Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Sator

Costantino, ROMAEAETERNAE

Recommended Posts

Sator

Buonasera,

mi servirebbe un vostro aiuto per questo follis di Costantino. Al D/ si legge CONSTANTINUSAUG, al R/ ROMAEAETERNAE. Il problema è l'esergo, si scorge chiaramente la lettera Q, ma per colpa di un'incrostazione ho dei dubbi per quanto riguarda quella iniziale. Pensavo ad RIC VII n° 146, voi che ne dite?

La moneta pesa 2,78 g e il diametro è di 20 mm.

Grazie

P.S. Ho notato una strana macchia al D/ più chiara rispetto al resto della moneta..... è "pericolosa" secondo voi? Può degenerare?

post-36407-0-17757000-1383235102_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Complimenti, moneta non facile da trovare. Non mi pare ci sia alcun rischio di cancro del bronzo; la moneta è porosa e presenta incrostazioni, che a questo punto credo sia meglio non toccare. La prima lettera, non leggibile, è sicuramente R. Per classificare la moneta occorre definire con precisione il tipo di busto (D6, D7, G8L; credo che H8L si possa escludere perchè non coniata dalla quarta officina): ma in questo io sono negato...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sator

DE GREGE EPICURI

Complimenti, moneta non facile da trovare. Non mi pare ci sia alcun rischio di cancro del bronzo; la moneta è porosa e presenta incrostazioni, che a questo punto credo sia meglio non toccare. La prima lettera, non leggibile, è sicuramente R. Per classificare la moneta occorre definire con precisione il tipo di busto (D6, D7, G8L; credo che H8L si possa escludere perchè non coniata dalla quarta officina): ma in questo io sono negato...

Ciao,

grazie mille per la risposta!!

Per quanto riguarda le incrostazioni ho provato con un po' di acqua distillata a pulire la prima lettera (prima di scattare la foto). Se fai caso si è creata una specie di macchia più chiara fra le due lettere dell'esergo, da cosa è causato? È questo che mi preoccupa un po'.... anche al D/ si sono evidenziati quei "pori".... dici di lasciarla così e non toccarla?

Grazie ancora

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Il problema è appunto la porosità, che di solito è dovuta a precedenti interventi di pulizia troppo aggressivi (ma forse può dipendere anche da altro: tipologia ed acidità dell'ambiente di giacitura prolungata, ecc.) In questi casi, meglio intervenire il meno possibile. A me è capitato di danneggiare un sesterzio, pur avendolo spazzolato con una certa cautela.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sator

DE GREGE EPICURI

Il problema è appunto la porosità, che di solito è dovuta a precedenti interventi di pulizia troppo aggressivi (ma forse può dipendere anche da altro: tipologia ed acidità dell'ambiente di giacitura prolungata, ecc.) In questi casi, meglio intervenire il meno possibile. A me è capitato di danneggiare un sesterzio, pur avendolo spazzolato con una certa cautela.

Chimica e numismatica, sarebbe interessante da analizzare il rapporto tra due discipline apparentemente tanto diverse....

Eh sì, hai ragione, tutta colpa della porosità.... spero tanto si riformi un po' di patina. Da oggi in poi promesso, casi estremi a parte ( http://www.lamoneta.it/topic/111865-cosa-e-successo/ ), mi tengo qualsiasi genere di incrostazione e non le tocco neanche....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Exergus

La prima lettera, come ha già detto Gianfranco è sicuramente una R, questa moneta è uscita solamente dalla zecca di Roma.

Mi sembra di vedere una corona d'alloro sull'elmo, quindi penso alla 147.

146 busto tipo D2 elmato e corazzato

post-18735-0-12852500-1383256926_thumb.j

147 busto tipo D6 elmato laureato e corazzato

post-18735-0-02339600-1383256930_thumb.j

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Exergus

Confronto all'americana

post-18735-0-31370000-1383257583_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sator

Ciao Exergus,

perdonami ma queste differenze le colgo con difficoltà....

Per quanto riguarda l'elmo, prima di utilizzare l'acqua distillata non si notava quella corona d'alloro....... e fin qui dovrei aver capito! Per il busto, invece, non so proprio cosa guardare, che differenza c'è tra elmato e corazzato e elmato laureato e corazzato?

In ogni modo grazie mille per l'aiuto, quindi 147.... beh, un bel r5!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Exergus
che differenza c'è tra elmato e corazzato e elmato laureato e corazzato?

La corona d'alloro sull'elmo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sator

La corona d'alloro sull'elmo.

Ah ora ho capito, io guardavo quei disegni arzigogolati presenti sull'elmo..... grazie per il chiarimento!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.