Jump to content
IGNORED

quattrino Lucca in pericolo


Recommended Posts

gigetto13

ciao a tutti,

ho una moneta (quattrino di Lucca? mi piacerebbe conoscere la sua catalogazione) che non più di un anno fa si presentava in condizioni non eccelse, ma sicuramente priva di ossidazioni.

Con gran disappunto, ho ritrovato pochi giorni fa la monetina (12 mm, 0.6gr) con una vistosissima concrezione di ossido di rame, verde, che appena presa in mano mi si è letteralmente sbriciolata tra le dita.

la mancanza al bordo della parte ossidata è dovuta a questo

post-27828-0-14826900-1383778508_thumb.j

post-27828-0-88681200-1383778539_thumb.j

Link to post
Share on other sites

gigetto13

ora la mia domanda è:

può bastare una quarantena lontano dalle altre monete o è un caso disperato?

ho visto dei microframmenti anche lontano da lei, possono essere pericolosi? in ogni caso ho aspirato le particelle, speriamo bene :)

a parte gli scherzi, si può considerare questo come cancro del bronzo/rame?

grazie,

Luigi

post-27828-0-36034700-1383778718_thumb.j

post-27828-0-34160700-1383778732_thumb.j

Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
karnescim

sicuramente l'ossidazione è polverosa per cui direi assolutamente di si, meglio metterla in quarantena lontano da altre monete di rame o sue leghe e evitare di usare la taschina/scomparto o che sò io dove era la moneta o altre sue parti, unica cura il benzotriazolo ma forse ne esiste anche un'altra meno pericolosa...e meno efficace

Link to post
Share on other sites

dabbene

D'accordo sicuramente con Karnescim, potresti anche per avere qualche osservazione in più postarla nella sezione " conservazione e restauro " di Centurioneamico, li ne hanno viste passare tante di ogni tipo e situazione.....e magari potranno commentare ulteriormente,

Mario

Link to post
Share on other sites

profausto

visto che hai chiesto una identificazione, ci provo io..

si tratta di un quattrino datato 1558

D/ OTTO. IMPERATOR - Grande L acc. da 5 e 8

R/ VULTUS . SANCTUS - volto santo con corona aperta a 3 gigli- volto un terzo a sinistra

CNI pag 124 n° 367 - 368

Link to post
Share on other sites

Il collezionatutto

Essendo io un lavoratore del ferro ti dico senza ombra di dubbio che è ossidazione da contatto con altri metalli, dovuta alla vecchiaia del metallo stesso.. lasciala in disparte dalle altre, se vuoi tenerla ancora "viva" per un pò, anche se il procedimento non si fermerà, credo.

Link to post
Share on other sites

gigetto13

grazie a tutti per i consigli e a profausto per la identificazione. la malcapitata si trovava in un lotto di italiane, ho controllato e nessuna di loro (per ora) mostra segni di ossidazione, le terrò comunque in osservazione.

non ho mai usato bustine di plastica, comunque, né in contatto diretto con altre monete, quindi presumo che l'origine della malattia sia precedente al mio acquisto.

non saprei come spostare la discussione, qualcuno mi può aiutare?

Link to post
Share on other sites

centurioneamico

Si tratta del famoso fenomeno comunemente chiamato "cancro del bronzo", è una corrosione attiva e va fermata. I metodi sono il solito benzotriazolo (ma devi essere attrezzato) oppure, per tamponare la situazione, acquista al supermercato del carbonato di sodio della Solvay (carbonato e non bicarbonato), metti un cucciaio di carbonato in 100 ml di acqua demineralizzata e falla sciogliere. Metti la soluzione su un fornello a fiamma bassissima o su un termisifone molto caldo e immergi la moneta per almeno un'ora. Successivamente spazzola delicatamente la moneta con uno spazzolino a setole morbide in maniera da togliere la parte polverulenta verde in eccesso. Ripeti l'operazione cambiando acqua e soluzione per almeno un paio di volte. Questo metodo difficilmente risolverá definitivamente nel caso in cui il fenomeno corrosivo arriva in profonditá ma almeno riusvirai a contenere il problema.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.