Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
italpen

Un piccolo intrigo internazionale

Risposte migliori

italpen
Supporter

Ciao a tutti,

da una piccola ricerca su internet per una moneta, il mezzo francescone del 1823 per Ferdinando III di Toscana, che vorrei prima o poi comprare (portafogli permettendo), ho scoperto una cosa che mi intriga non poco.

Mi sembra di avere individuato diversi passaggi in asta della stessa moneta, intendo proprio la stessa, con esiti per me a dir poco sorprendenti.

Potete giudicare voi stessi dalle immagini che ho postato.

Innanzitutto il colore e la sensazione visiva che si puo trasmettere giocando un po con photo shop. A mio avviso é fatto per invogliare compratori con gusti leggermente diversi in fatto di colore e di patina.

La seconda cosa poi che si nota é la differenza di prezzo tra un asta e l'altra.

La foto nº 1 proviene da un'asta americana del 2012 dove, mi sembra di ricordare ma non mi sono segnato il realizzo, ha spuntato circa 1200$ piu diritti.

La foto nº 2 é invece di un'asta italiana dove risulta aggiudicata per 2500€ piu diritti

La terza invece deve ancora essere battuta, sempre in un'asta americana, con base d'asta a 400$.

Mi chiedo come sia possibile che la stessa moneta, aggiudicata in Italia per 2500€, si ritrova, anzi ritorna in america dopo meno di un anno e viene proposta ad un prezzo quasi 10 volte inferiore a quanto realizzato in italiana?

Mi sembra un intrigo internazionale.

Lascio alle vostre risposte e comemnti risolvere questo dilemma.

Ciao

1823confronto.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Si tratta di tentativi di speculazione, bisogna vedere se l'aggiudicazione a 2500 euro è reale o fittizia. magari è solo un amo per adescare qualche sprovveduto. Nulla di nuovo sotto il sole, comunque.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Anche in Italia..quante volte una stessa moneta passa per le aste consecutive di una stessa casa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
caiuspliniussecundus

Sono monete che non trovano pace, passano da un commerciante all'altro in attesa di un collezionista vero. I picchi di realizzo sono da guardare con molto sospetto in quanto potrebbero essere monete invendute alle quali è attribuita un'aggiudicazione alta solo per dare pregio alla moneta in vista di un ulteriore passaggio sul mercato.

Modificato da caiuspliniussecundus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magellano83

chissà quante monete fanno lo stesso giro e non ce ne rendiamo conto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

italpen
Supporter

Grazie a tutti delle risposte, tutto quello che dite é sicuramente vero.

Anch'io ho visto diverse monete che non riescono a trovare una sistemazione adeguata e girano tra le varie aste, anche per anni.

E' naturale che se una moneta viene proposta in asta ad un certo prezzo e non trova un'acquirente, venga riproposta successivamente o allo stesso prezzo o ad un prezzo piu basso.

Il mio esempio é pero diverso.

Una possibile logica é: la moneta é stata proposta in asta negli USA, é stata acquistata ad un prezzo ragionevole per il mercato italiano e viene riproposta in un'asta italiana, dove la richiesta é maggiore,con la speranza di ottenere un prezzo superiore.

Ed in effetti, nell'asta italiana, parte da una stima di 2000€ e viene venduta a 2500€. Contento il venditore che ha fatto sicuramente un 'affare, contento il banditore per avere spuntato un prezzo superiore a quello di base e, probabilmente, contento anche l'acquirente per il bel pezzo che ha messo in collezione. Inoltre, per superare la base e fare alzare il prezzo, dovevano esserci almeno due concorrenti.

Fin qui non avrei dubbi su come possono essere andate le cose.

Il fatto veramente strano, almeno per me, é la sua nuova apparizione in una altra asta americana, poco tempo dopo, ad un prezzo base 10 volte piu basso.

Non penso che l'acquirente dell'asta italiana la voglia immediatamente svendere. Certo potrebbe non essergli piaciuta quando l'ha avuta tra le mani, se non aveva partecipato all'asta in sala. Ma riproporla a quel prezzo ....

Rimanendo dell'idea che ciascuno é libero di spendere i propri denari come meglio crede, mi viene pero da pensare che la prudenza e l'accortezza nello spenderli non é mai troppa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lucadesign85

Ciao Italo, c'è da dire che in alcune aste americane, a fronte delle basi davvero basse, viene applicato il fastidiosissimo prezzo di riserva, nel caso che l'asta non raggiunga la quota sperata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cippiri76

Rimanendo dell'idea che ciascuno é libero di spendere i propri denari come meglio crede, mi viene pero da pensare che la prudenza e l'accortezza nello spenderli non é mai troppa.

parole sante

complimenti anche per l'occhio lungo, non era facile scovare i dettagli identici, soprattutto con la patina che va e viene alla Silvan

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×