Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

La prima Salus.

Risposte migliori

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI
Forse ne abbiamo già parlato, ma molto tempo fa. E' la prima SALUS della lunghissima serie, proseguita poi nell'Impero fino a tutto il III secolo, e l'iconografia è già quella definitiva, il "serpente nutrito". Mi sono sempre chiesto se, nell'antichità, i serpenti sacri (che esistevano, come ben sappiamo) venissero davvero nutriti a questo modo, tenendoli teneramente in mano.
Il denario pesa 3,9 g. e misura 18 mm. ed è stato coniato nel 49 a.C., quindi è più o meno contemporaneo all'"elefante" di Cesare. Al D. la testa della Salus a destra, e la legenda SALUTIS. Al R., la Valetudo (o Salus che sia: vedi oltre) verso sin. nutre un serpente, ed appoggia il gomito sinistro ad una colonnina. La scritta è: MN ACILIUS III VIR VALETU, che Varesi svolge come: Manius Acilius triumvir Valetudinis.
Triumviro della salute, possibile? Un po' come dire: Ministro della Sanità...
C'è da dire che SALUS equivale alla nostra "salute". VALETUDO invece in latino ha avuto una evoluzione di significati: prima ha significato "buona salute, prestanza"; poi "salute" generica, nè buona nè cattiva, da precisare con aggettivo; infine, poteva significare addirittura "essere infermo".

post-4948-0-17219900-1360264758_thumb.jp

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Rovescio. Dimenticavo: è la 442/1a.

post-4948-0-89563900-1360264860_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Molto bella. Interessante il profilo del IIIvir valetudinis, non ne ho mai sentito parlare, chissà se fonti storiche ne trattano ..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

okt

Molto bella. Interessante il profilo del IIIvir valetudinis, non ne ho mai sentito parlare, chissà se fonti storiche ne trattano ..

Penso che l'unica fonte relativa a questi triumviri valetudinis sia proprio la moneta in questione.

L'esistenza di tali magistrati fu supposta da Onofrio Panvinio proprio sulla base di questo Numus argenteus:

"III.Viri valetudinis

Numus argenteus"

(Panvinii, O. Reipublicae Romanae Commentariorum Libri Tres. Venezia 1558, p. 586)

Sulla questione, con interessanti riferimenti al culto offre un'ampia panoramica Eckel (Eckel, I. Doctrina numorum veterum. Vindobonae [Vienna] 1828, Pars II, Vol. V. p. 119); riporto la copia della pagina, con ringraziamenti a Google Books.

eckel1.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio

Salve.

Se ne era già parlato in questa discussione aperta dallo stesso Gianfranco con la medesima moneta: http://www.lamoneta.it/topic/84386-acilius-glabrius-salus-e-valetudo/?&hl=religione

Per ulteriori approfondimenti storico-numismatici rimando all'articolo intitolato "Roma modello di salubrità" a firma di Mario Ventrella apparso su Monete Antiche, n° 63, Maggio/Giugno 2012, pp. 8-15.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

E' vero, e scusate per la ripetizione; in effetti, avevo questo sospetto. Devo dire che le mie modeste capacità informatiche mi rendono difficile il reperimento delle vecchie discussioni, a meno che non siano decisamente recenti. Con la funzione CERCA di solito non trovo un bel niente.

Quanto poi al serpente: ho un conoscente che tiene in casa un pitone di più di un metro e 1/2, sia lui che la figlia (di 8 anni!) lo prendono in mano, lo accarezzano e se lo girano sulle spalle; mi ha detto però che non si può nutrirlo come è mostrato sulla moneta. Lui si nutre da solo, di solito con piccole cavie (vive, temo...)

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio

Nessun problema, Gianfranco, anzi: con questa nuova discussione potremo approfondire il tema, tra l'altro molto interessate, ricollegandoci solamente con la discussione precedente che attualmente si trova nell'indice tematico di sezione che sto organizzando (quindi bene in evidenza ;) ). Alla fine, le considerazioni espresse in questa sede potranno andare ad arricchire quelle già espresse nella discussione che ho linkato sopra. Quindi, grazie per aver riproposto un tema sempre interessante attraverso le tue bellissime monete! :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×