Jump to content

Recommended Posts

Ipnotizzato
favaldar

Vi presento una Piastra 1795 che ho voluto prendere per la sua "curiosa" ribattuta e la buonissima conservazione, per me un qSPL per il tipo,la mancanza di graffi di conio e (anche se in minima parte) il lustro di conio che è ancora visibile in alcuni punti,non dimenticando l'ottima centratura.

Notare le 10 Torri nello stemma quasi intatti i due ramoscelli con il G.120 lucenti,i festoni pendenti appena usurati nei punti di rilievo più alti.Il D/ non è tanto di meno,il ricciolo della capigliatura solo in parte verso l'orecchio e un'accenno sui riccioli in basso. Il Bordo è ancora bello alto e senza un colpo tanto da far intravedere bene la treccia in rilievo del Contorno.

Curiosità:

Ribattitura anomala,non ne ho viste altre con con questo effetto sulle lettere in legenda,credo più ad uno scivolamento del conio o meglio dei punzoni delle lettere,tutte compresi i numeri del valore perchè tutto il resto invece è diverso anche se in alcuni punti si nota la doppia battuta o lo scivolamento.

Il peso e il diametro come sappiamo nelle monete di Napoli possono variare molto e qui ci troviamo Gr.25,96 d'argento 833% con un diametro di MM.39,54 quindi rientra , come scritto nel Cagiati e riportato anche dal Gigante in quelle monete battute da privati per la zecca di Napoli da dove ne sono uscite , per recuperare argento,,alcune con peso calante e sono da ritenersi leggermente più rare da quelle con peso preciso non di meno d'iteresse storico appunto per la frode nei confronti dei cittadini e dei regnanti dell'epoca.

F.

post-25-0-82635800-1379787884_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

Rex Neap

Ciao.....per la conservazione mi trovo quasi d'accordo anche se propendo più per un BB+ ... ma ci siamo, sul fatto che sia una curiosità anche, l'unica cosa che vorrei far rilevare, forse dico anche una stupidaggine, è il fatto che le lettere non sono del tutto complete soprattutto nella parte finale della legenda al dritto "ET HIE REX" ... è come se mancassero di pezzetti, non potrebbe essere derivato da un'usura/rottura del punzone ?

Link to post
Share on other sites

Ipnotizzato
favaldar

Ciao Rex è vero mancono di alcune parti in rilievo ma il "solco" delle lettere complete c'è. Fosse stata una lettera o due, tre, poteva anche essere ma sono tutte cosi , inoltre alcuni disegni vedi i sei pallini nello stemma sono quasi doppi ma uniti con una metà più bassa come se al momento della battitura il conio superiore si scivolato leggermente causando la frattura nelle lettere che hanno il rilievo più alto e asportando dei veri pezzetti d'argento e raddopiando quasi le figure con i rilievi più bassi.

E' un mio pensiero e non essendo un'esperto di conii rimangono solo mie supposizioni che possono essere esatte o sbagliate questo lo lascio dire a chi ne sa di più su questo tipo di lavorazione.

Si la conservazione ad essere precisi anch'io direi BB+/qSPL ma in mano la moneta è molto più piacevole e nell'insieme un qSPL non è poi cosi fuori posto mentre un BB+ solo, la punirebbe ingiustamente. Poi si sà: ogni scarafone è bello mamma sua! :pleasantry: :D

Link to post
Share on other sites

I coni utilizzati, sia per il D/ che per il R/, penso siano quelli che puoi trovane, ad esempio, nei seguenti esemplari:

- Negrini 6/2011 1458

- Inasta 6/2011 2542

- Inasta 2/2012 3663

Nota che il D/ presenta come caratteristica un punto fra ET ed HIE, cosa per niente frequente negli altri coni di D/ che conosco di quell'anno.

Lo stesso D/ mi risulta utilizzato con almeno tre diversi coni del R/, mentre il R/ (per ora) lo trovo solo con quel D/.

Orienta bene l'asse delle monete per i confronti, la scritta al D/ nel tuo esemplare apparentemente finisce prima del collo ma in realtà appare la leggera impronta del conio originale fin pressochè al collo. Per il resto puoi confrontare l'identità anche dalla steassa posizione relativa di punti e lettere.

Per cosa sia successo.... boh .....

Edited by Giuseppe
Link to post
Share on other sites

Guest fabrizio.gla

caspita Fabio che bella! me l'ero persa questa.

davvero una interessantissima curiosità questa, rilievi eccezionalmente alti nonostante la sua genesi. ottimo occhio ;).

devo farmi il nodo alla cravatta per darti il mi piace... come al solito sono a secco

Link to post
Share on other sites
Ipnotizzato
favaldar

I coni utilizzati, sia per il D/ che per il R/, penso siano quelli che puoi trovane, ad esempio, nei seguenti esemplari:

- Negrini 6/2011 1458

- Inasta 6/2011 2542

- Inasta 2/2012 3663

Nota che il D/ presenta come caratteristica un punto fra ET ed HIE, cosa per niente frequente negli altri coni di D/ che conosco di quell'anno.

Lo stesso D/ mi risulta utilizzato con almeno tre diversi coni del R/, mentre il R/ (per ora) lo trovo solo con quel D/.

Orienta bene l'asse delle monete per i confronti, la scritta al D/ nel tuo esemplare apparentemente finisce prima del collo ma in realtà appare la leggera impronta del conio originale fin pressochè al collo. Per il resto puoi confrontare l'identità anche dalla steassa posizione relativa di punti e lettere.

Per cosa sia successo.... boh .....

Meglio?

post-25-0-17442600-1380472639_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

Meglio?

Per un confronto gli assi li avevo già orientati a modo mio ... ovviamente, visto che ti ho dato i riferimenti per verifiche dei particolari con monete dello stesso conio ... almeno quei riferimenti li hai guardati ?

Ma fà niente ... probabilmente queste osservazioni non interessano :unknw:

Se però volevi un parere in linea con l'andazzo dei commenti, in generale, non ho problemi: bella moneta, interessante.

Edited by Giuseppe
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.