Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
villa66

Connessioni 1945d e 1948d mezzo dollari

Risposte migliori

villa66

Connessioni... la mia parte preferita della moneta raccolta.

Abbiamo trovato una scatola di vecchie lettere e immagini che erano appartenuto alla mia bisnonna. Apparteneva al mio bisnonno troppo, ma è morto anni prima ero nato e non ero abbastanza fortunato a conoscerlo. Una delle cose arrotolate nella casella che mi interessava di più è venuto da un successivo capitolo della loro vita insieme:

post-12167-0-64562700-1381300757_thumb.j

Articoli simili devono ancora esiste in molti altri paesi, ma questo piccolo banner—nelle sue varie forme—è stato un appuntamento fisso del 1940s americano. (Notare la bandiera 48-star di 1912-59, sovrapposta la seconda guerra mondiale "V" per la vittoria). Stelle azzurre, naturalmente, significato figli o figlie in servizio militare. (La nostra famiglia, fortunatamente, mai bisogno di convertire una delle tre stelle blue in una stella d'oro, che indicava una morte in servizio militare.)

Ho visto queste cose centinaia di volte nel corso degli anni, ma c'era qualcosa di vedendo quest'ultimo particolare, dalla mia famiglia—attentamente conservato e accompagnato da faraglioni di lettere che i ragazzi avevano inviato a loro gente di quegli anni fa—beh, davvero mi ha colpito.

Mia bisnonna era una fattoria-donna circa povera come lo sporco (come mia nonna usato per descrivere la sua madre), e la famiglia ha vissuto diversi chilometri dalla città più vicina. E ancora quella piccola fattoria era stata trascinata nel resto del mondo per alcuni anni.

Gran-nonna potrebbe a piedi fuori la porta e girate a est e pensare a suoi due figli 7.000 chilometri di distanza attraverso l'Atlantico in Europa—uno di loro a volte 7.500 chilometri di distanza e 6.500 metri di altezza se 8th aeronautica era sulla Germania nazista quel giorno. E se gran-nonna camminava fuori quella stessa porta Casale e guardato da altra parte, verso ovest attraverso il Pacifico, lei potrebbe pensare che il terzo figlio di lei—10.000 chilometri al largo dell'isola di Iwo Jima o Okinawa.

Preoccupante quando o se si potrebbe arrivare a venire casa era un'esperienza comune in quegli anni--e non solo in America, ovviamente. Ma in America c'erano due tormentoni in rima che stava per le scuole di pensiero concorrenti...

-------------------------------------------------------------------

Connections…my favorite part of coin collecting.

We found a box of old letters and pictures that had belonged to my Great-grandmother. Belonged to my Great-grandfather too, but he died years before I was born and I wasn’t lucky enough to know him. One of the things rolled up in the box that interested me most came from a later chapter of their lives together:

post-12167-0-64562700-1381300757_thumb.j

Similar items must still exist in many other countries, but this little banner—in its various forms—was a fixture of the American 1940s. (Note the 48-star flag of 1912-59, superimposed over the WWII “V” for Victory.) Blue stars, of course, meant sons or daughters in military service. (Our family, fortunately, never needed to convert one of the three blue stars to a gold star, which indicated a death in military service.)

I’ve seen these things a hundred times over the years, but there was something about seeing this particular one, from my own family—carefully preserved and accompanied by the stacks of letters that the boys had sent to their folks those years ago—well, it really struck me.

My Great-grandmother was a farm-woman about as poor as dirt (as my Grandmother used to describe her mother), and the family lived several miles away from the nearest town. And yet that small farm had been dragged into the wider world for a few years.

Great-grandmother could walk out her front door and turn east, and think about her two sons 7,000 kilometers away across the Atlantic in Europe—one of them sometimes 7,500 kilometers away and 20,000 feet high if the 8th Air Force was over Nazi Germany that day. And if Great-grandmother walked out that same farmhouse front door and looked the other way, westward across the Pacific, she could think about that third son of hers—10,000 kilometers away off the island of Iwo Jima or Okinawa.

Worrying when or if they might get to come home was a common experience in those years—and not only in America, of course. But in America there were two rhyming catchphrases which stood for the competing schools of thought….

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

"Casa viva in ‘45."

post-12167-0-90435100-1381300951_thumb.jpost-12167-0-60266800-1381300970_thumb.j

E per lo meno ottimista, "Il Golden Gate in ‘48".

post-12167-0-63528900-1381300991_thumb.jpost-12167-0-49000300-1381301004_thumb.j

Suppongo che se la guerra durato fino al 1948, questo secondo mezzo dollaro sarebbe ancora stato un Liberty a pochi passi.

E returninf per un istante alla mia bisnonna, sono sicuro che la coppia di questi grandi monete d'argento (opportunamente datate!) sarebbe stata un'enorme quantità di denaro contante a lei negli anni ' 30, ma forse un po' meno così durante il tempo di guerra degli anni ' 40.

:) v.

-------------------------------------------

“Home Alive in ’45.”

post-12167-0-90435100-1381300951_thumb.jpost-12167-0-60266800-1381300970_thumb.j

And for the less optimistic, “The Golden Gate in ’48.”

post-12167-0-63528900-1381300991_thumb.jpost-12167-0-49000300-1381301004_thumb.j

I suppose that if the war had lasted until 1948, this second half dollar would still have been a Walking Liberty .

And returning for just one moment to my Great-grandmother, I’m sure that the pair of these big silver coins (appropriately dated!) would have been an enormous amount of cash money to her in the ‘30s, but perhaps a little less so during the wartime ‘40s.

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

______________________ ns_zps5a18ab9d.jpg

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

Un'altra cosa che mi piace di moneta raccolta—se praticata correttamente, mai smettere di imparare...

Ho fatto una ricerca su Internet per "Il Golden Gate in ‘48," per essere certi di che avere ricordato correttamente. Ho avuto, ma ho anche imparato qualcosa di tipicamente americana GI/marinaio/Marine: la risposta tipica di sardonico "Golden Gate in ‘48" era un'altrettanto sardonica "Pane-linea in ‘49"

.

L'allusione, naturalmente, è per cose come difficile sarà dopo la guerra, come forse un ritorno per i tempi duri del 1930s e la grande depressione. La frase "Fratello, può darmi un 10-centesimi?" viene immediatamente in mente. Quella frase (a volte scherzosamente bisognosi, a volte disperatamente bisognosi) discende dalla canzone di depressione-era—così popolare e così puntuale che ha lasciato questa traccia permanente sulla cultura—Fratello, si può risparmiare un 10-centesimi?

Nel 1932, quando la canzone divenne popolare la vecchia monetina Barber del 1892-1916 era ancora in ampia circolazione, ma il dimes Mercurio del 1916-1945 era veri contemporanei di entrata del titolo canzone in lingua.

post-12167-0-56197600-1381382945_thumb.jpost-12167-0-45092500-1381382969_thumb.j

Non ci erano nessun dimes mercurio coniato nel 1932 o 1933, abbastanza appropriatamente—tempi erano così difficile che nessuno sono stati necessari. Ma questo 10-centesimi 1940d è una data buona per lo scopo qui; nel 1940 il paese era veloce sfuggire la depressione e la frase "Buddy, può darmi un dime?" aveva perso molto del suo morso.

:) v.

--------------------------------------------------------------

Another thing I like about coin collecting—if properly practiced, you never stop learning….

I did an Internet search for “The Golden Gate in ’48,” to make certain I had remembered it correctly. I had, but I also learned something typically American GI/sailor/Marine: the typical answer to the sardonic “Golden Gate in ‘48” was an equally sardonic “Bread-line in ’49.”

The allusion, of course, is to how tough things will be after the war, like perhaps a return to the hard times of the 1930s and the Great Depression. The phrase “Buddy, can you spare a dime?” springs instantly to mind. That (sometimes humorously-needy, sometimes desperately-needy) phrase descends from the Depression-era song—so popular and so timely that it left this permanent trace on the culture—Brother, Can You Spare a Dime?

In 1932 when the song became popular the old Barber dime of 1892-1916 was still in wide circulation, but the Mercury dimes of 1916-1945 were the real contemporaries of the song title’s entry into the language.

post-12167-0-56197600-1381382945_thumb.jpost-12167-0-45092500-1381382969_thumb.j

There were no Mercury dimes coined in 1932 or 1933, appropriately enough—times were so hard that none were needed. But this 1940d dime is a good date for the purpose here; by 1940 the country was fast escaping the Depression, and the phrase “Buddy, can you spare a dime?” had lost much of its bite.

:) v.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

That (sometimes humorously-needy, sometimes desperately-needy) phrase descends from the Depression-era song—so popular and so timely that it left this permanent trace on the culture—Brother, Can You Spare a Dime?

https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=eih67rlGNhU

Great thread :good:

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

Bellissima discussione...per quanto ti possa sembrare assurdo in realtà fino ad ora non avevo mai collegato il fatto che nel 1932-1933 non fossero stati coniati Mercury dimes per via della grande depressione...:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alfgio

Bella storia e belle monete

Potrei chiedere perché è presente il fascio sui Mercury dime?

Modificato da alfgio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabrizio19

Bella Storia.....

@@alfgio

il fascio littorio, è stato usato in italia fin dalla fine del XIX° secolo, ma la sua origine è molto più antica, addirittura etrusca, in epoca moderna simboleggia l'autorità e molti paesi del mondo lo utilizzano nei loro stemmi araldici, perfino davanti lo studio ovale del Presidente degli Stati Uniti c'è inciso il fascio littorio...che rappresenta come detto l'autorità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alfgio

Ok, , grazie per la spiegazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stf

Il fascio è da sempre simbolo di forza e potenza perché, al contrario di un singolo bastoncino, tanti bastoncini legati assieme non si spezzano facilmente. Lo stesso vale per un gruppo di combattenti, deboli singolarmente ma forti insieme.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

Grazie a tutti; sei molto gentile. Il nostro forum è un posto fantastico per essere.

@@petronius arbiter: grazie per il link sulla melodia!

@@alfgio: buona domanda circa il fasces—esso perplesso me troppo e mi ricordo chiedendo mio padre.

@@Fabrizio19 e stf: molte grazie per le spiegazioni utili.

@@vathek1984: interessante quando la sua possibile legare eventi reali direttamente alla produzione di moneta (o non di produzione), non è vero? Penso che sia uno dei piaceri della data di raccolta speciali. (Non che esso non può facilmente trovare anche nella raccolta di tipo.) Ma guardando conio cifre all'anno può certo ci dicono molto su ciò che succede in un paese. Stare attenti circa i caratteri jolly, però, i casi speciali che suggeriscono una più ampia realtà—ad esempio, di Filadelfia 1948 dimes, dove il conio è stato gonfiato da un ordine di sistema della metropolitana di New York per 20.000.000 pezzi perché la tariffa è salito da 5-centesimi a 10-centesimi. (Ma poi forse anche questo è indicativo di una realtà più ampia, come l'inflazione del dopoguerra.) Comunque, cercando di effettuare i collegamenti è un blast!

Infine, una nuova moneta-frase che ho imparato su un auto lungo giro con mia moglie e la figlia adolescente un paio di giorni fa. A causa di mia figlia per che ci stavamo ascoltando musica che non ascoltiamo sempre fuori uno di quei brani e la frase "California dime" saltata davanti a me. (Che cosa posso dire, io sono un ragazzo di moneta). Ho chiesto che cosa potrebbe significare possibilmente "California dime", e mia moglie e mia figlia rapidamente ha detto, "un California '10'—un '10'— una ragazza veramente calda del genere West Coast."

Roba di divertimento—ma non non c'è nessun modo vado a postare una foto di un Roosevelt 2013 dime per andare con esso!

:D v.

---------------------------------------------------------------

Thanks everyone; you’re very kind. Our forum is a terrific place to be.

@@petronius arbiter: thanks for the link to the tune!

@@alfgio: good question about the fasces—it puzzled me too and I remember asking my father about it.

@@Fabrizio19 and stf: many thanks for the helpful explanations.

@@vathek1984: Interesting when its possible to tie real-world events directly to coin production (or to non-production), isn’t it? I think it’s one of the special pleasures of date-collecting. (Not that it can’t also be easily found in type-collecting.) But looking at mintage figures year-to-year can sure tell us a lot about what is happening in a country. Have to be careful about the wildcards, though, the special cases that suggest a wider reality—for example, Philadelphia’s 1948 dimes, where the mintage was inflated by a New York subway system order for 20,000,000 pieces because the fare had risen from 5-cents to 10-cents. (But then perhaps that too is suggestive of a wider reality—like the postwar inflation.) Anyway, trying to make the connections is a blast!

Finally, a new coin-phrase that I learned on a long car ride with my wife and teenage daughter a couple of days ago. Because of my daughter we were listening to music we don’t always listen to, and out of one of those tunes the phrase “California dime” jumped out at me. (What can I say, I’m a coin guy.) I asked what “California dime” could possibly mean, and both my daughter and my wife quickly said, “A California ‘10’—a ‘10’—a really hot girl of the West Coast kind.”

Fun stuff—but there’s no way I’m going to post pictures of a 2013 Roosevelt dime to go with it!

:D v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×