Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
uc110820161112

errore di conio; Errore di conio o successiva manomissione ?

Risposte migliori

uc110820161112

Ho trovato 1 cent. d'Austria del 2007 che presenta un'escrescienza voluminosa nella parte inferione del numero ' 1 ' sul retro.

Come si può notare dall'immagine sembra presente un'alone di bruciatura o ossido attorno al rame in eccesso ; sono presenti anche 3 piccole escrescienze verdi-blu che possono sembrare normali macchie , ma al tatto risultano sollevate . Quel che volgio sapere principalmente è :il difetto è stato provocato artificialmente da qualche ex-possessore o se è semplicente un errore di conio ( abbastanza grosso ) ? se fosse un errore di conio , ne aumenterebbe il valore ( stima + o - secondo voi) ?

grazie in anticipo.

Modificato da momi95

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uc110820161112

IMMAGINI SCATTATE CON LUCE BLU E LUCE TRADIZIONALE

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stf

E' stata a lungo in un posto umido, la parte interna in ferro si è arrugginita deformando anche la pellicola in rame. Vale 1 cent.

Modificato da stf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stf

Però vedo che il resto del rame è abbastanza lucido per essere stato corroso a lungo. Forse è stata pulita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uc110820161112

quindi avevo ragione , il verde e l'alone potrebbero essere ossido . forse dalle foto si vede poco però il rame deformato sembra stato colato non è un rigonfiamento . non è stato ripulito . Io ho pensato a 2 ipotesi : una colatura eccessiva di rame che ha 'bruciato' la parte in prossimità , oppure la fusione o manomissione e la conseguente bruciatura . mi sembra eccessiva la rigonfiatura come corrosione del ferro anke perchè è dura

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciccio 86

Però consiglio di non aprire per ogni moneta dubbia una nuova discussione. Si crea soltanto confusione. Ci sono già due topic ben avviati : Orrori di conio e Osservatorio stranezza e dubbi. grazie :good:

http://www.lamoneta.it/topic/39444-orrori-di-conio/page-134

http://www.lamoneta.it/topic/86316-osservatorio-stranezze-e-dubbi/page-40

Modificato da Ciccio 86
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Non si tratta né di un errore di conio né di una manomissione. La moneta in questione è semplicemente venuta a contatto con una sostanza (liquida?) che ha determinato quella reazione. Nessun valore oltre il facciale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Papillon

Secondo il mio parere si tratta di metallo in esubero, generalmente causato dall'incuso sporco del conio...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uc110820161112

Penso che papillon abbia ragione ; il metallo se lo vedreste sembra proprio in esubero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MEDUSA51

Concordo con Sagida, nessun difetto di conio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Se fosse un esubero di metallo la zona interessata avrebbe un aspetto "pulito" e la moneta avrebbe una tonalità omogenea su tutto il campo, diversamente da quanto si nota nell'esemplare postato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Secondo il mio parere si tratta di metallo in esubero, generalmente causato dall'incuso sporco del conio...

Un conio "sporco" non dà esuberi di metallo bensì assenza di alcuni dettagli sul campo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Papillon

Un conio "sporco" non dà esuberi di metallo bensì assenza di alcuni dettagli sul campo.

scusami mi sono sbagliato, pensavo a una cosa e ne ho detta un'altra....

In ogni caso io posseggo molti pezzi da 1 - 2 e 5 cent, rinvenuti da vari rotolini..., relativamente simili alle monete postate in questa discussione: gli eccssi di metallo hanno grossomodo la stessa forma a grappolo, però non noto macchie localizzate....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

[...] gli eccssi di metallo hanno grossomodo la stessa forma a grappolo, però non noto macchie localizzate....

Appunto, la mancanza di macchie localizzate rende i tuoi esemplari differenti da quello postato.

Nel tuo caso può trattarsi di semplici rigonfiamenti della placcatura in rame oppure di effettivi eccessi di metallo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Gli esuberi di conio non hanno per nulla questo aspetto, e sono molto più localizzati e mai così estesi. Se si nota, anche la placcatura della moneta ha cambiato colore, segno di una mega ossidazione in atto. Si sono già viste più volte su questo forum monete simili a questa, si tratta di una ossidazione della placcatura, anche se non è ancora chiaro se si tratti di un fenomeno naturale dovuto a una qualche reazione oppure a manipolazioni di qualche buontempone (io penso sia una reazione naturale, forse dovuta a una placcatura difettosa). L'unica cosa certa è che non ha nulla a che vedere con un difetto di conio, le monete non escono affatto così dalla zecca, è un fenomeno che si svliluppa in seguito (un pò come le famose macchioline nere a "morbillo") e che non solo non dà alcun plusvalore alla moneta, ma al contrario, se la moneta dovesse avere qualche suo valore intrinseco questo difetto lo azzererebbe completamente, non essendo altro che una moneta deturpata.

Modificato da Paolino67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Papillon

Gli esuberi di conio non hanno per nulla questo aspetto, e sono molto più localizzati e mai così estesi. Se si nota, anche la placcatura della moneta ha cambiato colore, segno di una mega ossidazione in atto. Si sono già viste più volte su questo forum monete simili a questa, si tratta di una ossidazione della placcatura, anche se non è ancora chiaro se si tratti di un fenomeno naturale dovuto a una qualche reazione oppure a manipolazioni di qualche buontempone (io penso sia una reazione naturale, forse dovuta a una placcatura difettosa). L'unica cosa certa è che non ha nulla a che vedere con un difetto di conio, le monete non escono affatto così dalla zecca, è un fenomeno che si svliluppa in seguito (un pò come le famose macchioline nere a "morbillo") e che non solo non dà alcun plusvalore alla moneta, ma al contrario, se la moneta dovesse avere qualche suo valore intrinseco questo difetto lo azzererebbe completamente, non essendo altro che una moneta deturpata.

Ho appena esaminato alcuni pezzi in mio possesso, e posso dire con certezza che in alcuni esemplari il "difetto" , pur essendo esteso..., non sembra affatto dovuto a un ossidazione... Insomma non noto nessun rigonfiamento della placcatura, ma bensì un vero e proprio eccesso di metallo....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uc110820161112

Grazie. gentilissimi e le risposte sempre molto esaurienti. siete i migliori ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Io concordo pienamente con quanto scritto da Paolino67.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×