Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Nippo

I periodi della Tetra ateniese - le epoche.

Risposte migliori

Nippo

Buonasera,

Per chi ha un occhio un po' allenato, appare del tutto evidente che la classica Tetradracma ateniese, la famosa "civetta" o "owl" come la chiamano gli inglesi, si differenzi stilisticamente in maniera assai significativa a seconda delle varie epoche di emissione. Inizialmente tale moneta apparve grossolana nei disegni e quasi approssimativa, ma non certo priva di fascino, anzi. Non per niente i primi esemplari, quelli più arcaici, raggiungono sempre cifre di passaggio all'asta improponibili per i più.
Dopo quel periodo, si assiste a coniazioni sempre più raffinate, fino ad arrivare ad una estrema perfezione stilistica sia del ritratto di Atena, sia, soprattutto, della civetta...e anche dei relativi dettagli come il ramo d'ulivo e il crescente lunare. Che, pur stilizzati che siano, assumono una definizione sempre più precisa e puntigliosa.
Ma ad un certo punto, proprio sul più bello, qualcosa sembra incrinarsi. Anziché svilupparsi ulteriormente, sembra che ci sia una netta inversione di tendenza e i conii tornano di colpo a farsi approssimativi: l'ultima parte della coniazione torna ad essere, infatti, molto più "barbara". Un po' come accadde per i romani.
Fino poi al totale abbandono della tetra classica e alla coniazione della nuova tetradracma, che non trovò mai nei possessori lo stesso affetto della vecchia, affascinante, monetazione.
E fin qui, il mio discorso schematicissimo è quanto chiunque si troverà a leggere questa mia discussione, già saprà. Niente di nuovo o brillante.
Adesso però sono io a chiedere, a chi è cultore di questa monetazione: risultano spesso riscontrabili tetradracme ateniesi facilmente riconoscibile dal flan "deformato". Possibile che anche queste siano tutte identificabili, approssimativamente, in una data epoca? Oppure è solo un caso dovuto al tondello irregolare ma riscontrabile in varie epoche diverse da loro? Ad esempio, questa che allego....

post-883-0-18518200-1358965202_thumb.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

ciao, grazie il post.

quanto hai riportato potrebbe essere di sicuro interesse. Andrebbe, per poter avanzare delle ipotesi in merito, fatto prima un lavoro di ricerca dei conii esistenti (e dei vari stili) che presentato le caratteristiche che hai indicato.

ciao

skuby

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×