Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Lucia Travaini_Zecche e monete nel lungo Rinascimento

Accedi per seguire questo  

About This File

Contributo all'arte incisoria e produttiva della moneta nel periodo rinascimentale.

Agli inizi del periodo esaminato l’arte italiana di zecca era un modello
in tutta Europa: gestione, arte incisoria, contabilità e capacità tecnica di saggio dei metalli furono a lungo all’avanguardia, e importante fu anche la prima sperimentazione meccanica nel Quattrocento, che non ebbe seguito. Alla metà del Cinquecento le nuove tecnologie per la produzione meccanica di tondelli e per la coniazione si svilupparono in Germania, tra Hall e Augusta,
e nella seconda metà del secolo cominciarono a essere importate in Italia da
imprenditori tedeschi: le nuove tecnologie meccaniche ebbero tuttavia un
uso limitato, mentre i metodi tradizionali restarono prevalenti. In molti casi
i nuovi impianti restarono puramente sperimentali e alcuni imprenditori tedeschi furono molto delusi dalle esperienze italiane.




Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×