Jump to content
IGNORED

Il Medagliere dei Re - Salvatore D'Auria


Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

ho già fatto alcune "incursioni" in questa rubrica perché, come già spiegato, affascinato dalla competenza e dal tenore delle discussioni ma, soprattutto, dalle splendide monete napoletane, pur lontane dal mio specifico interesse. Ma, ohimé, come rimanere indenni al fascino delle medaglie? Qualche giorno fa ho inviato una mail all'indirizzo ufficiale dell'opera del D'Auria per sapere come acquistare una copia del suo libro ma non ho avuto nessuna risposta! Sapete se è ancora in vendita? E quale è il suo giusto prezzo?

Grazie a tutti per le eventuali risposte.

Link to post
Share on other sites

  • 1 month later...
providentiaoptimiprincipis

L'anteprima viene arricchita di giorno in giorno!!! Si dimostra sempre di più una fonte praticamente insostituibile di informazioni, moltissime delle quali del tutto inedite!!!


Che meraviglia!!!

Link to post
Share on other sites

Tarantolato

Io non è che collezioni medaglie, preferisco le monete, ma questo volume ho intenzione di acquistarlo, credo sia il meglio che si possa reperire sul mercato riguardo la medaglistica napoletana. Il prezzo non lo si conosce?

Link to post
Share on other sites

providentiaoptimiprincipis

Per quello che ho saputo verranno stampate pochissime copie che l'autore ha intenzione di donare a stretti collaboratori, amici e personalità. Quindi non dovrebbe entrare in commercio, poi chissà.

Di sicuro, partendo dalla "vecchia" pubblicazione ed integrandola con i ricchi approfondimenti della nuova versione online, si ha un completo panorama sulla medaglistica duosiciliana.

Quindi speriamo in una pubblicazione cartacea, anche a me piacerebbe tanto comprarne una copia :D

Link to post
Share on other sites

Tarantolato

Scusatemi tutti, ma allora che senso ha tutta questa pubblicità che state facendo a questo volume, riempiendo la bocca e gli occhi ai collezionisti sul forum se poi verranno stampate solo poche copie da donare agli amici degli amici?!?! C'era bisogno allora di sbandierare pagine e pagine di anteprime, di novità, di notizie e quant'altro, come un qualunque volume commerciale da promuovere in giro per incrementarne la richiesta di acquisto, se poi questo volume verrà "donato" solo a pochi eletti in maniera privata e gatuita?! :angry: Tutto questo mi sa tanto di una colossale presa in giro bella e buona!!

Pietro

Link to post
Share on other sites

Civitas Neapolis

Ciao Pietro, non preoccuparti, il libro verrà venduto, verrà venduto.. ritengo sia solo una trovata commerciale quella di mettere in giro queste voci, così quando uscirà verrà fatto sapere che le copie commerciali saranno in numero assai limitato ed i collezionisti si fionderanno per acquistarlo subito per evitare che questo termini.. poi magari in seguito si scoprirà che il volume è stato realizzato in una tiratura commerciale ben più ampia di quanto si volesse far credere... E' solo una trovata commerciale per vendere tutto e subito, hai presente il volume precedente, Il Medagliere? Anche quel volume fu messo in commercio come stampato in un numero di copie assai limitato e poi invece si trova ancora in commercio, ancora tante copie ferme sul groppone dei rivenditori che pur di cederlo lo stanno svendendo a cifre infime rispetto il prezzo originario..

Io però più che altro mi domando se al suo interno questo nuovo volume conterrà anche l'ultima ed innovativa scoperta fatta da Francesco Di Rauso e Pietro Magliocca, pubblicata su Panorama Numismatico n°291 di gennaio 2014, riguardante la reale identificazione delle sigle dei maestri incisori dei conii sulle monete e sulle medaglie Borboniche, ovvero viene finalmente appurata oltre all'esistenza del maestro incisore Giovanni Casimiro De Gennaro, già ben noto agli studiosi del settore, anche dell'esistenza di Gaetano De Gennaro, figlio di Giovanni Casemiro, a cui da questo studio vengono finalmente e correttamente attribuite molte delle coniazioni effettuate dalla zecca Borbonica in un certo periodo storico, precedentemente ritenutesi erroneamente a firma del padre!

Questa si che sarebbe una notizia importante ed innovativa e consentitemi di dire che se tale volume fosse sprovvisto di questa scoperta, per me sarebbe già da ritenersi un volume superato!

Edited by Civitas Neapolis
Link to post
Share on other sites

nemmeno a farlo apposta gli aggiornamenti pubblicati quest'oggi sono una risposta senza fondamento all'articolo pubblicato in PN a firma Francesco Di Rauso e Pietro Magliocca (cfr. copertina allegata). Questi ultimi, basandosi su documenti presenti nell'archivio storico di Napoli, hanno riclassificato in maniera corretta tutte le medaglie del 1751, nello stesso articolo sono stati riportati documenti originali firmati dall'incisore Gaetano De Gennaro, eppure tutti questi vengono contestati da D'Auria con teorie imcmprensibili.

Di Rauso e Magliocca hanno riportato alla luce alcuni manoscritti della zecca dell'epoca già pubblicati in un introvabile articolo di Tommaso Siciliano del 1955, dove si parla appunto dell'incisore Gaetano De Gennaro e di queste splendide medaglie e dei compensi ricevuti per l'incisione dei conii.

post-3011-0-36197600-1390428597_thumb.jp

Edited by borbone
Link to post
Share on other sites

vespadelvesuvio

Concordo pienamente con @Tarantolato, se così fosse si dimostrerrebbe una enorme mancanza di rispetto verso tutti i collezionisti!

Ma sono anche propenso a pensarla come @Civitas Neapolis, penso che tutto ciò sia solo una brutta e mal costruita trovata pubblicitaria fatta in casa...

Edited by vespadelvesuvio
Link to post
Share on other sites

providentiaoptimiprincipis

Scusate scusate, ma di cosa stiamo parlando @@Tarantolato e @@vespadelvesuvio? Cosa sono questi toni? Io questo ho saputo e questo vi dico!

Che poi ci sarà una versione cartacea per me meglio ancora, non rientro fra gli eletti che voi tanto millantate!

Per il momento è un anteprima, le schede vengono inserite man mano e la versione definitiva sarà integralmente consultabile online. Non capisco tutta questa polemica, è un forum di numismatica dove si studia la comune passione o un luogo dove lanciare frecciatine gratuite partendo da conclusioni, per il momento, affrettate?. Scusate ma ste affermazioni gratuite mi hanno sempre infastidito.

Per ciò che riguarda l'articolo di Francesco e di Magliocca non entro nel merito. Ammetto di non averli letti e non ci avevo nemmeno fatto caso.

Chiudo qui, perché evidentemente abbiamo intenti diversi e siamo mossi da punti di vista diversi.

Link to post
Share on other sites

Tarantolato

E' così grave che io abbia espresso il mio punto di vista?! Tu come avresti reagito ad una notizia simile?! Adesso sono io a non capire tu a che gioco stai giocando, prima ci dai certe notizie e poi te la prendi per le reazioni spontanee che ciò hanno provocato?! Ma è uno scherzo???

Dopo avere espresso assoluta euforia per la prossima uscita del volume, me compreso (!!!) se hai letto il mio precedente intervento, poi annientanto, distrutto dalla tua notizia riguardo la pubblicazione solo di una tiratura limitata per qualche Vip.

Per me è una reazione normale di sconcerto per la notizia che ci hai fornito, punto e basta.

Link to post
Share on other sites

Michelangelo2

@@Tarantolato per sapere basta contattare l'editore... nel sito http://www.ilmedaglieredeire.com/ c'è il form per avere informazioni e rimanere aggiornati...

Certamente il cartaceo sarà a disposizione ma ancora non si sa quante copie ecc... Non credo che rimarrà un pubblicazione "elitaria"... Verranno fatte meno copie dell'edizione precedente. Credo con tutto il rispetto che non valga la pena rispodere a @@Civitas Neapolis ... In ogni caso dico solo che se avesse dei "Medaglieri" da "svendere" io sarei interessato... "Me ne porti un camion" come si dice dalle mie parti... :)

Link to post
Share on other sites

Rex Neap

................ ero indeciso fino all’ultimo nell’intervenire o meno con un commento, volevo essere spettatore, ognuno è libero di scrivere quanto ritiene opportuno, ma dopo avere letto alcune righe (che riporto) sull’integrazione fatta alle pagine della pubblicazione, con l’accenno anche alle monete del periodo, monete le cui sigle orami è stranoto che mi stanno molto a cuore, non posso esimermi dall’intervenire ……. ma lo faccio perché …… non per creare polemiche e/o screditare il lavoro altrui ….. ma semplicemente per il solo fatto che esistono documenti ai quali non si può fare a meno ignorare.

Quindi riporto (tra gli altri) solo la parte interessata, in relazione al quale sono obbligato a rispondere, e da questa a seguire si intuisce il prosieguo:

[…..] in conclusione, sono certissimo, con delle prove schiaccianti, che questo poco conosciuto “Maestro dei Cugni” Gaetano De Gennaro, addetto a queste mansioni riportate dal documento, ricopriva ben altra carica all’interno della Zecca e che tutte le supposizioni fatte per attribuirgli le mansioni del “Maestro Incisore” siano naufragate inesorabilmente perché non supportate da prove certe e oggettive e tutte le opinioni personali non hanno alcun appoggio scientifico e sono il parto della fantasia e nint’altro.

[…..] e non al poco conosciuto Gaetano De Gennaro con una preparazione ed apprendistato al seguito del nonno Antonio Maria De Gennaro “con esiti oscuri” e che a mio modesto parere aveva altri incarichi in quegli anni nella Zecca di Napoli, come chiaramente si evince dai documenti dell’epoca. Inoltre egli non aveva affatto l’esperienza matura e sperimentata del grande Maestro che, specialmente in quel periodo, incideva i conii delle medaglie e delle monete con i ritratti dei regnanti, coprendo la carica, all’interno della Zecca di Napoli con la qualifica di “capo incisore”

Detto questo, anche se volessimo mettere da parte l’altra documentazione citata nell'articolo di PN, il documento qui sotto recita chiarissimo; in esso sono contenute tutte le risposte a quanto sopra riportato, non sono frutto di fantasie, ci sarebbero da fare numerosissime osservazioni ….. a cominciare dal fatto che un apprendista non poteva ricevere alcun compenso, ma mi fermo qui … è tutto scritto.

post-21354-0-23292100-1390484922_thumb.j

Link to post
Share on other sites

Tarantolato

@michelangelo2 pare che qualche utente abbia già provato a contattarlo l'editore, ma senza ricevere alcuna risposta, perciò ci siamo rivolti agli utenti del forum che ne sanno molto più di noi, visto ciò che si è scritto in questa discussione, tutto quì.

Pietro

Link to post
Share on other sites

francesco77

................ ero indeciso fino all’ultimo nell’intervenire o meno con un commento, volevo essere spettatore, ognuno è libero di scrivere quanto ritiene opportuno, ma dopo avere letto alcune righe (che riporto) sull’integrazione fatta alle pagine della pubblicazione, con l’accenno anche alle monete del periodo, monete le cui sigle orami è stranoto che mi stanno molto a cuore, non posso esimermi dall’intervenire ……. ma lo faccio perché …… non per creare polemiche e/o screditare il lavoro altrui ….. ma semplicemente per il solo fatto che esistono documenti ai quali non si può fare a meno ignorare.

Quindi riporto (tra gli altri) solo la parte interessata, in relazione al quale sono obbligato a rispondere, e da questa a seguire si intuisce il prosieguo:

[…..] in conclusione, sono certissimo, con delle prove schiaccianti, che questo poco conosciuto “Maestro dei Cugni” Gaetano De Gennaro, addetto a queste mansioni riportate dal documento, ricopriva ben altra carica all’interno della Zecca e che tutte le supposizioni fatte per attribuirgli le mansioni del “Maestro Incisore” siano naufragate inesorabilmente perché non supportate da prove certe e oggettive e tutte le opinioni personali non hanno alcun appoggio scientifico e sono il parto della fantasia e nint’altro.

[…..] e non al poco conosciuto Gaetano De Gennaro con una preparazione ed apprendistato al seguito del nonno Antonio Maria De Gennaro “con esiti oscuri” e che a mio modesto parere aveva altri incarichi in quegli anni nella Zecca di Napoli, come chiaramente si evince dai documenti dell’epoca. Inoltre egli non aveva affatto l’esperienza matura e sperimentata del grande Maestro che, specialmente in quel periodo, incideva i conii delle medaglie e delle monete con i ritratti dei regnanti, coprendo la carica, all’interno della Zecca di Napoli con la qualifica di “capo incisore”

Detto questo, anche se volessimo mettere da parte l’altra documentazione citata nell'articolo di PN, il documento qui sotto recita chiarissimo; in esso sono contenute tutte le risposte a quanto sopra riportato, non sono frutto di fantasie, ci sarebbero da fare numerosissime osservazioni ….. a cominciare dal fatto che un apprendista non poteva ricevere alcun compenso, ma mi fermo qui … è tutto scritto.

Scusa Pietro, non ho seguito molto la cosa e non ho capito dove sta scritto che Gaetano De Gennaro non era maestro dei conii insieme al padre Giovanni Casimiro De Gennaro, allora i documenti che abbiamo riportato nel nostro studio la cui provenienza: Archivio di stato di Napoli. Casa Reale, doc. 1, 2 e 23 ------- e poi: Archivio di Stato di Napoli. Dipendenze della Sommaria, fascio 14 e poi ancora: Pannuti M., Le monete d'oro napoletane di Carlo e Ferdinando IV di Borbone. In BCNN Anno L – LI – Gennaio 1965/Dicembre 1966. Napoli, 1966 e poi: Prota C., Maestri ed incisori della zecca Napoletana – Napoli 1914;

Da dove li abbiamo presi? Da Topolino?

Ma Pietro per favore, non ne vale la pena ....... lascia stare. Grazie

Edited by francesco77
Link to post
Share on other sites

francesco77

Scusa Pietro, non ho seguito molto la cosa e non ho capito dove sta scritto che Gaetano De Gennaro non era maestro dei conii insieme al padre Giovanni Casimiro De Gennaro, allora i documenti che abbiamo riportato nel nostro studio la cui provenienza: Archivio di stato di Napoli. Casa Reale, doc. 1, 2 e 23 ------- e poi: Archivio di Stato di Napoli. Dipendenze della Sommaria, fascio 14 e poi ancora: Pannuti M., Le monete d'oro napoletane di Carlo e Ferdinando IV di Borbone. In BCNN Anno L – LI – Gennaio 1965/Dicembre 1966. Napoli, 1966 e poi: Prota C., Maestri ed incisori della zecca Napoletana – Napoli 1914;

Da dove li abbiamo presi? Da Topolino?

Ma Pietro per favore, non ne vale la pena ....... lascia stare. Grazie

Scusate tanto, ma essendo il sottoscritto una persona che spesso non si fida delle notizie riportate da altri studiosi (questo non volevo dirlo ma ora sono costretto), prima di riportare quanto scritto nel mio articolo riguardo Gaetano De Gennaro dagli studiosi Michele Pannuti, Tommaso Siciliano e Carlo Prota mi sono recato tempo fà di persona all'archivio di stato di Napoli (nel loro registro è possibile risalire alla mia consultazione) ed ho constatato di persona L'ESISTENZA DI GAETANO DE GENNARO MAESTRO DEI CONII PROPRIO NEI DOCUMENTI SOPRA-CITATI (L'ESISTENZA DEL BUON GAETANO E' DOCUMENTATA ANCHE NEL 1738 QUANDO ERA UN GIOVANE AIUTANTE E PERCEPI' UN COMPENSO MINIMO DI 10 DUCATI PER AVER AIUTATO IL PADRE GIOVANNI CASIMIRO nell'incisione dei conii delle medaglie per nozze di Carlo, vedi mio ultimo studio sulle medaglie del 1738 in quaderno di studi VIII 2013 http://www.lamoneta.it/topic/116686-quaderno-di-studi-viii-2013/page-1 ).

IO NON SO DOVE PIETRO ABBIA LETTO CHE GAETANO DE GENNARO ERA UNO SCONOSCIUTO AIUTANTE E COME TALE NON POTEVA PERCEPIRE COMPENSI, forse è uno scherzo.

Chi ha scritto queste cose non sa che TALE MANCANZA DI RETRIBUZIONE per gli allievi del gabinetto d'incisione VENNE DECRETATA NELLA RIFORMA DEL 1824 che si può leggere nel testo di Giuseppe De Sopo del 1971, MA QUI PARLIAMO DI MEDAGLIE DEL 1751!!! Le mansioni di coloro che lavoravano alla zecca all'epoca di Carlo di Borbone (prima della riforma del 1824) erano costituite secondo un organigramma differente!!

CHE DIRE? FORSE A QUALCUNO NON E' MOLTO CHIARO E PUR DI PORTARE AVANTI LE PROPRIE TEORIE SI ARRIVA A SCRIVERE DI TUTTO.

Ritornando a parlare di documenti originali e non di aria fritta: I DOCUMENTI DELL'EPOCA NON HO POTUTO FOTOGRAFARLI PER OVVI MOTIVI, NELL'ARCHIVIO DI STATO di Napoli, è VIETATO FOTOGRAFARE I DOCUMENTI ORIGINALI salvo speciali autorizzazioni, MA IL CARTELLINO DA INDOSSARE SI PUO' FOTOGRAFARLO COME PROVA? Che dite? Vi basta la presenza del mio pollice che lo sorreggeva mentre lo consegnavo al responsabile del registro? ECCO LA FOTO!

Grazie dell'attenzione. E con questo ...... passo e chiudo. ..........

post-8333-0-46311400-1390493848_thumb.jp

Edited by francesco77
Link to post
Share on other sites

PerUnaLira

2 considerazioni:

1)quanto affermato da providentiaopt. circa la possibile non commercializzazione del testo di d'auria non è così assurdo. Nessuno pubblica un libro in pdf. , liberamente consultabile, prima di vendere le stampe.. come strategia di vendita non è assolutamente vincente Inoltre, il fatto che il precedente volume sia ancora in commercio a prezzi più bassi rispetto a quello di copertina (come affermato da Civitas) confermerebbe l'ipotesi riportata da providentiaoptimiprincipis, forse l'autore si è reso conto della poca convenienza di un'ennesima stampa (i costi non sono bassi).

2) Francè non c'era bisogno della foto, in passato hai già dato prova della tua credibilità ( e non poche volte) :good:

Concludo con una citazione di un conosciutissimo studioso campano: "so ragazzi...." :rofl:

Link to post
Share on other sites

Civitas Neapolis

Credo con tutto il rispetto che non valga la pena rispodere a @@Civitas Neapolis ... In ogni caso dico solo che se avesse dei "Medaglieri" da "svendere" io sarei interessato... "Me ne porti un camion" come si dice dalle mie parti... :)

Solita frase... l'hai copiata da quelle già pronte su google, vero?

Perchè da fastidio se qualcuno ogni tanto non ha timore di parlare e lo fa in maniera chiara e senza giri di parole, dicendo le cose come stanno veramente?

Forse vivi su un altro pianeta allora, perchè basta farti un giro ovunque tu voglia per comprendere che il prezzo di quel volume è calato sensibilmente.. e non sto a riferire i prezzi nel dettaglio solo per rispetto dell'editore.

Non so tu cosa voglia farne poi di camion pieno, ma io non vendo e non ho mai venduto quei volumi..

Edited by Civitas Neapolis
Link to post
Share on other sites

Michelangelo2

Su Google c'è di tutto @@Civitas Neapolis anche molte notizie su medaglie Borboniche... Ci può essere anche la frase che ho riportato io...

Parlare in maniera chiara è un bene e sempre apprezzato... Ma si dovrebbero anche dire cose esatte e non fare delle proprie impressioni delle verità universali, riportando le cose solo parzialmente.

Io Non vendo "Medaglieri" e non ho alcun interesse nel volume... Apprezzo però l'amore e lo studio per le borboniche...

Ti rispondo sintetico e poi più visto che questo forum sembra un tribunale dell'inquisizione senza moderazione, non parteciperò quando sarà letta la scontanta sentenza...

Per quello che so io...

  • Le copie sono sempre state 600 tutte firmate dall'autore...E così sarà anche per il nuovo testo... Non so cosa c'entrino quindi le tue idee riguardo... Cito le tue parole "poi magari in seguito si scoprirà che il volume è stato realizzato in una tiratura commerciale ben più ampia di quanto si volesse far credere..."
  • Il prezzo dal 2006 è probabilmente leggermente calato... Chiaramente quando un volume esce è una novità editoriale può costare di più... Ma da qui a svendere a prezzi stracciati ce ne passa... Molti negozi per quel che ho visto io... Hanno poche copie a prezzi alti... Al massimo ho visto delle svendite del volume su ebay da parte di qualcuno che ha contribuito a svalutare "Pro Domo Sua" il "Medagliere" (E mi fermo qui).
  • Tutti hanno una propria idea su una medaglia, una moneta ecc... Ci sono tutte le documentazioni per farsi un'idea... Non perchè ci siano pareri discordanti un testo è superato o non valido ecc... Se fosse come dici tu... I periti, i testi, tutto il mondo della numismatica sarebbe superato.... Parlano le documentazioni, gli studi e l'esperienza.
  • Infine, ultima cosa... Il volume quando e se sarà in commercio, puoi non comprarlo (è la libera legge del mercato). Quello che per me non puoi fare invece è criticare deliberatamente senza sapere... Un saluto passo e chiudo
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.