Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Matteo91

Emissioni di persecuzione

Risposte migliori

Matteo91

Ciao a tutti :)

Mi è capitato di vedere in qualche asta recente monete di questo genere descritte come "Persecution issues".

Ho fatto qualche ricerca, ma non ci ho capito molto. In pratica sembra siano state coniate durante le persecuzioni contro i cristiani di Massimino Daia, Diocleziano e Galerio nelle città di Antiochia, Nicomedia e Alessandria. Raffigurano infatti divinità pagane. Ho trovato curioso che si sia ricorso alla creazione di una tipologia monetale così "particolare" per celebrare (?) questi eventi.

Voi cosa ne pensate? E' davvero questa la ragione della loro emissione? L'autorità emittente è da considerarsi l'imperatore?

Allego un'immagine; una raccolta più completa è possibile trovarla in questo link: http://www.beastcoins.com/RomanImperial/VI/CivicCoinage/Civic-Coins.htm

post-18657-0-69991000-1392816329_thumb.j

Grazie,

Matteo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

ne ho vista qualcuna anch'io, solitamente riferita a Massimino Daia.

Credo siano semplicemente monete a soggetto pagano "normali", ma che in momenti di persecuzione avevano anche intento propagandistico e "polemico".

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Credo siano solo interpretazioni moderne , forse a scopo commerciale , di semplici monete con le normali raffigurazioni pagane .

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao a tutti, altri venditore le definiscono pseudo autonomus.

Più precisamente:

Maximinus II Daia Pseudo-Autonomous AE15 "Tyche, River god, Apollo" Antioch EF

Maximinus II Daia Pesudo-Autonomous Issue. Antioch Mint 309-313 AD. Obverse: GENIO AN-TIOCHENI, Antioch of Tyre seated on rock, river-god Orontes swimming below. Reverse: APOLLONI SANCTO, Apollo standing left holding patera and lyre, Z right, SMA in exergue. Vagi: 2954 Scarce. Size: 15mm, 1.20g. Numismatic Notes: Scarce and about EF! Flan flaw on reverse.

4ZaSSz6in2cBkrP3G9gL5pEcWCj7Y8.jpg

Saluti Eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

Grazie delle risposte :) credo anche io che la definizione di "emissioni di persecuzione" serva solo per attirare un po' di più l'attenzione dal punto di vista commerciale..Tuttavia non è da escludere, come riporta giustamente Druso Galerio, che abbiano in qualche modo avuto un ruolo propagandistico.

Resta il fatto che si tratta di un'emissione atipica: nella descrizione riportata da @@eliodoro ad esempio si parla di pseudoautonome. Ma cosa significa fondamentalmente? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

La dizione "pseudo-autonome", o l'altra corrispondente "semi-autonome", si riferisce a quelle monete provinciali, quasi sempre di area greca e scritte in greco, che non riportano il ritratto ed il nome dell'imperatore, ma al diritto l'immagine (di solito turrita) della città, oppure quella del Senato (volto giovanile o altre volte barbuto e attempato) o quello della Assemblea (in questo caso con la scritta BOULE'), e la località al genitivo. Al rovescio possono esservi immagini diverse. Queste emissioni sono riportate nell'ultima sezione del Sear "Greek Imperial Coins".

Venendo invece alla moneta in questione, avevo aperto una discussione in data 7.9.2013 (http://www.lamoneta.it/topic/111480-genio-antiocheni/ Dalla discussione e dai link risultò che la moneta è attribuita da alcuni al periodo di Galerio-Massimino, da altri al regno di Giuliano 2°. In area anglosassone è piuttosto radicata l'idea che il periodo sia quello di Galerio, della "grande persecuzione", e alcuni sostengono che si tratti di un gettone liberatorio, che veniva dato a quelli che avevano sacrificato agli dei. A me pare un'idea criticabile: gli attestati erano personalizzati e individuali, non potevano essere una monetina cedibile a un altro. Comunque la faccenda mi pare complessa,e per ora non chiarita per bene. Il fatto che sia scritta in latino credo sia spiegabilissimo: dopo Diocleziano, non vi erano più provinciali scritte in greco, tranne che in Egitto (ancora per poco).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nikko

Opinioni personali: sono emissioni civiche, risalenti al primo - secondo decennio del IV secolo, coniate in una città come Antiochia che aveva sempre goduto di una certa autonomia monetaria.

Quelle di Giuliano II sono un altro paio di maniche e soprattutto molto più rare. Sono distinguibili perché al dritto è ritratto il dio Serapis con me fattezze di Giuliano e probabilmente sono emissioni da far rientrare nell'ambito delle celebrazioni dei VOTA PVBLICA.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91

Grazie anche a @@Nikko e @@gpittini per le risposte :) Mi era sfuggita la discussione di Gianfranco, che tra l'altro è molto recente.

L'attribuzione a Giuliano II credo sia stata definitivamente abbandonata: quantomeno da quel che leggo su alcuni siti internet. Mi è sembrato di capire, dal link che ho riportato, che si pensava che fossero state emesse da Giuliano quando fu scritto il sesto volume del RIC.

Comunque mi sembra convincente quanto riportato da Nikko.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Grazie delle risposte :) credo anche io che la definizione di "emissioni di persecuzione" serva solo per attirare un po' di più l'attenzione dal punto di vista commerciale..Tuttavia non è da escludere, come riporta giustamente Druso Galerio, che abbiano in qualche modo avuto un ruolo propagandistico.

Resta il fatto che si tratta di un'emissione atipica: nella descrizione riportata da @@eliodoro ad esempio si parla di pseudoautonome. Ma cosa significa fondamentalmente? :)

Proprio così @@Matteo91. Questo tipo di attribuzioni (o, meglio, di schemi collezionistici che battezzano le monete) in America "tira". Ti ricordo anche i "tribute penny", i "30 pieces of silver", i "temple tax coins", le "In this sign". Poi ci sono le "Coins of the Saints" che abbracciano un periodo lunghino: dalle costantiniane di Sant'Elena alle bizantine fino alle monete crociate. O, andando nel Medio Evo, le "The blessed Virgin Mary".

Modificato da cancun175
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×