Jump to content
IGNORED

Identificazione moneta


Recommended Posts

ciao. si la moneta é una dracma celtica degli insubri, leponzi, non é ancora ben chiaro al primo momento fu attribuita hai leponzi, una tribu che aveva il suo territorio tra le alpi lepontine, adesso dopo altri studi qualcuno le attribuisce agli insubri. la legenda é un alfabeto celtico etrusco che tradotto é toutiopouos, ma il significato é ancora avvolto nel mistero. come peso e misura é nella norma. il dritto raffigura diana cacciatrice, il retro é un leone stilizzto con la schiena inarcata. questa monetazione é un imitazione della dracma pesante di marsiglia, il periodo dovrebbe aggirarsi tra il 2 e 1 secolo ac furono emesse fino all avvento definitivo dei romani in pianura padana. ciao pier

Link to post
Share on other sites

profausto

image.jpg

DRACMA

MEDIOLANUM

FINE II SEC. A.C.

ARGENTO

1,910

BELLISSIMA GRADO 2 (DA 1 A 4)

15,532

Comune - Non Comune - R.1 - R.2 -R.3 - R.4 - Unica

--------

344

RIF. ARSLAN 1968, P. 91, N. 39

Edited by profausto
Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

D'accordo sugli Insubri (sostanzialmente, Milano e zone circostanti), ma la scritta è proprio TOUTUOPOUOS? A me sembra decisamente più breve...è vero che questo alfabeto nord-etrusco è abbastanza ostico! Esistono anche DIKOI e PIRAKOS...

Link to post
Share on other sites

g.aulisio

suberata?....non ci avrei giurato...

Ovviamente non c'é da giurarci, ma una serie di elementi (tra questi la frattura a 1h del dritto e cio' che si vede a h8 del rovescio, oltre alla conformazione generale e ad altri particolari) tendono in questo senso.

Oltre che suberata la moneta sembra da poco uscita dal terreno.

Qualora questo sia il effettivamente il caso invito il possassore ad attenersi alle disposizioni di legge.

Edited by g.aulisio
Link to post
Share on other sites

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

non mi intendo di questa monetazione ma come può essere suberata con delle fratture di conio a raggera così estese? Fe lo fosse oltre a far vedere l'inganno si sarebbe già sfogliata da un bel po' di tempo.

Silvio

Link to post
Share on other sites

g.aulisio

Se effettivamente si trattasse di fratture del tondello dovute all'atto della coniazione (e quindi presenti al momento in cui la moneta circolava) sarei certamente d'accordo con il rilievo. Ma da un'osservazione superficiale, quale quella che puo' essere fatta sulla base della foto postata, mi sembrano piuttosto l'effetto dell'ossidazione dell'anima interna in lega di rame, combinato probabilmente con i segni lasciati da saggi antichi, in corrispondenza dei quali la corrosione e la conseguente sfogliatura della lamina d'argento sembra aver agito in maniera particolarmente importante.

Ma, come ho già detto, la moneta sembra ancora sporca di terra. Al proprietario l'onere di osservare l'interno delle fratture e di agire conformemente a quanto previsto dalla legge qualora sia frutto di un rinvenimento.

Rispetto alla moneta va aggiunto che normalmente questa tipologia, contrariamente ad altre serie padane, é coniata su tontelli molto sottili, e fragili, ma estremamente regolari.

Link to post
Share on other sites

buon giorno. se trovata in un campo, concordo in pieno con il sign. AULISIO, specialmente con questo tipo di monetazione, che essendo ancora in piena fase di studio anche il piu piccolo ritrovamento può aggiungere un nuovo tassello a questa intrigante popolazione

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.