Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'approfondimento'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • La più grande community di numismatica
  • Identifica le tue monete
    • Richiesta Identificazione/valutazione/autenticità
  • Mondo Numismatico
    • La piazzetta del numismatico
    • Bibliografia numismatica, riviste e novita' editoriali
    • Segnalazione mostre, convegni, incontri e altro
    • Contest, concorsi e premi
  • Sezioni Riservate
    • Le prossime aste numismatiche
    • Falsi numismatici
    • Questioni legali sulla numismatica
  • Monete Antiche (Fino al 700d.c.)
    • Monete Preromane
    • Monete Romane Repubblicane
    • Monete Romane Imperiali
    • Monete Romane Provinciali
    • Monete greche: Sicilia e Magna Grecia
    • Monete greche: Grecia
    • Altre monete antiche fino al medioevo
  • Monete Medioevali (dal 700 al 1500d.c.)
    • Monete Bizantine
    • Monete dei Regni Barbarici
    • Monete Medievali di Zecche Italiane
    • Altre Monete Medievali
  • Monete Moderne (dal 1500 al 1800d.c.)
    • Monete Moderne di Zecche Italiane
    • Zecche Straniere
  • Stati preunitari, Regno D'Italia e colonie e R.S.I. (1800-1945)
    • Monetazione degli Stati Preunitari (1800-1860)
    • Regno d'Italia: identificazioni, valutazioni e altro
    • Regno D'Italia: approfondimenti
  • Monete Contemporanee (dal 1800 a Oggi)
    • Repubblica (1946-2001)
    • Monete Estere
  • Euro monete
    • Monete a circolazione ordinaria di tutti i Paesi dell’Area Euro.
    • Euro Monete da collezione Italiane e delle altre Zecche Europee.
    • Altre discussioni relative alle monete in Euro
  • Rubriche speciali
    • Monete e Medaglie Pontificie
    • Monete e Medaglie delle Due Sicilie, già Regno di Napoli e Sicilia
    • Monete e Medaglie dei Savoia prima dell'unità d'Italia
    • Monete della Serenissima Repubblica di Venezia
    • Medaglistica
    • Exonumia
    • Cartamoneta e Scripofilia
  • Altre sezioni
    • Araldica
    • Storia ed archeologia
    • Altre forme di collezionismo
    • English Numismatic Forum
  • Area Tecnica
    • Tecnologie produttive
    • Conservazione, restauro e fotografia
  • Lamoneta -Piazza Affari-
    • Annunci Numismatici
  • Tutto il resto
    • Agorà
    • Le Proposte
    • Supporto Tecnico
  • Circolo di esempio's Discussioni
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO ex ACQDC's Discussioni
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Discussioni
  • Circolo Numismatico Patavino's Discussioni
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Discussioni
  • Circolo Numismatico Asolano's Discussioni
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's SITO
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Discussioni
  • associazione numismatica giuliana's Discussioni

Calendars

  • Cultural Events
  • Eventi Commerciali
  • Eventi Misti
  • Eventi Lamoneta.it
  • Aste
  • Circolo di esempio's Calendario
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO ex ACQDC's Eventi
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Eventi
  • Circolo Numismatico Patavino's Eventi
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Eventi
  • Circolo Culturale Castellani's La zecca di Fano
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's Collezionare.......non solo monete
  • Associazione Circolo "Tempo Libero"'s Eventi
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Eventi

Categories

  • Articoli
    • Manuali
    • Portale
  • Pages
  • Miscellaneous
    • Databases
    • Templates
    • Media

Product Groups

  • Editoria
  • Promozioni
  • Donazioni

Categories

  • Libri
    • Monete Antiche
    • Monete Medioevali
    • Monete Moderne
    • Monete Contemporanee
    • Monete Estere
    • Medaglistica e sfragistica
    • Numismatica Generale
  • Riviste e Articoli
    • Rivista Italiana di Numismatica
  • Decreti e Normative
  • Circolo di esempio's Documenti
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO ex ACQDC's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File 2
  • Cercle Numismatique Liegeois's File
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's VERNICE- MOSTRA
  • Circolo Numismatico Asolano's Documenti dal circolo
  • associazione numismatica giuliana's File

Collections

  • Domande di interesse generale
  • Contenuti del forum
  • Messaggi
  • Allegati e Immagini
  • Registrazioni e Cancellazioni
  • Numismatica in generale
  • Monetazione Antica
  • Monetazione medioevale
  • Monetazione degli Stati italiani preunitari
  • Monetazione del Regno d'Italia
  • Monetazione in lire della Repubblica Italiana
  • Monetazione mondiale moderna
  • Monetazione mondiale contemporanea
  • Monetazione in Euro

Categories

  • Monete Italiane
    • Zecche italiane e Preunitarie
    • Regno D'Italia
    • Repubblica Italiana (Lire)
  • Eur
  • Monete mondiali
  • Gettoni
  • Medaglie
  • Banconote, miniassegni...
  • Cataloghi e libri
  • Accessori
  • Offerte dagli operatori
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Annunci
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's Interessante link

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

  1. Volevo chiedere a chi possiede un catalogo Montenegro del 2015 con che grado di rarità sono riportate tali varianti e che commenti sono espressi a riguardo? Grazie in anticipo...:) Ovviamente se tale variante è ora riportata anche nel catalogo Gigante 2015 mi interesserebbero anche le informazioni relative..
  2. Ciao a tutti! In un'altra discussione nella sezione "falsi" Giov60 mi ha gentilmente spiegato il fatto che la rarità di un esemplare può dipendere sia da una sua coniazione in un numero limitato di pezzi, sia dal fatto che tutta un'annata sia stata distrutta o utilizzata come mezzo di pagamento per debiti statali o una serie di altri motivi.. Detto ciò, da neofita mi chiedo: le monete del regno R4 o R5 hanno questa rarità esclusivamente perché nel tempo è andata "persa" la maggior parte dei pezzi di un certo taglio per un dato anno o esistono monete che sono state prodotte in un numero ristrettissimo di esemplari a monte? In tal caso potreste dirmi quali? Ad esclusione delle monete di prova ovviamente.. Scusate la domanda ingenua :) Grazie in anticipo!
  3. ...E tu ridevi, stella di Venere, stella d'Italia, stella di Cesare: non mai primavera piú sacra d'animi italici illuminasti, da quando ascese tacita il Tevere d'Enea la prora d'avvenir gravida e cadde Pallante appo i clivi che sorger videro l'alta Roma... Scoglio di Quarto di G: Carducci. La stella d'Italia è uno dei simboli della nostra Nazione. Lo si ritrova nell'emblema della Repubblica; nello stemma sabaudo, in uso fino al 1890; nell'Iconologia di Cesare Ripa in diversi monumenti; F. Liberti L'Italia turrita e stellata, Napoli S. Ricci, Cenotafio di Dante Alighieri, Firenze Stele di Quarto nelle onorificenze della Repubblica come l'Ordine della Stella d'Italia , già Ordine della Stella della Solidarietà Italiana, già Ordine coloniale della Stella d'Italia; , sul bavero dei nostri militari e sulle controspalline dei loro ufficiali. e ovviamente non poteva mancare sulle nostre monete... Ma quale è l'origine di questo simbolo?
  4. Quando un tondello che ha sulle spalle oltre 150 anni, ci arriva così, non può non affascinarci! Vi inviterei a postare qualche bella moneta in rame, spesso sottovalutate, poco apprezzate, ma di grande bellezza, se ben conservate. Monotone forse, tutte uguali, forse....fino a Vittorio Emanuele III, che creerà dei piccoli capolavori in rame!! Renato
  5. credo sia una medaglia ma non so davvero se sia una cosa d'epoca o sia recente http://postimg.org/image/w52mn2zi7/ potrebbe essere un falso commemorativo ?
  6. https://stefanomaroni.files.wordpress.com/2014/12/prima_guerra_mondiale_corriere_della_sera.jpg http://digilander.libero.it/davis2/lezioni/fotoquinta/storia5/fotoprimaguerra/italia-entra-in-guerra.jpg http://grandeguerra.comune.padova.it/wp-content/uploads/2014/10/gazzettino1915.jpg Il 23 maggio 1915, il Regno d'Italia, fino ad allora rimasto neutrale, a seguito del Trattato segreto di Londra del 26 aprile 1915 (che venne reso noto dalla Russia bolscevica solo nel 1917), stipulato con i rappresentanti della Triplice Intesa,con il si impegnava a entrare in guerra a fianco di quest'ultima, nella guerra che la opponeva agli Imperi Centrali, entrò ufficialmente in guerra. Si aprì così il conflitto italiano, costituito essenzialmente dal fronte sull'Isonzo e da quello sulle Alpi : le operazioni militari ebbero inizio il giorno successivo, esattamente un secolo fa (a commemorazione dell'evento, che costerà la vita a 650.000 soldati e circa 600.000 civili alle 15, è previsto un minuto di raccoglimento). La prima città a essere liberata fu Cervignano del Friuli, dai bersaglieri, divenendo sede del comando di Emanuele Filiberto di Savoia Aosta, a capo della III armata. Il primo soldato italiano a cadere, sempre il 24 maggio, fu Riccardo Giusto, in forza all'8° reggimento alpini, che nel tentativo di occupare la cima del monte Natpriciar, venne raggiunto a Drenchia (UD) da un colpo di proiettile austriaco alla nuca. La Regia Zecca nei quattro anni di guerra produsse, (come esperimento? come commemorazione?) una serie di monete con incisa in rilievo la dicitura I, II, III e IV ANNO DI GUERRA La serie comprendeva monete da 1 e 2 lire d'argento e 1, 2 (questi ultimi mancano della data 1918) e 5 (che furono coniati sono nel 1915 e nel 1918) centesimi in rame, Talleri per l'Eritrea del 1918 e monete da 1 e 1/2 rupia per la Somalia del 1915. Non è noto il quantitativo coniato, che deve essere estremamente esiguo data la rarità delle stesse. Un set completo venne esitato da Finarte nel 1997 Pagani inserisce queste coniazioni fra le prove e i progetti, mentre Simonetti a fra le monete anche se da esse si scostano in quanto a suo parere non possono essere considerate delle coniazioni fatte dalla Zecca per mettere a punto la fase tecnica della produzione monetaria Sul Montenegro viene citato anche il parere dell' ingegner Mario Forteleoni di Sassari esperto in prove e progetti che ritiene tali esemplari delle medaglie commemorative non essendoci regolare decreto L' ipotesi medaglie e' indirettamente supportata dal Lanfranco(direttore della Zecca all' epoca) il quale nei suoi articoli sulle prove e i progetti, non accenna a tali pezzi. Purtroppo non sono riuscito a reperire immagini di questi pezzi Ciascuno è libero di inserire commenti, spunti di riflessione e ricordi (anche non necessariamente numismatici, ma anche solo storici) di questo evento, che nel bene e nel male ha segnato la storia del nostro paese.
  7. Vittorio Emanuele III - 20 lire 1936 anno XVI dell'Era Fascista. Nominale in Argento 800/1000 facente parte della serie emessa a celebrazione dell'Impero Questo esemplare presenta un contorno del "secondo tipo" Rif. Montenegro 78b - Gigante non riporta il rigo di riferimento, ma una nota a pie di pagina. Attardi Gaudenzi - Prove, varianti errori e falsi nella monetazione dei Savoia, Vittorio Emanuele III, censisce, dietro una osservazione fatta da Emilio Tevere, questa diversa ghiera usata. Normalmente si sconsiglia di mettere in collezione questo nominale con questo contorno. Gia in passato questo forum si è occupato di questa "anomalia" e ci sono pagine di discussione aperte. Il contorno più diffuso in questo nominale è questo: Per un caso "accidentale" me lo ritrovo in collezione. Riposerà accanto a quello con contorno di "Primo tipo" :blum: Renato
  8. Buongiorno, mi presento, mi chiamo Ruggero e questo e' il mio primo messaggio. Mi scuso se la domanda e' gia' stata posta, ma anche guardando vecchie discussioni non riesco a trovare una risposta completa. La mia domanda e': ma i grossi moduli d'oro, cioe' le 50 e le 100 lire, hanno circolato effettivamente durante il Regno d'Italia? O erano piuttosto tenuti esclusivamente nei caveu delle banche come si fa oggi con i lingotti o i marenghi da investimento? Venivano usati per transazioni quotidiane? Lo domando perche', giudicando dalla scarsa emissione ( I pezzi coniati crollano se raffrontati a Carlo Alberto), mi domando se sia corretto considerarle vere e proprie monete. D'accordo che avevano valore legale, ma le usava qualcuno?? Se la risposta e' no, mi piacerebbe fare un raffronto con i re di Sardegna, che pur regnando su uno stato assai piu' piccolo, ne coniavano molte di piu'. Sotto Vittorio Emanuele III anche le 20 lire d'oro vengono coniate in quantitativi assai minori. Venivano ancora usate quelle di suo padre?
  9. Buongiorno, scrivo questo post per avere un'informazione che mi manca: a che data certa risale l'ultimo regio decreto che regoli l'uso della zecca da parte di privati cittadini in Italia, ossia fino a che data vigeva l'uso nel nostro paese (e magari se lo sapete anche quale fu l'ultimo paese estero a conservarne l'uso) di portare oro e argento in zecca per ottenerne in cambio monete di corrispettivo intrinseco (ovviamente al netto di imposte e diritti di zecca) Grazie a tutti per l'attenzione e per le risposte Roberto
  10. Salve ... vorrei sottoporvi questo 5 Lire, uno dei "più amati dagli Italiani" :D , e, se gradite, avere i vostri pareri ... le foto sono quelle della perizia fotografica, non sono nitidissime (ma io avrei fatto di peggio), però penso si vedano abbastanza bene... Grazie a tutti.
  11. http://www.varesi.it/Sito_Varesi/Catalogo_66/Savoia_66.pdf ...senza parole... Ne avete mai parlato? Quante ne avete viste, finora...anche solo in foto?...
  12. Per non appesantire troppo la prima pagina della sezione, inserisco in questa discussione quelle di approfondimento che ritengo più significative e che meritano di essere lette con attenzione. - Cataloghi d'asta collezioni Importanti; autore: piergi00 http://www.lamoneta.it/topic/71876-cataloghi-dasta-collezioni-importanti/ - Sondaggio sulle rarità da correggere; autore: piergi00 http://www.lamoneta.it/topic/38131-sondaggio-sulle-rarita-da-correggere/ - Regi decreti a tema numismatico 1861-1943; autore: uzifox http://www.lamoneta.it/topic/45332-regi-decreti-a-tema-numismatico-1861-1943/ - Bibliografia del regno d'Italia; autore: utente3487 (visitatore) http://www.lamoneta.it/topic/57003-bibliografia-del-regno-ditalia/ - Gli incisori e i modellisti del Regno d'Italia; autore: piergi00 http://www.lamoneta.it/topic/37126-gli-incisori-e-i-modellisti-del-regno-d-italia/ - Prove e Progetti; autore: legionario http://www.lamoneta.it/topic/23415-prove-e-progetti/ - Appunti per catalogo su spessore delle monete d'oro; autore: Maregno http://www.lamoneta.it/topic/38665-appunti-per-catalogo-su-spessore-delle-monete-doro/ - "Le nuove monete italiane" di Francesco Gnecchi; autore: uzifox http://www.lamoneta.it/topic/56688-le-nuove-monete-italiane-di-francesco-gnecchi/ - 20 lire oro 1861 Vittorio Emanuele II; autore: piergi00 http://www.lamoneta.it/topic/32875-20-lire-oro-1861-vittorio-emanuele-ii/ - Patina a bersaglio; autore darman1983 http://www.lamoneta.it/topic/74836-patina-a-bersaglio/ - Un magazzino di tondelli; autore tartachiara http://www.lamoneta.it/topic/107310-un-magazzino-di-tondelli/
  13. salve ragazzi volevo sollevare una questione, il regio decreto n. 106 dell' 8 maggio 1937 riporta la moneta da dieci centesimi impero del primo tipo ovviamente in rame 950%, stagno 40% e zinco 10% (allego immagine documento gazzetta ufficiale dell'epoca), denominata impero del 1° tipo. invece per la modifica della moneta del 2° tipo, che fu poi successivamente coniata in bronzital (rame allumino e zinco), non c'è nessun decreto legge che ne avverte la sostituzione del materiale e le percentuali? o la zecca poteva farlo senza avere decreti che ne approvavano la variazione? il gigante riporta lo stesso decreto per entrambe le monete in attesa di una vostra sicura risposta ringrazio anticipatamente tutti renato
  14. Buon giorno!! Scusate se magari l'argomento è già stato trattato ma non ho trovato nulla col tasto cerca a riguardo.. In caso linkatemi la discussione se c'è.. Comunque.. La domanda è: i falsi all'epoca di VEIII come venivano realizzati? Inoltre.. Siccome penso non fosse troppo facile falsificare una moneta all'epoca, ci sono falsari conosciuti? Ho letto da qualche parte che una volta commettevano apposta errori per evitare pene maggiori.. E' vero? Se si questi errori sono facilmente riconoscibili? Grazie a tutti!!!
  15. Quante monete hanno visto e contenuto questi sacchetti , dal Regno d'Italia alla Repubblica Italiana
  16. Ovvero qual è la prima moneta ufficiale dell’Italia unita ? Domanda “tecnica”… forse un po’ particolare, tanto da apparire scontata… forse… :) E poi è una sola moneta o sono più monete ? Potrebbe essere la coppia costituita dai 50 centesimi con le 2 lire per Firenze del 1861 (VEII Re Eletto), oppure tutta la serie della monetazione ordinaria di VEII del 1861 (1-2-5-50 cent, 1-2-5 lire argento, 10-20 lire oro), oppure lo scudo “Unità d’Italia” di Firenze, ritenuta la prima moneta commemorativa del Regno (mi chiedo se faccia qualche differenza che sia appunto “commemorativa” ... con tanto di mese oltre all’anno: “Marzo 1861”, data ufficiale della nascita del Regno) … Che dite ?
  17. Dopo aver letto tantissimo al riguardo qui sul forum e osservato caterve di foto sono riuscito a completare il trio con esemplari che mi piacciono parecchio: ora hanno trovato casa e potranno riposare e patinarsi... :D Il tallero come tipologia è una moneta davvero intessante, fra le mie preferite... Ed è sempre divertente cercare di individuare la zecca di provenienza. (Oltretutto c'è sempre da imparare). Devo dire che dal vivo mettendo le tre monete vicino le differenze si colgono molto molto meglio piuttosto che osservandole singolarmente come accade nei negozi, nei mercatini, ai convegni etc. Vi posto alcune foto, a voi valutazioni e pareri. I tre rovesci:
  18. Articolo di A.Patrignani tratto da Italia Numismatica n.11-12 1950. Interessante il passo dove viene riferita la coniazione, a fine speculativi, di monete degli anni precedenti al 1931 da parte della Regia Zecca.
  19. Come richiesto da alcuni in altre discussione (littore 1932) apro questa per postare un pò di monete del regno, solo oro, e una moneta al giorno in modo che si ha tempo di fare commenti e gustarsi gli amati tondelli. le monete postate sono state in parte inserite nel catalogo. Inizio con Vittorio emaniele III, 100 lire aratrice.
  20. Difficili da descrivere e ancora di più da fotografare, le famose striature in rilievo ...specie al D/ qui si dovrebbero percepire, o no? Se avete altri esempi aggiungete pure
  21. Come è noto, Vittorio Emanuele III era un grande numismatico e la sua collezione di monete era tra le maggiori al mondo. All'epoca in Italia, i vari tagli circolanti non venivano coniati tutti gli anni come oggi con l'euro, e quindi capitava che alcuni anni venissero coniati solo due, tre o quattro tagli e che potessero trascorrere alcuni anni senza che un certo taglio vengisse coniato per la circolazione.
  22. Buongiorno a tutti, recentemente mi è stato raccontato che in Italia negli ultimi due anni della guerra (1942/1943) venne vietata la compravendita di monete e quindi molte monete finirono sotto terra. In realtà è già la seconda persona che me lo racconta, entrambe le persone appartengono a due storiche famiglie nel settore della numismatica :) Qualcuno ha qualche informazione in più? Venne veramente vietata la compravendita di monete o semplicemente era più sicuro mettere tutto sotto terra aspettando tempi migliori? Grazie :)
  23. Apro questa discussione perchè vorrei invitarvi a fare una verifica sul contorno del 20 lire "elmetto". Si è ipotizzato che anche questo nominale, come è già accaduto per il 20 lire "Impero" 1936 possa avere un contorno di due tipi, con dentellature diverse....al momento non vi sono manuali e studi che lo provano... Potremmo iniziare con gli esemplari che abbiamo in collezione....magari ne esce fuori qualche sorpresa! Renato
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.