Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Sign in to follow this  
pier67

Lombardia providentia in rame

Recommended Posts

pier67

buon giorno a tutti. ho preso questa monetina( purtroppo messa maluccio) perché ho notato che é in rame, ho qualche esemplare di questa monetazione in parpagliola, ma non credevo esistessero esemplari in rame. ho pensato avesse perso lo strato in argento, ma rivedendo gli esempleri che ho mi sembra alquanto improbabile. chiedo a voi se é possibile avere dei chiarimenti sulla questione, e se é possibile il periodo, anche perche credo sia molto difficile stabilire il regnante, viste le condizioni della moneta.

grazie

pier67

post-27985-0-58446100-1388728712_thumb.j

post-27985-0-90782600-1388728719_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Se vedo bene...mi sembra che la testa della Provvidenza sia rivolta dalla parte opposta usuale, potrebbe anche essere un falso in rame, d'altronde girava un po' di tutto in quel periodo e non ci sarebbe da stupirci, però magari vedo male, sentiamo qualche altro parere....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parpajola

Confermo le ipotesi di @@dabbene, è una falsificazione in rame della parpagliola milanese, al dritto lo stemma è molto rozzo nelle volute e mi sembra l' aquila in alto a sx con le ali aperte, quindi si potrebbe ipotizzare il periodo di coniazione da Filippo III in avanti. Dalla foto non sembra presente la legenda.

Per il rovescio, come già fatto correttamente notare, il volto della provvidenza guarda verso dx e tutta la figura è molto grossa e si intravede qualche cosa della colonna. La legenda, si legge bene solo la O sopra la mano dx ma poi non mi tornano i due segni dopo che in teoria dovrebbero essere VI........anche dopo la testa è tutto confuso ( con la testa che interrompe la legenda potrebbe anche essere il periodo di Filippo IIII ).

Comunque un bel esemplare di falsificazione coeva.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Penso anch'io che come periodo ci si potrebbe riferire a quello di Filippo IIII, per l'interruzione della testa in leggenda e fattura molto approssimativa, sono comunque tutte monete interessanti che creano riflessioni....quindi complimenti !

Share this post


Link to post
Share on other sites

ambidestro

cosa ne dite di questa parpagliola in rame argentato ?

post-14651-0-26019400-1388759368_thumb.j

post-14651-0-27515600-1388759395_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

pier67

grazie a tutti per le sempre esaudienti spiegazioni

ciao pier

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Anche l'argentatura superficiale era utilizzata per rendere più fruibile e circolabili queste monete, " nell'illecito tutto era lecito " :blum: in quel periodo, questa mi sembra tra l'altro che l'abbia conservata anche bene nel tempo....

Share this post


Link to post
Share on other sites

ambidestro

ci può stare come contraffazione di Desana M.I.R. 580 ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ambidestro

Dabbene,ci può stare questa parpagliola in zecca di Desana ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Branca27

Anche per me è un falso d'epoca, ma dal punto di vista storico la ritengo comunque un bel pezzo da collezionare per chi fa questa tipologia di monete.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ambidestro

Parpajola,cosa ne dici ? rame argentato per Desana ? MIR 580

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parpajola

Penso che sia una falsificazione ma no Desana.

Nella discussione delle parpagliole della providentia a pag. 1 post #5 puoi vedere una parpagliola simile a quella che hai postato, pesa gr. 1,42 e il tondello è molto regolare e largo ma fine di spessore.

Sarebbe bene per un confronto sapere il peso del tuo esemplare

Share this post


Link to post
Share on other sites

ambidestro

il peso del mio esemplare è di gr.1,38

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Scusa ambidestro vedo solo ora la domanda, le parpagliole di Desana come sai sono controverse, ci sono le tre monete riportate anche sul Gamberini, che però si differenziano da quella milanese dal tizzone in bocca al biscione in bocca e questo sarebbe da valutare meglio e dal T in leggenda al diritto, piccoli particolari che a volte il tipo di moneta non ci permette bene di capire.

Visto però il materiale della moneta con argentatura superficiale è probabile una falsificazione d'epoca di massima .

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Il peso basso depone più sulla falsificazione, quello del MIR 580 è sui 2,30 grammi e sarei sempre per questa idea, anche se effettivamente la bocca del biscione con la parte finale sembra un po' anomala, sempre da quello che riesco a vedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.