Jump to content

Recommended Posts

Vista la mia poca esperienza non posso affermarlo con certezza ma dovrebbe trattarsi di un tarì di Ruggero ", avevo già postato questa moneta volevo sapere dei pareri sulla sua conservazione e sul suo valore e magari sapere qualcosina anche sulla storia di questa moneta, ringrazio tutti anticipatamente. :rolleyes:

post-35133-0-57461300-1383682323_thumb.j

Link to post
Share on other sites

francesco77

Vista la mia poca esperienza non posso affermarlo con certezza ma dovrebbe trattarsi di un tarì di Ruggero ", avevo già postato questa moneta volevo sapere dei pareri sulla sua conservazione e sul suo valore e magari sapere qualcosina anche sulla storia di questa moneta, ringrazio tutti anticipatamente. :rolleyes:

iota sigma chi sigma nika ............

In questa moneta non è Gesù Cristo che vince ma il falsario, ci sono evidenti segni di fusione, mi spiace.

Link to post
Share on other sites

Ok, però dai post nella discussione precedente sentendo altri pareri risultava essere buona, non è che voglio mettere in discussione la tua opinione o quella degli altri, comunque tra qualche settimana dovrei andare a Firenze da un NIP per far periziare alcune monete e porterò anche questa e vi farò risapere :)

Link to post
Share on other sites

profausto

nella discussione precedente, veramente ti è stato consigliato di farla periziare, solamente un utente si è pronunciato sulla autenticità.. allego la discussione

http://www.lamoneta.it/topic/109285-piccola-moneta-misteriosa/?hl= tari' ruggero

Link to post
Share on other sites

Ok, però dai post nella discussione precedente sentendo altri pareri risultava essere buona, non è che voglio mettere in discussione la tua opinione o quella degli altri, comunque tra qualche settimana dovrei andare a Firenze da un NIP per far periziare alcune monete e porterò anche questa e vi farò risapere :)

Nella discussione precedente la foto era di qualità peggiore, e le bolle da fusione non erano evidenti come nella foto che hai allegato ora.

Se nella prima discussione poteva anche sembrare autentica, con le nuove foto le probabilità di auntenticità si riducono parecchio.

Link to post
Share on other sites

francesco77

Certamente le immagini qui postate sono inopinabili, un po' meno quelle nella sezione Identificazioni, ad ogni buon conto direi che anche dalle foto nella discussione precedente erano ben evidenti le colature tipiche della fusione sul bordo e relative bolle d'aria tra le lettere.

Link to post
Share on other sites

dareios it

In un primo momento anche io ho pensato al falso per fusione. Però il dubbio che ho avuto dopo, era per il fatto che nell'altra faccia non ci sono le tracce di fusione. Per cui ho chiesto un parere ad un esperto di una casa d'aste attraverso Skipe e questa è stata la sua risposta:

"a me sembra buona, bisognerebbe vederla da vicino, ma ci sono 2 cose che sono a favore dell'autenticità,
la prima è l'evidente conio arrugginito al R/
infatti nella parte coniata c'è tutta la granulosità, mentre nella parte marginale il tondello rimane liscio in quanto non battuto
al D/ invece ci sono delle striature che sono quelle di coniazione, non di fusione
per me la moneta non presenta particolari problematiche se non quella di un evidente conio arrugginito al R/"

Questo è quanto.

Link to post
Share on other sites

Rex Siciliae

Rimango sulla stessa opinione gia'espressa.........(anche se mancano i parametri corretti per la classificazione)!

Es:peso,diametro,spessore,foto nitide.............

:)

Link to post
Share on other sites

Il colore non è proprio quello originale, ho una luce non molto buona per fare questo tipo di foto in camera, posso dirvi che la moneta in questione pesa 1.1 grammi mentre il diametro è nella parte larga 1.2 cm e nella parte stretta poco più di 1.1 cm (visto che è un pochino ovale la moneta), per lo spessore non saprei indicarvi una misura definita (non ho strumenti professionali) a me sembra più o meno un millimetro (più meno che più).

Link to post
Share on other sites

Ancora non ho avuto l'occasione però penso che le misure da me prese siano abbastanza precise, riguardo alle foto, non so come farle di migliori, ho usato anche un macro-obbiettivo sulla Canon. :m249:

Link to post
Share on other sites

  • 2 years later...
Dean Martin

Ancora non ho avuto l'occasione però penso che le misure da me prese siano abbastanza precise, riguardo alle foto, non so come farle di migliori, ho usato anche un macro-obbiettivo sulla Canon.  :m249:

Salve, la moneta vista infoto mi sembra buona. Al rovescio, nella parte scritta in cufico, si legge:  "al-malik Tanqrir al-mu'azzam", si tratta di n tarì di Tancredi d'Altavilla, re di Sicilia.

Link to post
Share on other sites

numa numa

Anche a me non desta particolate sospetti. I contorni e le zone periferiche sono congrue con es originali mentre le rugosita' evidenziate al centro potrebbero essere la conseguenza di un conio arruginito.

Ottimo Dean Martin per l'identificazione.

Link to post
Share on other sites

Mi fa anche piacere vedere che per regioni così umide e piovose come la Sicilia l'arrugginimento dei coni sia considerato plausibile, a differenza di quanto invece poteva accadere nelle straordinariamente secche prealpi Lombarde e nell' ancor più secca Venezia :D.  A parte la battuta purtroppo incomprensibile ai più (mi scuso per questo) ma dedicata a quanti in altra discussione hanno messo in croce un amico per aver parlato di coni arrugginiti in Nord Italia, concordo pienamente con la spiegazione della ruggine sul conio e quindi con  la bontà del pezzo.

Buona domenica, 

Andreas

Link to post
Share on other sites

numa numa

Mi fa anche piacere vedere che per regioni così umide e piovose come la Sicilia l'arrugginimento dei coni sia considerato plausibile, a differenza di quanto invece poteva accadere nelle straordinariamente secche prealpi Lombarde e nell' ancor più secca Venezia :D.  A parte la battuta purtroppo incomprensibile ai più (mi scuso per questo) ma dedicata a quanti in altra discussione hanno messo in croce un amico per aver parlato di coni arrugginiti in Nord Italia, concordo pienamente con la spiegazione della ruggine sul conio e quindi con  la bontà del pezzo.

 

 

Già e intanto bisognerebbe anche saper distinguere le evidenze di conio arrugginito dalle altre..

Ma mi auguro che Arka, che noto meno attivo recentemente sul Forum , non abbia diradato i suoi contributi in seguito a quella discussione dove - ricordo - in alcuni scambi ci si era piuttosto accalorati...

Link to post
Share on other sites

 

Già e intanto bisognerebbe anche saper distinguere le evidenze di conio arrugginito dalle altre..

Ma mi auguro che Arka, che noto meno attivo recentemente sul Forum , non abbia diradato i suoi contributi in seguito a quella discussione dove - ricordo - in alcuni scambi ci si era piuttosto accalorati...

 

Se c'è qualcuno che le sa distinguere, ben venga il suo contributo. Finora non c'è stato. Io per parte mia ricordo piuttosto decine di interventi tesi a dimostrare l'improbabilità, se non addirittura l'impossibilità che i coni venissero lasciati arrugginire. Comunque non volevo riprendere quella discussione, in gran parte piuttosto antipatica. Ho fatto solo una battuta, tutto lì. 

Notte, 

Andreas

Edited by Andreas
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.