Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
mimmo

vt sommo divs 1682 - Da cercare......

SALVE SONO MIMMO , HO TROVATO UNA MONETINA IN BRONZO,DAL DIAMETRO DI UN 10 EUROCENT, CON SUL DAVANTI SCRITTO " VT SOMMO DIVUS 1686" LE DICITURE STANNO SCRITTE UNA SOPRA L'ALTRA ED INVECE SUL RETRO SOLO UN ' AQUILA CON LE ALI SPIEGATE.

QUALCUNO MI SAPREBBE DIRE DI CHE COSA SI TRATTA?? :unsure: :unsure:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

servirebbe una foto

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

di certo la lettura sarà: UT COMMODIUS, ma al momento non resco a focalizzare la monetazione di appartenenza, spiacente di non poter essere di maggior aiuto....

(forse, se riesci, dovresti correggere il titolo del post)

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Adesso faccio una prova...........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

..a giudicare dalla data e dalle caratteristiche (la scritta "UT COMMODIUS", l'aquila così conformata) , dovrebbe essere una moneta del Vicereame di Sicilia.

Monarca: Carlo II d'Asburgo, re di Spagna (quindi - in quell'epoca - sovrano di Napoli e Sicilia) dal 1665 al 1700 .

Lascio una identificazione precisa ai veri esperti numismatici

Modificato da federicom73

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao mimmo, anche se non sono esperto confermo quanto detto da federicom :)

Si tratta di un grano per Carlo II. Rimane da stabilire la zecca e l'immagine del rovescio non mi consente di distinguere con certezza la sigla dello zecchiere.

Se fosse Napoli, in base al millesimo dovrebbe essere Andrea Giovane (1682 - 1700), con la sigla "A" e "G" ai lati delle zampe dell'aquila. Se invece è Palermo la sigla è "R" e "C". Avendo la moneta dovresti poter distinguere meglio di noi. B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?