,500 e cosi via...

E poi si tratta di oro, se facessero monete a corso legale in metallo nobile ci sta il facciale alto... immaginati una 100 Lire qualsiasi con 5 zeri, che brutta! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh, gli scenari proposti mi sembrano un pò pessimisti. Bisogna dividere due periodi. prima del 2010 e dopo. fino al 2010 credo ce la saremmo più o meno cavata con gli stessi valori precedenti. Avremmo avuto un'inflazione certamente piu alta, ma non credo che sarebbe entrato in gioco la banconota da un milione. Alla fin fine fino a 3 anni fa un minimo di crescita economica c'era e l'inflazione era bassa. Si sarebbe più o meno arrancato anche senza euro. Si tenga conto che poi l'utilizzo della moneta elettronica rende gli alti valori cartacei non molto utili nè utilizzati.

Al contrario credo che l'anno scorso, senza euro l'italia sarebbe crollata a picco. Per pagare il debito si sarebbe dovuto svalutare a ripetizione la lira, e di questi tempi, senza euro, probabilmente la banconota da un milione sarebbe stata una realtà. Anzi, in caso di crisi duratura (ma qua si parla di ipotesi), nell'arco di pochi anni si sarebbero potute vedere anche le sorelle di valore maggiore.

Si, forse hai ragione, se ci fosse stata ancora la lira qualche cambiamento nella serie di banconote ci sarebbe stato sicuramente, forse la banconota da 1.000 sarebbe proprio scomparsa.

La banconota da 1000 era stata sostituita dalla famosa 1000 lire bimetallica, quella coi confini sbagliati, nel 1997. Era in progetto anche una moneta da 2000 lire, per sostiture la banconota corrispondente...ma non se ne fece nulla, poiché nel frattempo entrò l'euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E bhè ! Ma sono certo che se avessero dovuto fare monete a facciale alto, ci avrebbero scritto 50mila, 100mila 500mila ( anche se dubito fortemente di un taglio da 500mila in monetina ). Per concludere il discorso sulle monete in oro del '95, è vero che è oro, ma se tu avessi avuto voglia di " bruciare " 15 grammi di oro, per pagarti la spesa al supermercato la Domenica, nulla poteva impedirtelo. Sarebbe stata una cosa figa però ! Chissà che faccia le cassiere... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E bhè ! Ma sono certo che se avessero dovuto fare monete a facciale alto, ci avrebbero scritto 50mila, 100mila 500mila ( anche se dubito fortemente di un taglio da 500mila in monetina ). Per concludere il discorso sulle monete in oro del '95, è vero che è oro, ma se tu avessi avuto voglia di " bruciare " 15 grammi di oro, per pagarti la spesa al supermercato la Domenica, nulla poteva impedirtelo. Sarebbe stata una cosa figa però ! Chissà che faccia le cassiere... :)

Molto probabile che non le avrebbero accettate, perchè sicuramente non ne sapevano nulla della loro esistenza, però poi dipende dalle cassiere, conoscendo che fosse oro e sapendo il suo valore forse le avrebbero prese e andate subito a rivendere. Comunque essendo a "corso legale" penso che per legge dovevano accettarle. Comunque io penso che, se le monete devono proprio essere a "corso legale" dovrebbero pesare una quantità d'oro pari al valore del'oro in quel momento, come fu fatto in passato con le monete d'oro del Regno, anche se sono per collezionisti, altrimenti non dovrebbero essere a corso legale...la pensate come me; o sbaglio in qualche cosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema è che oggi le quotazioni dell'oro e argento non sono stabili, cambiano troppo, oggi fai una moneta che vale 5 euro in oro, tra 1 mese l'oro contenuto vale 10 euro perchè è salita la quotazione del metallo, e tutti se le tengono in casa o le portano a fondere per guadagnarci.

Oppure il contrario, invece di 5 euro vale 2 e nessuno le vuole più :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SE.......poi se.....poi Se...Poi SE.........se....se...se....se.....se....se...se..se...

sta di FATTO ...dico "DI FATTO"....con l'EURO siamo alla "FAME".....

Svalutazione reale della nostra vecchia lira di oltre il 100%.......e non è finita....

ne vedrete di belle.....siamo prigioneri dell'Euro....pronti ad essere fucilati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?