Jump to content
IGNORED

associazione/fondazione o circolo?


Recommended Posts

Tema complesso, spero di riuscire a farmi capire.

Vorrei creare una fondazione o associazione o circolo culturale, che organizzi eventi come ad esempio:

- mostre artistiche (i quadri esposti si potranno pero´anche comprare)

- convegni (argomenti storico-culturali) con relatore (che viene pagato con diaria vitto e pernottamento)

- mercatini commerciali (numismatico e delle pulci)

- serate culturali di presentazione libri (e relativa vendita)

- corsi di formazione (a pagamento) di conservazione e restauro opere parietali e metalli. Gli insegnanti freelance dovranno essere pagati

- cinema e concerti estivi all´aperto nel cortile della struttura. A pagamento

Durante gli eventi e´prevista la somministrazione di bevande calde e fredde (angolo bar). Eventualmente di aperitivi. Acquisto pertanto di paste, caffe, acqua ecc... e relativa vendita

La struttura funzionera´anche come foresteria (affittacamere) nei giorni in cui non sono previste manifestazioni culturali

Per gestire le varie attivita´ (culturale, affittacamere, bar) sapete cosa sarebbe piu´opportuno creare tra associazione culturale (penso a questo punto non onlus), circolo culturale o fondazione?

Solo come info: la location sara´una vecchia chiesa sconsacrata

grazie

Link to post
Share on other sites

sebeto2013

Internet è pieno di consigli molto esaustive sia per associazioni non riconosciute , riconosciute ( onlus ) e fondazioni. ti metto un link che ti può servire per iniziare a risponderti sulla capacità di un soggetto come un'associazione ( riconosciuta e non ) di poter fare fare determinate iniziative .

http://www.volontariamo.com/gestire-le-associazioni/domande-frequenti/2-fiscali-assicurative/2-le-associazioni-di-volontariato-possono-vendere-oggeii-quando-come

Link to post
Share on other sites

cristianaprilia

Visto che c'è del lucro in ogno iniziativa che hai scritto, sicuramente escluderei olte categorie di onlus (che in alcuni casi possono prevedere il lucro ma a fine anno deve essere tutto ripartito fra gli associati ed il bilancio deve essere pari a zero), e poi c'è anche il problema di affittacamere che prevede regole ben precise che sapranno darti presso la sezione della federalberghi della tua provincia di appartenenza, non sto qui a scendere nei particolari perchè il discorso è lungo. Da quello che penso io più che una associazione dovresti al massimo fare una società, praticamente aprire una partita iva, vista la molteplicità di cose che vorresti fare e che comunemente rientrano nel campo dell'attività imprenditoriale.

Link to post
Share on other sites

mangiafuoco

Anche secondo me per gestire l' azienda" è meglio una società.

Se vuoi, poi, accanto alla società puoi creare una associazione culturale senza fini di lucro.

Escluderei senz'altro la fondazione.

un caro saluto

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.