Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
L. Licinio Lucullo

Bronzi punici con P.Cornelio Scipione

Risposte migliori

L. Licinio Lucullo

CALCO

SNG BM Spain 127 e 128; Burgos 552; Villaronga 69, 282

Materiale: bronzo.

Diametro: 21-27 mm. Peso: 9,1-11,79 g (dati tratti da cataloghi d'asta)

Zecca: Carthago Nova

Data: 209-206 a.C.

post-13865-0-56400100-1359128929_thumb.j

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

1/5 DI CALCO

SNG BM Spain 129; SNG Cop. 298; Burgos 426; Villaronga 72, 70

Materiale: bronzo.

Diametro: 15-15,52 mm. Peso: 2,02-2,4 g (dati tratti da cataloghi d'asta)

Zecca: Carthago Nova

Data: 209-206 a.C. (?)

post-13865-0-15158400-1359129034_thumb.j

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

FRAZIONE DI CALCO (?)

Burgos 428

Materiale: bronzo.

Diametro: 11-11,98 mm. Peso: 1,19 g (dati tratti da cataloghi d'asta)

Zecca: Carthago Nova

Data: 209-206 a.C. (?)

post-13865-0-03578300-1359129145_thumb.j

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Su queste monete puniche, era normalmente effigiato un dio barbuto, Melqart o Tanit. Robinson (Essays in Roman Coinage Presented to Harold Mattingly) enumera nella serie 7 monete prive di barba di due stili differenti, uno chiaramente punico, l'altro invece di caratteristiche romane, e ipotizza che il primo sia un ritratto di Annibale (o comunque di un Barcide), il secondo invece un omaggio a Cornelio Scipione (poi Africano) che, nel 209, aveva conquistato Carthago Nova: per un breve periodo successivo alla conquista, la zecca sarebbe rimasta in funzione sotto il controllo romano.

L'attribuzione al condottiero sarebbe confortata dalla somiglianza con un ritratto - presente su un denario della gens Cornelia ( http://www.lamoneta.it/topic/101043-denario-cn-cornelius-blasio/ ) - attribuito (ma non pacificamente) proprio all'Africano.

Sarebbe il primo ritratto monetato di un Romano vivente (gli stateri d'oro raffiguranti T. Quinctius Flaminus, http://www.lamoneta.it/topic/99668-statere-t-quinctius-lfln-flamininus/ sono datati al 196).

Per Villaronga (Corpus nvmmvm Hispaniae anti Avgvsti aetatem) sono semplicemente "teste maschili"

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Scipione è uno dei soli tre condottieri (unitamente ad Alessandro Magno e a un moderno ufficiale britannico) di cui una storiografia attendibile dica che non sono mai stati sconfitti in battaglia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×